Elitrasporto

CONTRIBUTI PER il divallamento dei rifiuti e/o delle acque reflue, NONCHE' PER L'INSTALLAZIONE DI MODULI PREFABBRICATI DESTINATI ALLA REALIZZAZIONE DI NUOVI BIVACCHI O RIMOZIONE DI BIVACCHI OBSOLETI DI CUI ALLA L.R. 4/2004

 

 

Di cosa si tratta?

la Regione, al fine di salvaguardare il territorio, concede dei contributi per le spese di elitrasporto sostenute per il divallamento dei rifiuti e/o delle acque reflue dei rifugi e dei bivacchi, nonché per l’installazione di moduli prefabbricati destinati alla realizzazione di nuovi bivacchi così come la rimozione di bivacchi divenuti obsoleti.

Chi può beneficiare del contributo?

possono fruire delle agevolazioni esclusivamente i proprietari e i gestori dei rifugi alpini, nonché i proprietari dei bivacchi ubicati sul territorio della regione Valle d'Aosta.

le disposizioni applicative per la concessione dei contributi in argomento sono contenute nell’ Allegato A alla deliberazione della Giunta regionale n. 597 in data 23 marzo 2012 e successive modificazioni e integrazioni ( vedasi sez. normativa).

Informazioni :

Assessorato beni culturali, turismo sport e commercio

Struttura enti e professioni del turismo

Località Autoporto, 32 – 11020 Pollein

tel. +39 – 0165.527723 / 527722

e.mail : a.alleralongo@regione.vda.it – r.cattin@regione.vda.it

Qual è la misura del contributo?

le agevolazioni sono concesse nella misura massima del 50% della spesa ritenuta ammissibile. Nel caso di insufficienza delle risorse disponibili sul competente capitolo del bilancio regionale, i contributi sono concessi in misura proporzionalmente ridotta.

Come presentare le domande per l’anno 2022?

i soggetti richiedenti la concessione dei contributi di cui in oggetto sono tenuti a presentare le relative domande dal 16 novembre 2022 e, a pena di decadenza, entro e non oltre il 5 dicembre 2022 alla Struttura enti e professioni del turismo dell’Assessorato beni culturali, turismo, sport e commercio della Regione autonoma Valle d’Aosta, località Autoporto, 32 – 11020 Pollein;

le domande devono essere redatte utilizzando l’apposito Modulo di domanda corredate dalla seguente documentazione :

-        documentazione fiscale attestante la spesa;

-        documenti comprovanti l’avvenuto pagamento;

-        dichiarazione della ditta che ha effettuato il sorvolo;

-        nel caso di comproprietà degli immobili interessati dall’iniziativa, la domanda è presentata da un solo soggetto, sulla base di delega scritta rilasciata dagli altri comproprietari.

le domande sono soggette al pagamento dell’imposta di bollo, ai sensi del d.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642, da assolversi esclusivamente in modo virtuale, salve le esenzioni di legge.

la domanda può essere presentata mediante :

a)      invio con Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo turismo@pec.regione.vda.it tramite la propria personale casella PEC;

b)      spedizione a mezzo raccomandata A/R. Nel caso di invio tramite posta la data di presentazione delle domande è determinata dalla data di spedizione.

c)      consegna a mano, dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 14,00;

L’Amministrazione declina ogni responsabilità per la dispersione delle domande di ammissione al contributo dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente, oppure per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatto di terzi, caso fortuito o forza maggiore.

 

NORMATIVA

 

MODULISTICA

 

INFORMATIVA RELATIVA ALLA PROCEDURA PER IL PAGAMENTO DELL’IMPOSTA DI BOLLO VIRTUALE, CON MODALITÀ TELEMATICA

 



Torna su