Museo Archeologico Regionale, mostre d'arte

 

ESPRESSIONISMO SVIZZERO Linguaggi degli artisti d'Oltralpe

 

Aosta, Museo Archeologico Regionale


25 giugno - 23 ottobre 2022

 

Frutto della collaborazione scientifica con uno dei più importanti musei d’arte elvetica, il Kunst Museum di Winterthur, la mostra si propone di raccontare una stagione straordinaria ma ancora poco conosciuta dell’arte del Novecento, quella dell’Espressionismo svizzero.

Grazie ai prestigiosi prestiti provenienti dal Kunst Museum di Winterthur e da una serie di importanti nuclei collezionistici museali e privati svizzeri, la rassegna - curata da Daria Jorioz, Andrea Lutz e David Schmidhauser - riunisce per la prima volta capolavori provenienti da tutta l’area geografica elvetica, includendo sia il Ticino sia la zona della Svizzera francese, fino ad ora poco conosciuti dal grande pubblico.

 

Clicca qui per la SCHEDA ESPOSIZIONE

 

Clicca qui per il COMUNICATO STAMPA

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 

 

 

ORARIO

tutti i giorni dalle 9 alle 19

 

REGOLE DI FRUIZIONE

Secondo le direttive del Ministero della Salute in vigore

 

TARIFFE

Intero 6 euro

Ridotto 4 euro

Ingresso gratuito 0-25 anni

 

SEDE

Museo Archeologico Regionale
Piazza Roncas, 12
11100 AOSTA
tel. +39 0165 275902


INFO

Regione autonoma Valle d'Aosta
Assessorato Beni culturali, Turismo, Sport e Commercio
Soprintendenza per i beni e le attività culturali
Struttura Attività espositive e promozione identità culturale
Tel. 0165 275937

u-mostre@regione.vda.it

 

Museo Archeologico Regionale

 

La mostra, prodotta da Expona di Bolzano in collaborazione con Contemporanea Progetti di Firenze, è accompagnata da un catalogo bilingue italiano/francese edito da Silvana Editoriale con saggi di Daria Jorioz, Caesar Menz, David Schmidhauser, Andrea Lutz, che contiene le immagini di tutte le opere in mostra e sarà acquistabile al prezzo di 26 euro.

 

 

 

IN OCCASIONE DI

 

Plaisirs de culture en Vallée d'Aoste

 

SABATO 24 SETTEMBRE 2022

17.00

VISITA GUIDATA ALLA MOSTRA ESPRESSIONISMO SVIZZERO. LINGUAGGI DEGLI ARTISTI D’OLTRALPE

La visita guidata alla mostra sarà l’occasione per scoprire i capolavori dell’Espressionismo svizzero attraverso oltre sessanta opere provenienti dal Kunst Museum di Winterthur e da importanti musei pubblici e privati svizzeri.

INFO: 0165 275902, u-mostre@regione.vda.it

Prenotazione obbligatoria (max 40 persone)

A cura della Soprintendenza per i beni e le attività culturali - Struttura Attività espositive e promozione identità culturale

 

 

 

DAL 17 AL 25 SETTEMBRE - RISERVATO ALLE SCUOLE SUPERIORI DI SECONDO GRADO

ORARI E GIORNI DA CONCORDARE CON GLI INSEGNANTI

VISITE DIDATTICHE ALLA MOSTRA ESPRESSIONISMO SVIZZERO. LINGUAGGI DEGLI ARTISTI D’OLTRALPE

I capolavori dell’Espressionismo svizzero sapranno conquistare gli alunni delle scuole superiori con i loro colori vivaci che nascondono un forte malessere e un desiderio di comunicare a gran voce il disagio di un’epoca e gli orrori della guerra.

INFO: d.platania@regione.vda.it

Prenotazione obbligatoria entro le ore 12 del giorno precedente alla seguente email:

ve.luberto@regione.vda.it

 

 

inoltre

INGRESSO GRATUITO ALLA MOSTRA DAL 17 AL 25 SETTEMBRE 2022

 

 

Clicca qui per la pagina ufficiale di PLAISIRS DE CULTURE

 

 


 

 

Espressionismo svizzero. 24 giugno 2022, inaugurazione della mostra al Museo Archeologico Regionale di Aosta. Espressionismo svizzero. 24 giugno 2022, inaugurazione della mostra al Museo Archeologico Regionale di Aosta.

Espressionismo svizzero. 24 giugno 2022, inaugurazione della mostra al Museo Archeologico Regionale di Aosta. Espressionismo svizzero. 24 giugno 2022, inaugurazione della mostra al Museo Archeologico Regionale di Aosta.

Espressionismo svizzero. 24 giugno 2022, inaugurazione della mostra al Museo Archeologico Regionale di Aosta. Espressionismo svizzero. 24 giugno 2022, inaugurazione della mostra al Museo Archeologico Regionale di Aosta.

Espressionismo svizzero. 24 giugno 2022, inaugurazione della mostra al Museo Archeologico Regionale di Aosta. Espressionismo svizzero. 24 giugno 2022, inaugurazione della mostra al Museo Archeologico Regionale di Aosta.

 

 


 

La sede espositiva

 

 

 

L'edificio che ospita il Museo Archeologico Regionale, conosciuto come ex-caserma Challant, già Convento delle Visitandine, fu fondato nel 1633 dal marchese Pierre-Philibert Roncas, figlio di Pierre-Léonard, segretario di Stato dei Duchi di Savoia e committente del prestigioso palazzo signorile che insiste sulla stessa piazza. Verso la metà del XVIII secolo il monastero assunse l'aspetto architettonico attuale.

I dipinti in facciata, risalenti al XIX secolo, riproducono lo stemma di Casa Savoia e i ritratti dei personaggi di Casa Challant distintisi per meriti militari.

Un percorso di visita è allestito nel sottosuolo del Museo, dove gli scavi hanno messo in luce un’area di epoca romana occupata dalla Porta Principalis Sinistra e da un tratto dell’antico perimetro murario.

Il primo e il secondo piano del palazzo sono sede di prestigiose esposizioni temporanee, tra le quali si ricordino Cielo, terra e acque. La pittura fiamminga e olandese tra Cinquecento e Seicento (2006), Augusta Fragmenta. Vitalità dei materiali dell’antico da Arnolfo di Cambio a Botticelli (2008), Giovanni Segantini e i pittori della montagna (2017), La Strage degli Innocenti. Manifesto del Raffaellismo di Guido Reni (2018), Lucio Fontana (2018) e Carlo Fornara e il Divisionismo (2019) e rassegne monografiche dedicate a grandi artisti quali Mario Sironi (2006), Paul Klee (2011), Vassily Kandinsky (2012), Renato Guttuso (2013), Fortunato Depero (2013) e Enrico Baj (2016). All’ingresso dell’edificio è presente un bookshop dove è possibile acquistare i cataloghi delle mostre d’arte realizzate nel corso degli anni dalla Regione autonoma Valle d’Aosta.


Museo Archeologico Regionale

Piazza Roncas, 12
11100 AOSTA
tel. +39 0165 275902

 


 



Torna su