Analisi, dati statistici e altro materiale

IDENTIFICAZIONE E PRODUTTIVITÀ DELLE SUPERFICI ERBACEE ATTRAVERSO I DATI SATELLITARI

Sono stati presentati il 3 febbraio 2022 al Dipartimento agricoltura i risultati delle indagini condotte da ARPA Valle d'Aosta, in collaborazione con Istitut Agricole Régional, e commissionate dalla Struttura Politiche regionali di sviluppo rurale per identificare le superfici erbacee e stimarne la produttività attraverso l'utilizzo di dati satellitari.

I dati ottenuti sono stati utilizzati dai tecnici della struttura per creare un primo modello di determinazione dei carichi potenziali di un alpeggio, a titolo di test.

 

LA VALLE D'AOSTA IN CIFRE

Pubblichiamo di seguito i rapporti L’agricoltura nella Valle d’Aosta in cifre, relativi agli scorsi anni, realizzati dal CREA-Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria.

Il rapporto si propone come un concreto e agevole strumento conoscitivo del locale sistema agricolo a disposizione di tutti coloro che in esso operano: agricoltori, rappresentanti delle organizzazione professionali degli agricoltori, tecnici e professionisti, amministratori e, non ultimi, consumatori e cittadini, ai quali offre un quadro di sintesi e al tempo stesso completo e di facile lettura dell’agricoltura regionale.

I dati esposti in forma tabellare e di grafici, derivanti da svariate fonti informative, descrivono la congiuntura economica del comparto primario regionale e, in particolare, il ruolo svolto dal sistema agroalimentare nell’economia regionale, senza tralasciare gli interventi delle politiche di settore.

L’articolazione dei temi trattati spazia dalle caratteristiche strutturali e produttive specifiche dell’agricoltura a quelle dell’agroindustria e della cooperazione, con focus sul commercio estero delle relative produzioni e sui consumi, dagli aspetti inerenti la diversificazione e la multifunzionalità che connotano il settore primario all’attuazione delle politiche comunitarie, nazionali e regionali.

 

Monitoraggio dell’indicatore Trends of index of population of farmland birds (FBI), relativo agli uccelli nidificanti negli ambienti agricoli

La raccolta di informazioni sulla consistenza e distribuzione delle diverse specie di uccelli per mezzo di monitoraggi estesi e continuativi nel tempo permette di fornire una valutazione del trend e dello stato di conservazione delle comunità ornitiche nidificanti negli habitat agrari. Tale analisi può avvenire tramite il calcolo di un apposito indice il Farmland Bird Index (FBI), che prende in considerazione l’andamento delle popolazioni nidificanti di una serie di specie di uccelli considerate indicatrici degli agrosistemi.

Questo indice rappresenta, quindi, un indicatore dello stato di salute della biodiversità nei paesaggi agrari europei ed assume un collegamento diretto tra le diverse specie e gli agrosistemi in cui vivono: un trend negativo segnala cambiamenti negli ambienti agrari, non più favorevoli alla presenza degli uccelli.

La necessità di calcolare il FBI quale indicatore, a livello generale, dell’efficacia delle misure dei Programmi di Sviluppo Rurale e l’esigenza di acquisire informazioni sulle dinamiche in atto delle popolazioni di uccelli a livello regionale per la pianificazione territoriale e per l’individuazione d’interventi gestionali, ha portato alla necessità di attivare di un programma di monitoraggio dell’avifauna nidificante.

Di seguito le relazioni relative alle rilevazioni degli ultimi anni.

 

PUBBLICAZIONI CREA

Pubblichiamo i Rapporti dell’indagine CREA - Politiche e Bioeconomia sul mercato fondiario e  sul mercato degli affitti nelle regioni italiane, con dati relativi all'anno 2019, nei quali un capitolo è dedicato alla Valle d'Aosta.

 

Altro materiale

 

Per la sezione "Altro materiale", eliminiamo il documento INEA (obsoleto) e lasciamo le 3 tesi in ordine cronologico (prima Charrance, poi Dal Vecchio e Genna)
Testo: Di seguito si riportano alcune tesi di laurea che hanno affrontato tematiche pertinenti con la programmazione dello sviluppo rurale nei due periodi 2007-2013 e 2014-2020.
Di seguito si riportano alcune tesi di laurea che hanno affrontato tematiche pertinenti con la programmazione dello sviluppo rurale nei due periodi 2007-2013 e 2014-2020.

 

 

Agricoltura



Torna su