contributi alle pro loco lr1 del 2020

In cosa consiste il contributo ?

l’articolo 30 della l.r.1/2020 prevede la concessione alle Pro loco operanti nel territorio regionale di contributi straordinari per le spese correlate all’adempimento degli obblighi previsti dalla normativa nazionale in materia di gestione della sicurezza nelle manifestazioni pubbliche.

Chi può beneficiare del contributo?

Possono beneficiare dei contributi straordinari, previsti dall’art. 30 della l.r. 1/2020, le Pro loco che hanno sede legale e operano nel territorio regionale esclusivamente per l’organizzazione di manifestazioni fieristiche, artigianali e sportive, feste tradizionali, sagre ed eventi enogastronomici di rilevanza turistica locale.

A quanto ammonta il contributo?

Il contributo è concesso nella misura massima di euro 5.000,00= per ogni evento, nella misura del 50% della spesa ammissibile, sulla base degli importi autodichiarati nella domanda, comprovabili da idonea documentazione fiscale attestante l’effettuazione, la tracciabilità delle spese e il relativo pagamento.

Non sarà finanziata più di una manifestazione organizzata dalla stessa Pro loco.

Quali sono le spese ammissibili?

Sono ammissibili a contributo le spese correlate all’adempimento degli obblighi previsti dalla normativa nazionale in materia di gestione della sicurezza nelle manifestazioni pubbliche effettuate direttamente dal soggetto organizzatore e direttamente riferibili alla manifestazione stessa.

Come richiedere il contributo?

Le domande di contributo possono essere presentate alla struttura regionale Enti e professioni del turismo dell’Assessorato beni culturali, turismo, sport e commercio, dal 1° agosto 2021 al 31 ottobre 2021, utilizzando l’apposito modulo predisposto dalla Regione.

Le domande di contributo devono essere presentate entro quattro mesi dall’ultimazione della manifestazione oggetto di contributo (per il 2021 saranno prese in considerazione le manifestazioni che si sono svolte dal 1° aprile 2021).

Nel caso di più soggetti organizzatori, la domanda di contributo dovrà essere presentata congiunta, con la ripartizione delle spese previste per ciascuno di essi.

La domanda, sottoscritta dal legale rappresentante dell’ente o suo delegato e corredata della documentazione obbligatoria, deve essere inviata a mezzo PEC (turismo@pec.regione.vda.it) oppure a mezzo di servizio postale o corriere, ovvero consegnata a mano (previo appuntamento al numero 0165/527627) presso:

Dipartimento turismo, sport e commercio - S. O. Enti e professioni del turismo - Località Autoporto n. 32

11020 Pollein (AO)

 



Torna su