Programmazione dei lavori pubblici, beni e servizi

Il decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 (Codice dei contratti pubblici) dispone all’articolo 21:

  • comma 1 che “Le amministrazioni aggiudicatrici adottano il programma biennale degli acquisti di beni e servizi e il programma triennale dei lavori pubblici, nonché i relativi aggiornamenti annuali. I programmi sono approvati nel rispetto dei documenti programmatori e in coerenza con il bilancio e, per gli enti locali, secondo le norme che disciplinano la programmazione economico- finanziaria degli enti.”;
  • comma 7 che “Il programma biennale degli acquisti di beni e servizi e ilprogramma triennale dei lavori pubblici, nonché i relativi aggiornamenti annuali sono pubblicati sul profilo del committente, sul sito informatico del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e dell’Osservatorio di cui all'articolo 213, anche tramite i sistemi informatizzati delle regioni e delle provincie autonome di cui all’articolo 29, comma 4.”.

L’articolo 8 della legge regionale 22 dicembre 2017, n. 23 (Disposizioni collegate alla legge di stabilità regionale per il triennio 2018/2020), disciplina la programmazione degli acquisti di beni e servizi e dei lavori pubblici in ambito regionale.

Il decreto n. 14 del 16 gennaio 2018 attuativo dell’art 21, comma 8, del citato d.lgs. 50/2016, “Regolamento recante procedure e schemi-tipo per la redazione e la pubblicazione del programma triennale dei lavori pubblici, del programma biennale per l'acquisizione di forniture e servizi e dei relativi elenchi annuali e aggiornamenti annuali” stabilisce le modalità con le quali devono essere predisposti gli atti di programmazione.

 

Programmazione dei lavori pubblici e dei servizi di ingegneria e architettura

Programmazione dei servizi e forniture

 



Torna su