RECENSIONI
RECENSIONI

Fauna delle Alpi: i vertebrati della Valle d'Aosta nel loro ambiente.
Cento fiori in Valle d'Aosta.
Da alcuni anni l'editoria valdostana si dimostra attenta alle tematiche ambientali e infatti sono ormai numerosi i titoli a sfondo naturalistico presenti nei loro cataloghi. Tra le novità segnaliamo due opere che hanno visto il concorso di noti specialisti locali. Si tratta di Fauna delle Alpi di Musumeci Editore L. 55.000 e di Cento fiori in Valle d'Aosta della Tipografia Valdostana L. 48.000. Il primo è un volume di 200 pagine, firmato da Massimo Bocca, Ivana Grimod e Luciano Ramires; il secondo di pagine ne ha ben 256 e porta le firme di Laura Poggio e di Maurizio Bovio. La pubblicazione di entrambe le opere è stata possibile grazie al patrocinio della Regione Valle d'Aosta, in particolare gli Assessorati all'Agricoltura, Forestazione e Risorse naturali e Assessorato alla Pubblica Istruzione. Il primo è una catalogazione a schede delle presenze animali nei vari ambienti delle Alpi, alle diverse quote. Ogni scheda presenta due pratici grafici con indicazioni sulle fasi del ciclo vitale e sulla quota di presenza in estate e inverno della specie, nonché l'areale europeo e splendide fotografie. Il secondo volume si propone anch'esso come una catalogazione, in questo caso dei fiori della Valle d'Aosta. Nelle prime pagine è presente un breve riepilogo dei piani altitudinali, nonché un pratico glossario. I fiori sono stati poi suddivisi per ambienti e l'opera ha una struttura a schede, dove figura la cartina della distribuzione in Valle d'Aosta, nonché i piani altitudinali dove si riscontra la presenza.

Alp: Cervino.
Radicale rinnovamento per il periodico di montagna 'ALP", che ha presentato la propria nuova veste nel settembre scorso con un numero interamente dedicato al Cervino. Non a caso dunque la presentazione è avvenuta a Cervinia, nei locali di un albergo rinomato e caratteristico, dove il dibattito su questa sorta di rinascita è stato inaspettatamente ricco, intenso e accattivante. Non si tratta solo di un restyling (forse un po' troppo rubato alla grafica web), ma soprattutto di un cambiamento di rotta nei contenuti. Non più sportività a tutti i costi ma un allargamento a temi culturali, sociali e talvolta psicologici legati alla montagna. La scelta è senza dubbio sintomatica: i tempi sono cambiati rispetto a dieci anni fa, quando nacque la rivista.
L'alpinismo, si dice, è in crisi e di fronte a una crisi, si sa, occorre trovare nuove strategie. La Vivalda Editori ci ha provato con una scommessa non da poco. Il direttore Enrico Camanni e il nuovo capo-redattore Marco Ferrari hanno accettato la sfida. Il terreno è impervio, ma le soddisfazioni potranno essere notevoli. Alla redazione del nuovo ALP i nostri migliori auguri.

G. Forneris, M. Pascale, G.C. Perosino, Idrobiologia, EDA., Torino 1996,372 pagine.
L'acqua e le attività ad essa legate costituiscono, come ormai noto a tutti, argomento di primaria importanza; i prelievi per utilizzi vitali spesso vengono effettuati senza tenere conto che i corsi d'acqua sono in realtà complessi ecosistemi. Idrobiologia fornisce, con buon approfondimento, le conoscenze necessarie per una corretta gestione di questo patrimonio. Partendo dalla molecola dell'acqua e dalle sue caratteristiche fisiche, il testo affronta gli aspetti legati al ciclo
dell'acqua per poi passare a quelli ecologici e biologici con una esauriente descrizione delle principali specie che popolano gli ambienti acquatici. L'inquinamento infine merita un intero capitolo. Di particolare interesse risulta, in appendice, una sintesi della Carta Ittica del Bacino della Dora Baltea, strumento tecnico che contiene i risultati di un'ampia indagine sulle caratteristiche delle acque della regione. Il testo, in parte finanziato dall'Assessorato dell'Ambiente, può essere ottenuto previa motivata richiesta presso l'Assessorato stesso.

   
Pagina a cura dell'Assessorato territorio, ambiente e opere pubbliche © 2020 Regione Autonoma Valle d'Aosta
Condizioni di utilizzo | Crediti | Contatti | Segnala un errore