Disciplinare di Produzione Integrata della Valle d'Aosta - Anno 2020

La produzione integrata è un sistema di produzione agro-alimentare che utilizza tutti i metodi e mezzi volti a ridurre l’uso delle sostanze chimiche di sintesi e a razionalizzare la fertilizzazione, nel rispetto dei principi ecologici, economici e tossicologici.

La produzione agricola integrata nella nostra regione prevede il rispetto degli impegni riportati nel Disciplinare di produzione integrata (DPI) approvato con Provvedimento Dirigenziale n. 1207 in data 20 marzo 2020 della Struttura Produzioni Vegetali, Sistemi di Qualità e Servizi Fitosanitari.

 

I beneficiari della sottomisura 10.1.3 "Sostegno ai metodi di lotta integrata" del Programma di Sviluppo Rurale 14-20 della Valle d'Aosta devono rispettare i principi generali della difesa integrata obbligatoria previsti dall’articolo 19 del d.lgs. 150/2012 e aderire al DPI, oltre che a eventuali ulteriori disposizioni contenute nei bandi attuativi.

 
L’adesione al disciplinare può essere fatta per singola coltura e comporta la registrazione di tutte le attività fitosanitarie e agronomiche previste dal disciplinare stesso, attraverso la compilazione dell'apposito "Registro delle operazioni colturali".
 

 

Si informa che sono aperti, dal 15 aprile, i bandi per la presentazione delle domande di adesione relative alle misure a superficie.

La scadenza per la presentazione delle domande ai Centri di Assistenza Agricola (CAA) è fissata al 15 giugno 2020.

 

 

Il disciplinare si compone di due sezioni:

sezione pratiche agronomiche, suddivisa in:

  • norme generali agronomiche, che contengono le indicazioni colturali (vincoli e consigli) relative alla buona prassi agronomica, dove sono indicati vincoli e adempimenti aziendali di carattere generale;
  • schede di coltura, che contengono le indicazioni (vincoli e consigli) specifiche per ogni coltura utili al raggiungimento degli obiettivi della produzione integrata e della tutela ambientale, nel rispetto delle norme tecniche agronomiche generali.

sezione difesa, diserbo e impiego di fitoregolatori, suddivisa in:

  • norme generali di difesa, che contengono l’insieme delle indicazioni (vincoli, consigli e criteri generali) che consentono una corretta gestione della difesa delle piante da malattie e patogeni, valorizzando prioritariamente tutte le soluzioni alternative alla difesa chimica che permettano di razionalizzare gli interventi salvaguardando la salute degli operatori e dei consumatori, nonché, allo stesso tempo, limitare i rischi per l’ambiente, in un contesto di agricoltura sostenibile;
  • schede di difesa, che contengono per ogni coltura (melo, vite, orticole e seminativi) i principi attivi autorizzati e le relative indicazioni e limitazioni.

Per le colture non comprese nel disciplinare della Valle d’Aosta si fa riferimento alle schede di coltura e di difesa approvate nel disciplinare della Regione Piemonte.

 

per INFORMAZIONI:

  • applicazione sottomisura 10.1.3: AREA VdA (Tel. 0165 3673130);
  • informazioni tecniche di difesa, diserbo e fitoregolatori: Rita Bonfanti - Responsabile dell'Ufficio servizi fitosanatari del Dipartimento agricoltura (Tel. 0165 275405 - e-mail: r.bonfanti@regione.vda.it) / Sandro Dallou - Tecnico dell'Ufficio servizi fitosanitari del Dipartimento agricoltura (Tel. 0165 275382 - e-mail: s.dallou@regione.vda.it);
  • informazioni tecniche sulle pratiche agronomiche: Aurelio Vallomy - Tecnico dell'Ufficio assistenza tecnica del Dipartimento agricoltura (ufficio periferico di Pont Saint Martin - Tel. 0125 806843 - e-mail: a.vallomy@regione.vda.it) / Ugo Lini - Tecnico dell'ufficio produzioni vegetali del Dipartimento agricoltura (centro sperimentale di Saint Marcel - Tel. 0165 778614 - Cell. 347 9046999 - e-mail: u.lini@regione.vda.it). 

 

 

 

Diapositive per la divulgazione della Misura, presentate nel corso delle serate di Donnas, Saint-Christophe e Saint-Pierre


 



Torna su