Banca Dati Nazionale Antimafia (BDNA)

BDNA - AVVISO DI INTERRUZIONE DEL SERVIZIO DELLA BDNA AI SENSI DELL`ART. 99-BIS DEL D.LGS. 159/2011

 

Si comunica che dalle ore 16:00 di venerdi` 26 luglio 2024 e fino al 31 luglio 2024 i servizi forniti dalla BDNA non saranno disponibili per consentire la migrazione dei dati dall`attuale piattaforma ad una nuova piattaforma reingegnerizzata.

Nel periodo anzidetto trovera` applicazione il disposto dell`art. 99-bis del d.lgs. 159/2011.

Dalle ore 10:00 di mercoledi` 31 luglio p.v. i servizi forniti dalla BDNA torneranno disponibili ai soli Amministratori e utenti di Prefettura mentre da martedi` 1 agosto p.v. anche agli utenti delle stazioni appaltanti.

Gli utenti gia` registrati nell`attuale piattaforma della BDNA alla data del 26 luglio p.v. potranno accedere alla nuova piattaforma a decorrere dalle date sopra indicate ESCLUSIVAMENTE utilizzando i sistemi di identificazione digitale SPID o CIE (entrambe di secondo livello o superiore) o CNS/ATe.

I nuovi utenti, per essere abilitati, dovranno invece compilare la modulistica pubblicata alla voce Banca dati nazionale antimafia (Nuova BDNA)

Eventuali richieste di assistenza tecnica da parte degli utenti abilitati potranno essere inviate al Service Desk https://assistenzaciv.interno.gov.it/benvenuto

 

Consulta l'avviso sul sito del Ministero dell'Interno.

 

 

 

La Banca dati nazionale unica per la documentazione antimafia (BDNA), istituita dall’art. 96 del decreto legislativo 06/09/2011, n. 159 (Codice antimafia) presso il Ministero dell'interno - Dipartimento per le politiche del personale dell'Amministrazione Civile e per le Risorse Strumentali e Finanziarie, si propone di rendere maggiormente efficiente l'azione dello Stato contro la criminalità organizzata accelerando il rilascio delle comunicazioni e informazioni antimafia liberatorie in modalità automatica ai soggetti titolati alla richiesta.

La vigente normativa antimafia prevede che le Amministrazioni pubbliche, gli Enti pubblici e le Aziende vigilate dallo Stato, debbano acquisire idonea documentazione informativa prima di stipulare, approvare od autorizzare i contratti e subcontratti relativi a lavori, servizi e forniture pubblici, ovvero prima di rilasciare o consentire i provvedimenti di cui all'articolo 67 del Codice antimafia, circa la sussistenza di una delle cause di decadenza o sospensione di cui allo stesso art. 67 o dei tentativi di infiltrazione mafiosa di cui all'art. 84, comma 4 e art. 91 del Codice. I suddetti soggetti debbono essere previamente accreditati in Banca dati tramite apposite credenziali rilasciate dalle Sezioni provinciali, appositamente costituite presso le Prefetture-UTG competenti (NB: nella Regione Valle d'Aosta presso la Questura di Aosta), avendo come criterio di riferimento quello della sede dell’operatore economico per il quale viene chiesta la certificazione antimafia.

Il funzionamento della BDNA è disciplinato dal DPCM 30/10/2014, n. 193, contenente le modalità di funzionamento, accesso, consultazione e collegamento della BDNA con altre Banche dati, tra le quali il Centro elaborazione dati di cui all’art. 8 della legge 1° aprile 1981, n. 121, il sistema informatico presso la DIA ed i sistemi informativi presso le Camere di Commercio.

 

NUOVE MODALITà DI ACCREDITAMENTO ALLA BDNA A DECORRERE DAL 1° AGOSTO 2024

 

Con l'articolo 2, comma 9, del decreto-legge 30 dicembre 2023, n. 215, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 febbraio 2024, n. 49, recante "Disposizioni urgenti in materia di termini normativi", è stato modificato l'articolo 99 del Codice antimafia, inserendovi il comma 1-bis.

Ai sensi di tale ultima disposizione normativa, le modalità di autenticazione, autorizzazione e registrazione degli accessi e delle operazioni effettuate sulla Banca Dati Nazionale Unica della Documentazione Antimafia (BDNA), sono definite e aggiornate con decreto del Ministro dell'Interno, di natura non regolamentare.

 

COME RICHIEDERE ABILITAZIONE/RINNOVO UTENZA BDNA Stazione Appaltante

 

L'accreditamento e l'accesso alla Banca Dati Nazionale unica per la documentazione Antimafia (B.D.N.A.) può avvenire solo ed esclusivamente per finalità istituzionali e per ragioni strettamente connesse alla propria attività di servizio. L'operatore, procedendo nel collegamento, dichiara:

- di conoscere le vigenti norme a tutela della riservatezza delle informazioni contenute nella banca dati;

- di essere pienamente consapevole delle responsabilità connesse all'accesso ai dati illegittimo o non autorizzato o non determinato da ragioni di servizio e alla comunicazione dei dati o al loro utilizzo indebito.

Ogni operazione effettuata viene memorizzata dal sistema informativo.

Per richiedere l’abilitazione/il rinnovo all’interrogazione della BDNA per i suoi operatori, occorre che l’Amministrazione/Ente richiedente, di cui agli artt. 97, comma 1, e 99, comma 1, lettere c) e d), del decreto legislativo n. 159 del 2011, scarichi e compili esclusivamente i seguenti moduli allegati in calce:

Modulo 1 Richiesta di abilitazione/rinnovo alla BDNA: deve essere compilato su carta intestata dell'Amministrazione/Ente e firmato dal Responsabile. Ad esso devono essere allegati:

Elenco degli operatori (Allegato al Modulo 1 – Richiesta abilitazione-rinnovo alla BDNA);

Modulo 2 Dichiarazione di responsabilità: contiene anche i “Termini e condizioni di Utilizzo del Servizio”, deve essere sottoscritto da ciascun soggetto da abilitare;

Informativa sul trattamento dei dati personali firmata da ciascun soggetto da abilitare;

Copia di un documento di identificazione in corso di validità di ciascun soggetto da abilitare.

 

I moduli e gli allegati devono essere inviati esclusivamente in formato .pdf all'indirizzo di Posta Elettronica Certificata dipps104.00r0@pecps.poliziadistato.it

Ciascun operatore per il quale è stata richiesta l’abilitazione iniziale, entro 15 giorni dall’invio della richiesta, riceverà comunicazione di avvenuta abilitazione via email alla casella di posta elettronica corporate che ha indicato nel Modulo 2.

L’abilitazione è valida dodici mesi a decorrere dalla data della predetta comunicazione, decorso tale periodo ne può essere richiesto il rinnovo a partire da 30 giorni precedenti la scadenza con analoghe modalità della richiesta iniziale. L’operatore può visualizzare la data di scadenza dell’abilitazione nella home page della propria utenza accedendo all’applicativo.

 

ACCESSO ALLA BDNA (utente stazione appaltante)

 

Per accedere all’applicativo BDNA è necessario essere stati abilitati dalla Prefettura competente per territorio (NB: nella Regione Valle d'Aosta presso la Questura di Aosta) e disporre di uno dei sistemi di identificazione digitale SPID o CIE (entrambi almeno di 2° livello) o CNS/ATe.

Gli utenti di Stazione Appaltante che risultano abilitati alla data di chiusura del vecchio applicativo e con utenza ancora in corso di validità possono accedere alla BDNA utilizzando la nuova modalità di accesso e non più con le credenziali in loro possesso (username, password applicativa, certificato digitale).

L’utente di Stazione Appaltante può visualizzare la data di scadenza dell’abilitazione nella home page della propria utenza.

Per accedere all’applicativo BDNA collegarsi al seguente indirizzo web https://bdna.interno.gov.it e selezionare il sistema di identificazione digitale SPID o CIE (entrambi almeno di 2° livello) o CNS/ATe.

Per contattare il Servizio di Assistenza è necessario aprire un ticket tramite il Service Desk Applicativo collegandosi alll'indirizzo web https://assistenzaciv.interno.gov.it/benvenuto ed accedere con uno dei sistemi di identificazione digitale SPID o CIE (entrambi almeno di 2° livello) o CNS/ATe.

 

COME RICHIEDERE ASSISTENZA PER PROBLEMATICHE RELATIVE ALLA BDNA (stazione appaltante)

 

Il Servizio di Assistenza agli utenti della BDNA viene gestito tramite il Service Desk Applicativo del Dipartimento per l’Amministrazione generale, per le Politiche del Personale dell`Amministrazione Civile e per le Risorse Strumentali e Finanziarie. La pagina di benvenuto del portale Service Desk è raggiungibile all'indirizzo web https://assistenzaciv.interno.gov.it/benvenuto.

Si consiglia di cliccare su DOMANDE FREQUENTI - BDNA per consultare le FAQ che contengono soluzioni alle più comuni problematiche relative alla BDNA e possono aiutare a risolvere la problematica riscontrata senza aprire un ticket. Cliccare sulla sezione BDNA- Assistenza per problematiche relative all’accesso/utenza o sulla sezione BDNA-Applicativo per problematiche relative all’applicativo.

 

Come aprire un nuovo ticket:

-  Cliccare  su  ACCEDI  ed  eseguire  il  LOGIN  AL  SERVIZIO  utilizzando  uno  dei  sistemi  di identificazione digitale SPID o CIE (entrambi almeno di 2° livello) o CNS/ATe.

-  Cliccare su Ticket/NuovoTicket poi su * Applicativo poi su  BDNA – Assistenza o BDNA-Applicativo poi sul motivo generico della richiesta di assistenza e infine sul motivo specifico.

Attenzione! Cliccare sul simbolo  a sinistra di ogni motivo generico per visualizzare la lista dei rispettivi motivi specifici.

-  Sia nell'oggetto che nel testo del ticket indicare nome cognome CODICE FISCALE dell’utente per cui si richiede assistenza e la problematica riscontrata.

Il ticket, che sarà registrato con un numero identificativo da citare in caso di eventuali ulteriori comunicazioni, potrà essere consultato fino alla risoluzione e – se in stato “chiuso” - può essere riaperto cliccando su I miei ticket, si prega pertanto di non aprire più ticket per la stessa problematica.

Cliccare su MANUALE UTENTE per consultare istruzioni d’uso del Service Desk più dettagliate.

 

 

ESCLUSIVAMENTE NEL CASO IN CUI non sia possibile accedere direttamente al Service Desk si può inviare un’email ad assistenza.dippp@interno.it che sarà trasformata in “ticket”; pertanto questa modalità di richiesta di assistenza comporterà tempi di risposta più lunghi.

 

Servizi di Prefettura



Torna su