TERRITORIO E IMPRESA
L’esperienza del Comune di La Salle, che negli ultimi anni ha lavorato all’interno di numerosi progetti internazionali.
IL RUOLO DEL COMUNE NELLO SVILUPPO LOCALE
di Cassiano Pascal
La Maison Gerbollier, sede del Comune di La Salle.In questi ultimi anni negli Enti Locali valdostani sta avvenendo un importante cambiamento di contesto: si è passati dall’essere Istituzioni prevalentemente assistite dal centro all’essere invece aziende erogatrici di servizi che, tra l’altro, hanno visto un contenimento dei trasferimenti di risorse, accompagnato da un notevole aumento dei vincoli sul fronte del reperimento e dell’utilizzo delle stesse. A ciò si aggiunga la domanda di un’offerta sempre più qualificata da parte di cittadini preparati e informati.
Per questo motivo è necessario abbandonare alcuni modi di essere tipici della cultura comunale, guardarsi intorno e allargare le proprie visuali a ciò che esiste intorno a noi ma anche a ciò che esiste molto più lontano.
Oggi è impensabile che un Comune possa elaborare le proprie strategie ed elaborare un suo progetto di sviluppo territoriale senza tener presente che esiste un problema di rete di relazioni con i Comuni limitrofi, con la Regione, lo Stato Italiano, i paesi transfrontalieri e, non ultimo, con il resto dell’Europa. Il dover allargare la propria visuale, la necessità di confrontarsi di continuo con esperienze diverse rappresenta un importante contributo per la crescita della struttura comunale, degli Amministratori e dell’intera comunità.
Il Comune di La Salle, negli ultimi anni, ha lavorato all’interno di numerosi progetti internazionali, rivolti allo sviluppo sostenibile del territorio e alla salvaguardia delle sue componenti paesistiche e tradizionali, e ciò ha consentito di maturare una buona esperienza ma anche di creare occasioni per nuove forme di sviluppo. Certamente all’inizio le difficoltà non sono state poche: lo scetticismo dei concittadini per iniziative che hanno spesso ricadute economiche di lunga durata, le perplessità degli stessi uffici comunali per la necessità di confrontarsi con pratiche nuove e diverse dalla routine quotidiana, ma anche la difficoltà di confrontarsi con persone straniere, con pensieri e metodologie diverse, spesso in lingua inglese.
La locandina del pogetto Montimages.Certamente le difficoltà hanno contribuito alla crescita delle persone coinvolte nei progetti, dal Segretario Generale agli Amministratori comunali, ed hanno anche aperto la strada a nuove forme di collaborazione con enti di paesi assai lontani, dalla Finlandia alla Grecia, dalla Germania alla Estonia, realtà di milioni di abitanti che solo pochi anni fa sarebbe stato impensabile immaginare potessero conoscere e lavorare con il piccolo Comune di La Salle.
Anche da un punto di vista economico la partecipazione ai progetti a finanziamento europeo ha creato per il paese occasioni di sviluppo nuove e talvolta innovative.
Con la realizzazione del progetto sui fumetti “Montimages” e di un nuovo progetto presentato a finanziamento “Crea Village”, La Salle intende creare sul suo territorio un polo scolastico, culturale e di formazione incentrato sulla comunicazione, (visiva, letteraria, artistica, ecc.) con l’obiettivo di portare a La Salle operatori di un mercato di nicchia che diversamente ci sarebbe estraneo.
Con il progetto sulla raccolta differenziata “IUWMM” il Comune di la Salle ha potuto realizzare un’attività di educazione ambientale in tutte le classi dell’infanzia e primaria, al fine di contribuire alla crescita nei suoi futuri cittadini di una nuova sensibilità verso l’ambiente e la sua conservazione. Inoltre è stato avviato il compostaggio domestico presso oltre il 30% delle famiglie, nonché una fase di confronto continuo con la popolazione finalizzata ad aumentare la raccolta differenziata dei rifiuti sul territorio comunale.
Non meno importante è la promozione del paese che deriva dalla partecipazione al progetto sulla promozione turistica dei territori legata al benessere, denominato “Dostwell”, che ha portato il Comune di La Salle a partecipare alle fiere sul turismo di Berlino, Lugano, Lubiana e che ha contribuito a lanciare l’immagine del comune di La Salle nello scenario europeo.
In conclusione credo che per favorire lo sviluppo del proprio territorio l’Amministrazione comunale debba continuare a promuovere nuove idee e nuovi progetti, cercando sempre più il coinvolgimento di altre istituzioni e di soggetti privati, che, sono certo, sapranno cogliere le occasioni, perché sono convinto che la comunità di La Salle sappia credere nelle proprie potenzialità, creare il proprio futuro e sia capace di intraprendere il proprio sviluppo.
   
Pagina a cura dell'Assessorato territorio, ambiente e opere pubbliche © 2023 Regione Autonoma Valle d'Aosta
Condizioni di utilizzo | Crediti | Contatti | Segnala un errore