Scheda Esposizione

 Scheda dell'esposizione  Catalogo  Sede espositiva

Disegni E Spolveri Di Una Famiglia Di Artisti
Gli Stornone

Chiesa di San Lorenzo - Aosta
21 Ottobre 2005 - 8 Gennaio 2006
MOSTRA CHIUSA

 
Curata da Chantal Cerise, la rassegna si propone di illustrare il significato della tecnica dello spolvero e dei disegni preparatori dei dipinti murali attraverso i lavori della famiglia Stornone, artisti eporediesi che, a cavallo tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento, operarono nella nostra regione realizzando numerose decorazioni in diverse chiese e cappelle della Valle d'Aosta. L'esposizione ripercorre la storia di questi pittori, cresciuti nella bottega del padre e affermatisi successivamente sul territorio valdostano in concomitanza con gli Artari, altra importante famiglia di artisti, senza tralasciarne l'aspetto umano, come il rapporto con la famiglia lontana o le difficoltŕ incontrate con i committenti a causa di divergenze sui pagamenti o sugli usi e i costumi del tempo.
I disegni e gli spolveri non hanno origini "nobili" come le opere d'arte, essendo strumenti di lavoro per la realizzazione finale delle opere; il loro valore sta nel fatto che essi costituiscono importanti testimonianze culturali del passato, nonché codici di lettura per i dipinti murali delle chiese valdostane. La collezione presentata, proveniente dal Fondo Stornone conservato presso l'Archivio Storico Regionale di Aosta, comprende una selezione di opere tra disegni e spolveri, alcune corrispondenze epistolari tra committenti e pittori e una piccola sezione dedicata all'iconografia dei Santi.
"E' compito dell’Istituzione che rappresento – sottolinea l'Assessore Charles – trasmettere a tutti i Valdostani le valenze non solo artistiche ma anche culturali che tale patrimonio esprime. La valorizzazione di questo fondo di grande interesse e la sua fruizione da parte del pubblico č un interessante esempio di come la conoscenza della cultura e della storia passata possa contribuire alla rivalutazione e alla riscoperta delle tradizioni locali e del nostro territorio ricco di espressioni di fede e di arte."



Torna su