Museo Archeologico Regionale, mostre d'arte

 

L'edificio che ospita il Museo Archeologico Regionale, conosciuto come ex-caserma Challant, già Convento delle Visitandine, fu fondato nel 1633 dal marchese Pierre-Philibert Roncas, figlio di Pierre-Léonard, segretario di Stato dei Duchi di Savoia e committente del prestigioso palazzo signorile che insiste sulla stessa piazza. Verso la metà del XVIII secolo il monastero assunse l'aspetto architettonico attuale.

I dipinti in facciata, risalenti al XIX secolo, riproducono lo stemma di Casa Savoia e i ritratti dei personaggi di Casa Challant distintisi per meriti militari.

Un percorso di visita è allestito nel sottosuolo del Museo, dove gli scavi hanno messo in luce un’area di epoca romana occupata dalla Porta Principalis Sinistra e da un tratto dell’antico perimetro murario.

Il primo e il secondo piano del palazzo sono sede di prestigiose esposizioni temporanee, tra le quali si ricordino Cielo, terra e acque. La pittura fiamminga e olandese tra Cinquecento e Seicento (2006), Augusta Fragmenta. Vitalità dei materiali dell’antico da Arnolfo di Cambio a Botticelli (2008), Giovanni Segantini e i pittori della montagna (2017), La Strage degli Innocenti. Manifesto del Raffaellismo di Guido Reni (2018), Lucio Fontana (2018) e Carlo Fornara e il Divisionismo (2019) e rassegne monografiche dedicate a grandi artisti quali Mario Sironi (2006), Paul Klee (2011), Vassily Kandinsky (2012), Renato Guttuso (2013), Fortunato Depero (2013) e Enrico Baj (2016). All’ingresso dell’edificio è presente un bookshop dove è possibile acquistare i cataloghi delle mostre d’arte realizzate nel corso degli anni dalla Regione autonoma Valle d’Aosta.

 

Informazioni:

PER CONSENTIRE GLII NTERVENTI DI ADEGUAMENTO ANTINCENDIO, LE SEZIONI DEL MUSEO DEDICATE ALLE MOSTRE D'ARTE SONO CHIUSE AL PUBBLICO DA OTTOBRE 2021 FINO AL TERMINE DEI LAVORI


Museo Archeologico Regionale

Piazza Roncas, 12
11100 AOSTA
tel. +39 0165 275902

 


 



Torna su