Escavazioni in alveo

L'art. 53 della legge 28 dicembre 2015, n. 221 concernente "Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali" ha previsto che i materiali litoidi prodotti come obiettivo primario e come sottoprodotto dell'attività di estrazione effettuata in base a concessioni e pagamento di canoni sono assoggettati alla normativa sulle attività estrattive, pertanto l'attività di asportazione di materiale inerte dall'alveo di un corso d'acqua è assoggettato, nel territorio regionale, alla legge regionale 13 marzo 2008, n. 5 concernente "Disciplina delle cave, delle miniere e delle acque minerali, naturali, di sorgente e termali".

Con deliberazione della Giunta reigonale n. 218, in data 26 febbraio 2018, sono stati approvati i criteri e le modalità di presentazione delle domande, nonché le norme tecniche e amministrative per il rilascio dell'autorizzazione all'attivià di asportazione dei materiali litoidi dagli alvei comprese le modalità di calcolo delle garanzie finanziarie.

Si riportano di seguito i seguenti documenti: 

 

Deliberazione della Giunta regionale n. 218, in data 26 febbraio 2016 e l'allegato 1 alla deliberazione concernente "Criteri e modalità di presentazione delle domande, nonché norme tecniche e amministrative per il rilascio dell'autorizzazione all'attività di asportazione dei materiali litoidi dagli alvei comprese le modalità di calcolo delle garanzie finanziarie".

 

 

Facsimile istanza. 

 

 

Presentazione modifiche del procedimento autorizzativo.

 



Torna su