Ricerca e innovazione

 

Nel periodo 2014/2020 è prevista l'attivazione, a sostegno della domanda, di Bandi per progetti di Ricerca e Sviluppo e di Bandi per lo sviluppo di Unità di Ricerca focalizzati sui 3 ambiti tecnologici prevsiti dalla Smart Specialisation Strategy.

 

Il primo (Montagna d’Eccellenza) ricomprende le attività produttive della montagna o per la montagna che, se mantenute su livelli di eccellenza (qualità), attraverso tecnologie e innovazione, possono costituire uno dei pilastri su cui fondare un modello di “crescita caratterizzante e caratterizzata”, con imprese attive in ambiti i cui punti di forza possono consentire loro di restare o divenire player sui mercati internazionali.

Il riferimento è a quattro principali settori di attività:

  • produzioni specializzate per la montagna;
  • attività manifatturiere esistenti ad elevato contenuto tecnologico;
  • l’offerta dei grandi comprensori sciistici;
  • l’offerta escursionistica centrata sulle Alte Vie e la connessa rete di rifugi alpini.

 

Il secondo ambito (Montagna Intelligente) include le attività connesse e funzionali alla dotazione infrastrutturale ed al monitoraggio e controllo del territorio, territorio complesso e difficile, che impone un rilevante sforzo tecnico-organizzativo, oltre che finanziario, per assumere quella configurazione tecnologica (smart) in grado, da un lato, di renderlo più efficacemente gestibile e, dall’altro, di configurarlo come idoneo ad offrire a imprese, turisti e residenti, i servizi digitali a valore aggiunto che le tecnologie consentono di sviluppare e rendere disponibili. Le attività individuate sono:

  • infrastrutture di rete (banda larga, wifi, public digital services);
  • sicurezza e monitoraggio del territorio;
  • networking e città-comunità intelligenti. 

 

Il terzo ambito (Montagna Sostenibile) comprende i seguenti settori:

  • energia (energie rinnovabili e risparmio energetico);
  • integrazione tra agricoltura e turismo (valorizzazione della filiera corta);
  • edilizia sostenibile e bio-edilizia;
  • produzioni agroalimentari e filiera del legno;
  • ambiente ed ecosistemi (public utilities, rifiuti, monitoraggio e riqualificazioni ambientali).

 

Sono inoltre previste azioni mirate a valorizzare l’imprenditorialità locale mediante l’adozione di strumenti e iniziative  a sostegno alla nascita e allo sviluppo di nuove imprese innovative.

Vi sono infine azioni che intendono fornire adeguato sostegno finanziario alle imprese per investimenti in ricerca e sviluppo innovativo (progetti e programmi di ricerca interna finalizzati all’innovazione di prodotto) e per investimenti in innovazione (di processo e organizzativa) così come l’attivazione di strumenti finalizzati al rafforzamento della capitalizzazione delle imprese (prestiti per la capitalizzazione).

 

 

Portale imprese



Torna su