GLI INDICATORI FINANZIARI QUALI STRUMENTI DI ANALISI DELLA FINANZA DEGLI ENTI LOCALI

Questa sezione propone alcuni confronti (temporali - a decorrere dal 2001 - e tra enti di differenti dimensioni demografiche e collocazione altimetrica) tra i dati della finanza dei Comuni realizzati per mezzo degli indicatori finanziari.

Gli indicatori sono strumenti finalizzati a fornire, in valore assoluto o in rapporto percentuale, la rappresentazione numerica - e quindi anche grafica - di un determinato fenomeno relativo alla gestione dell'ente locale. Essi consentono, in particolare, di valutare la corretta ed efficace gestione finanziaria. L'analisi e la successiva comparazione, effettuata attraverso gli Indicatori permette di evidenziare aspetti significativi dell'azione amministrativa non enucleabili altrettanto agevolmente dai soli dati finanziari, tra cui le modalità di reperimento delle risorse finanziarie, il rapporto tra le entrate e le spese, e l'analisi delle tipologie di spesa.
I risultati della comparazione rappresentano un'importante informazione a disposizione sia degli stessi amministratori degli enti locali sia di qualunque osservatore esterno.

Alla serie degli indicatori sono premessi tabelle e grafici recanti i dati riepilogativi delle entrate e delle spese (suddivise per Titoli e con i dettagli di maggior interesse per le successive elaborazioni) dei Comuni nel periodo considerato.

N.B. I dati finanziari utilizzati per le comparazioni che seguono sono tratti dai rendiconti dei Comuni e si riferiscono alle somme iscritte tra gli accertamenti e gli impegni di competenza.

29 luglio 2014 - è stata aggiornata l'intera sezione con i dati di tutti gli enti fino al 2012.

Non sono momentaneamente disponibili i dati relativi agli anni 2013 e 2014.

DATI FINANZIARI
TAV. 1Riepilogo generale delle entrate dei Comuni
GRAF. 1Dinamica delle entrate dei Comuni
TAV. 2Riepilogo generale delle spese dei Comuni
GRAF. 2Dinamica delle spese dei Comuni
GRAF. 3Dinamica delle entrate e delle spese dei Comuni
INDICATORI
TAV. 1Autonomia finanziaria
TAV. 2Dipendenza dai trasferimenti regionali
TAV. 3Intervento regionale pro capite
TAV. 4Spesa corrente pro capite
TAV. 5Spesa per investimenti pro capite
TAV. 6Propensione all'investimento
TAV. 7Rigidità strutturale della spesa corrente
TAV. 8Incidenza della spesa per il personale
TAV. 9Incidenza degli interessi passivi sulle entrate correnti
 



Torna su