Disciplinare di Produzione Integrata della Valle d'Aosta, anno 2018

La produzione integrata è un sistema di produzione agro-alimentare che utilizza tutti i metodi e mezzi volti a ridurre l’uso delle sostanze chimiche di sintesi e a razionalizzare la fertilizzazione, nel rispetto dei principi ecologici, economici e tossicologici.

La produzione agricola integrata nella nostra regione prevede il rispetto degli impegni riportati nel Disciplinare di produzione integrata (DPI) approvato con Provvedimento Dirigenziale n. 1169 in data 7 marzo 2018 della Struttura Produzioni Vegetali, Sistemi di Qualità e Servizi Fitosanitari.

 

I beneficiari della sottomisura 10.1.3 "Sostegno ai metodi di lotta integrata" del Programma di Sviluppo Rurale 14-20 della Valle d'Aosta devono rispettare i principi generali della difesa integrata obbligatoria previsti dall’articolo 19 del d. lgs. 150/2012 e aderire al DPI, oltre che a eventuali ulteriori disposizioni contenute nei bandi attuativi.

 
L’adesione al disciplinare può essere fatta per singola coltura e comporta la registrazione di tutte le attività fitosanitarie e agronomiche previste dal disciplinare stesso, attraverso la compilazione dell'apposito "Registro delle operazioni colturali". 

            _______________________________________________________________________

 

Bando aperto Misura 10 - Pagamenti agro-climatico-ambientali

 

Il disciplinare si compone di due sezioni:

sezione pratiche agronomiche, suddivisa in:

  • Norme generali agronomiche, che contengono le indicazioni colturali (vincoli e consigli) relative alla buona prassi agronomica, dove sono indicati vincoli e adempimenti aziendali di carattere generale
  • Schede di coltura, che contengono le indicazioni (vincoli e consigli) specifiche per ogni coltura utili al raggiungimento degli obiettivi della produzione integrata e della tutela ambientale, nel rispetto delle norme tecniche agronomiche generali

sezione difesa, diserbo e impiego di fitoregolatori, suddivisa in:

  • Norme generali di difesa, che contengono l’insieme delle indicazioni (vincoli, consigli e criteri generali) che consentono una corretta gestione della difesa delle piante da malattie e patogeni, valorizzando prioritariamente tutte le soluzioni alternative alla difesa chimica che permettano di razionalizzare gli interventi salvaguardando la salute degli operatori e dei consumatori, nonché, allo stesso tempo, limitare i rischi per l’ambiente, in un contesto di agricoltura sostenibile
  • Schede di difesa, che contengono per ogni coltura (melo, vite, orticole e seminativi) i principi attivi autorizzati e le relative indicazioni e limitazioni 

Per le colture non comprese nel disciplinare della Valle d’Aosta si fa riferimento alle schede di coltura e di difesa approvate nel disciplinare della Regione Piemonte.

 

per INFORMAZIONI

  • applicazione sottomisura 10.1.3: AREA VdA (0165.3673130)
  • informazioni tecniche di difesa, diserbo e fitoregolatori: Rita Bonfanti (0165.275405, r.bonfanti@regione.vda.it, dal lunedì al giovedì dalle 9.00 alle 12.30 / Sandro Dallou (0165.275382, s.dallou@regione.vda.it)
  • informazioni tecniche sulle pratiche agronomiche: Aurelio Vallomy (ufficio periferico di Pont Saint Martin, lunedì dalle 9 alle 12, tel. 0125.806843 a.vallomy@regione.vda.it) / Ugo Lini (centro sperimentale di Saint Marcel,  tel. 0165.778614, cell. 3479046999  u.lini@regione.vda.it)

 

 

 

Diapositive per la divulgazione della Misura, presentate durante le serate di Donnas, Saint-Christophe e Saint-Pierre


 

Per gli agricoltori



Torna su