Fabbricati rurali

I Fabbricati Rurali presenti in Valle d'Aosta convenzionalmente vengono definiti in base al loro utilizzo come fabbricati d'alpe, mayen o di fondo valle.

Interventi edilizi di nuova costruzione, sistemazione, recupero, ristrutturazione, ecc. possono essere oggetto di valutazione tecnica preliminare, valevole agli usi disciplinati dalla norma, ottenibile  presentando presso l'ufficio competente apposita domanda di razionalità disciplinata dall’art 22 della L.R. 11/98.

In riferimento ai criteri applicativi disciplinanti le modalità di rilascio di tale parere l’istruttoria comprende tre ordini di valutazione:

1. progettuale, con riferimenti puntuali al dimensionamento del fabbricato o del singolo intervento in relazione alle esigenze aziendali, alla tipologia dell'intervento, con istruttoria effettuata sulla base del “manuale contenente gli standard costruttivi” e gli elementi di riferimento per il dimensionamento dei fabbricati rurali e degli annessi ove previsto.

2. aziendale che riguarda, invece, la dimensione dell'azienda stessa, il suo indirizzo produttivo prevalente, il suo riparto colturale.

3. ai fini dell’erogazione di aiuti finanziari se previsto dalla legislazione vigente.

 

 

 

A seguito dell'approvazione dell'art. 12 della Leggre regionale 13 dicembre 2013, n. 18 (Legge finanziaria per gli anni 2014/2016) e in attesa della revisione complessiva della disciplina regionale concernente la concessione di aiuti, è sospesa l'erogazione di contributi a fondo perduto inerenti alla presente agevolazione.
Le domande di aiuto a fondo perso non sono pertanto al momento ricevibili

 

 

 



Torna su