Bando per progetti di R&S negli ambiti della S3

CON DGR N. 863, IN DATA 26 GIUGNO 2017, E' STATA APPROVATA LA PROROGA DEL TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

ALLE ORE 12.00 DEL 31 LUGLIO 2017

 

 

Con la deliberazione della Giunta regionale n. 340 del 24 marzo 2017 è stato approvato, nell'ambito del PO FESR 2014/20, il bando a favore di imprese industriali per la realizzazione di progetti di ricerca e sviluppo negli ambiti della Smart Specialisation Strategy (S3) della Valle d'Aosta.

Il bando intende promuovere attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale di nuovi prodotti, processi produttivi o servizi, attraverso la realizzazione di progetti di durata compresa tra 12 e 24 mesi, nonchè favorire lo sviluppo delle risorse umane coinvolte nei progetti di R&S che, attraverso contratti di apprendistato di alta formazione e ricerca, si specializzano ad alto livello avviandosi a percorsi professionali nel settore della ricerca.

 

Soggetti beneficiari

  • le piccole, medie e grandi  imprese industriali con almeno 10 dipendenti;
  • i consorzi di ricerca fra imprese industriali con almeno 5 dipendenti e il cui capitale sia detenuto in misura non inferiore al 50% da imprese industriali;
  • le reti di impresa, composte da almeno 3 imprese, operanti nelle attività di ricerca e sviluppo;
  • i centri di ricerca con almeno 5 dipendenti e il cui capitale sia detenuto in misura non inferiore al 70% da imprese industriali.

Le imprese devono presentare domanda in forma congiunta (almeno 2 imprese per progetto, di cui almeno una è una PMI), attraverso espliciti accordi di collaborazione, formalizzati o da formalizzarsi, mediante raggruppamenti temporanei di imprese, contratti di rete, o altri contratti di collaborazione previsti dall’Unione europea.

Ciascuna impresa può partecipare al massimo a due progetti, di cui al massimo uno in qualità di capofila.

 

Ambiti di intervento

MONTAGNA INTELLIGENTE

AT1Gestione sostenibile degli asset strategici inclusi i centri abitati.

  1. Nuovi strumenti e sistemi di rilievo per la misura delle prestazioni funzionali, di efficienza e di sicurezza degli asset strategici (valutazione stato).
  2. Nuovi strumenti e sistemi (early warning) di valutazione predittiva dello stato di sicurezza e di efficienza degli asset strategici.
  3. Nuovi sistemi  di rilievo per il monitoraggio in continuo ed in remoto delle prestazioni funzionali, di efficienza e di sicurezza degli asset strategici.

AT2 Monitoraggio e protezione dell’ambiente.

  1. Nuovi strumenti e sistemi innovativi per il monitoraggio ed il controllo della qualità della matrice ambientale (valutazione impatti).
  2. Nuovi strumenti ed applicazioni innovative per il monitoraggio delle risorsa idrica e delle acque superficiali.
  3. Nuovi strumenti e sistemi di rilievo per l’individuazione degli agenti inquinanti.

AT3 Gestione e sicurezza del territorio.

  1. Studio di nuovi processi ed applicazioni innovative per l’economia circolare e la riduzione dei rifiuti (end of waste).
  2. Nuovi strumenti e sistemi di gestione dei rischi (early warning) idrogeologici e di incendio.
  3. Sistemi innovativi per il miglioramento della fruizione dell’ambiente montano (sentieri, vie ferrate, attività sciistiche,…).

AT4 Montagna digitale, interoperabilità, integrazione sistemi e servizi digitali.

  1. Nuove tecniche di reingegnerizzazione e integrazione di dati eterogeni (temporali e spaziali) di device, di software, di sistemi informativi e piattaforme multimediali esistenti.
  2. Sviluppo nuove tecniche di acquisizione dei dati rilevati da molteplici reti di monitoraggio; classificazione, integrazione e conservazione dei dati rilevati nel repository della piattaforma.
  3. Integrazione nella piattaforma di un ambiente di supporto alle decisioni con un pannello di controllo in grado di valutare e garantire il tempestivo intervento e coordinamento delle attività di informazione e soccorso.
  4. Nuove applicazioni e servizi integrati, assistenza clinica e sociale sul territorio.

MONTAGNA DI ECCELLENZA

AT1 Prodotti e sistemi per accrescere efficienza, produttività e qualità in ambiti produttivi innovativi (automotive, aerospace, oil & gas, medicale, …).

AT2 Processi di produzione e sistemi per il manifatturiero avanzato orientati a settori altamente innovativi e strategici (ICT, materiali e leghe avanzate, elettronica, biotech).

MONTAGNA SOSTENIBILE

AT1 Produzioni industriali e di servizi, economicamente ed ambientalmente sostenibili.

  1. Piattaforme tecnologiche per il monitoraggio agro-ambientale, la gestione e difesa fito-sanitaria, lo sviluppo sostenibile dell’agricoltura, la tutela dell’ambiente e la difesa della biodiversità.
  2. Logistica distributiva a basso impatto ambientale che favorisca la cooperazione tra i produttori con utilizzo di autoveicoli elettrici e sistemi intelligenti di bordo (software e hardware per la pianificazione della distribuzione delle merci anche on demand).
  3. Ricerca e sviluppo di tecniche di riutilizzo dell’acqua, tecniche agronomiche biologiche innovative e serre edificate con materiali innovativi finalizzate all’impiego industriale delle erbe officinali di montagna.
  4. Architettura sostenibile, Life Cycle Assessment,  BIM (Building Information Modelling) e BEMS (Building Energy Management System). Utilizzo di massa termica con materiali a cambiamento di fase ecologici.

 

Intensità del finanziamento

 

Grandi imprese

Medie imprese

Piccole imprese

ricerca industriale

55%

65%

70%

sviluppo sperimentale

30%

40%

50%

I contributi concedibili ad ogni beneficiario, determinati applicando ai costi ammissibili le intensità sopra indicate, non potranno superare i seguenti massimali di importo:

Tipologia imprese                    

Contributo massimo a imprese (euro)

Contributo massimo a imprese insediate nell'area inustriale Cogne di Aosta e nella pépinière d'entreprises di Pont-Saint-Martin

Grandi imprese

500.000

600.000

Medie imprese

250.000

300.000

Piccole imprese

150.000

180.000

 

Sviluppo risorse umane

Per ogni progetto di R&S deve essere attivato almeno 1 e fino a un massimo di 4 contratti di apprendistato, ciascuno di durata minima di 6 mesi, da datori di lavoro con sede operativa sul territorio regionale, per:

  • l’acquisizione del titolo di dottore di ricerca;
  • attività di ricerca.

Destinatari per l’attivazione del contratto di apprendistato sono i giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, anche di nazionalità non italiana, domiciliati in Valle d’Aosta, che risultino inattivi o disoccupati per l’assunzione e con le caratteristiche di seguito indicate:

  • per l’apprendistato per l’acquisizione del titolo di dottore di ricerca, il giovane deve essere ammesso, o già inserito, in un dottorato di ricerca, purchè coerente con il progetto di ricerca presentato;
  • per l’apprendistato per attività di ricerca il giovane deve essere in possesso di Laurea magistrale o titoli superiori, o titolo equipollente di un altro Stato membro, coerenti con il progetto di ricerca presentato.

 

Modalità di presentazione della domanda

Le domande di contributo devono essere presentate online, dal 1° maggio 2017 e fino alle ore 12.00 del 30 giugno 2017, prima dell’avvio degli interventi e a seguito del versamento della cauzione di € 750,00 prevista all'art. 26 del bando, utilizzando l’apposito formulario sul sistema informativo SISPREG2014, accessibile al seguente indirizzo:

www.regione.vda.it/europa/SISPREG2014/default_i.aspx

 

 

  Con la deliberazione della Giunta regionale n. 782, in data 12 giugno 2017, è stato integrato l'art. 10, comma h) del Bando introducendo massimali di durata e di costo orario in relazione alle attività del tutor dell'istruzione formativa. 



 

 Ufficio regionale di riferimento

 

Struttura ricerca, innovazione e qualità - Piazza della Repubblica, 15 - Aosta

Referenti

Giorgio D’Andrea- tel. 0165 274594 - g.dandrea@regione.vda.it

Orari di apertura al pubblico

da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 14.00

 

allegati

 



Torna su