Attualmente in corso

Catalogo EVA e le altre. Patrizia Nuvolari
L’Assessorato dell’istruzione e cultura della Regione autonoma Valle d’Aosta informa che giovedì 22 settembre 2016, alle ore 18, sarà inaugurata, presso la Chiesa di San Lorenzo di Aosta, la mostra EVA e le altre di Patrizia Nuvolari, che riunisce venticinque opere in cui l’artista reinterpreta i miti classici femminili sia pagani sia cristiani, affrontando il tema della condizione della donna, ripreso dopo oltre vent’anni dalla mostra Realtà e Surrealtà. Nel corso dell’inaugurazione l’attrice Stefania Tagliaferri della Compagnia teatrale Palinodie, interpreterà un testo poetico di Giulia Gualandrini. Le opere presentate in mostra, di grandi dimensioni, sono eseguite con una tecnica che Patrizia Nuvolari stessa definisce “photo-pixura”, un intreccio inedito di pittura e fotografia, con l’ausilio di Photoshop. Giovani donne fotografate in bianco e nero sono inserite in coloratissimi fondali pittorici, molti dei quali presi in prestito dalla Storia dell’Arte.

Chiesa di San Lorenzo - Aosta
22 Settembre 2016 - 20 Novembre 2016

Catalogo Enrico Baj. L’Invasione degli ultracorpi
Il Museo Archeologico Regionale di Aosta ospita fino al 9 ottobre 2016 l'esposizione Enrico Baj. L’Invasione degli ultracorpi. La mostra, dal taglio inedito, intende rendere omaggio al celebre artista ed intellettuale, figura di spicco nel dibattito artistico del Novecento. L’esposizione, a cura di Chiara Gatti, con la collaborazione di Roberta Cerini Baj e della Fondazione Marconi di Milano, presenta al pubblico una selezione di circa cinquanta tra le opere più significative di Enrico Baj: pitture, collage, meccani, oggetti tridimensionali tra cui la monumentale installazione Apocalisse, realizzata nel 1979 con teli e sagome in legno, arricchita negli anni successivi da nuovi elementi scenografici che ne mettono in luce l’aspetto teatrale. Il percorso espositivo è, inoltre, arricchito da materiale didattico e da contributi video-documentari. Il titolo Enrico Baj. L'Invasione degli ultracorpi cita la celebre pellicola diretta da Don Siegel nel 1956, tratta dal romanzo di fantascienza di Jack Finney e rimanda a un elemento costante nel pensiero di Baj: l’ultracorpo, una creatura antropoide capace di spaziare da un microcosmo cellulare a un macrocosmo extra-terrestre.

Museo Archeologico Regionale - Aosta
10 Giugno 2016 - 9 Ottobre 2016

Jean-Claude Chincheré. Beirut e i rifugiati siriani in Libano
L'Assessorato dell’istruzione e cultura della Regione autonoma Valle d’Aosta comunica che mercoledì 1° giugno, alle ore 18, nella sede espositiva Hôtel des États, in piazza Chanoux ad Aosta, sarà inaugurata la mostra fotografica Jean-Claude Chincheré. Beirut e i rifugiati siriani in Libano. L’esposizione, a cura di Daria Jorioz, propone una selezione di 35 scatti, a colori e in bianco e nero, che documentano il lavoro del giovane fotografo freelance valdostano, dedicato alla complessa realtà di Beirut e focalizzato sul contesto sociale dei rifugiati siriani in Libano, con particolare attenzione alla situazione dei bambini, i più indifesi nelle zone di conflitto. Come sottolinea la curatrice nel catalogo, in questo progetto d’esordio, Chincheré sembra aver assimilato con naturalezza alcuni nodi cruciali della cultura visiva del Novecento, facendo riferimento ai grandi maestri della fotografia, di cui ha assimilato i riferimenti iconici rielaborandoli in maniera personale. L’autore esordiente ha saputo guardare con umiltà, ma anche con un forte impulso ad apprendere e comprendere, alla lezione di autori quali Gabriele Basilico, Robert Frank e del libanese Fouad Elkoury, prima di avvicinarsi alla stratificata realtà dell’area medio-orientale. Il reportage, che costituisce la sua tesi di laurea del corso di Nuove tecnologie per l’arte all’Accademia Albertina di Torino, denota una notevole maturità, considerati i soli ventitré anni di età dell’autore, facendo presagire interessanti sviluppi futuri.

Sala espositiva Hôtel des Etats - Aosta
1 Giugno 2016 - 2 Ottobre 2016

 




Torna su