MONDIALI MILITARI: PER ORGANIZZATORI HA VINTO VALLE D'AOSTA

(V.'MONDIALI MILITARI: ITALIA PRIMA IN...' DELLE 13.45)
15:30 - 25/03/2010 


(ANSA) - AOSTA, 25 MAR - L'ideale della pace e la cultura della collaborazione sono state le due 'bandiere' sotto le quali si Ŕ disputata la prima edizione dei Campionati mondiali invernali militari che si chiuderanno questa sera a Courmayeur. Una rassegna sportiva all'insegna della sobrietÓ, "ma che ha dato forti emozioni" tanto che gli atleti hanno parlato di Olimpiadi militari.

Il bilancio della manifestazione, promossa dalla Regione autonoma Valle d'Aosta (con un ivestimento di oltre un milione di euro), Ŕ stato tracciato oggi dal generale Gianni Gola, presidente del Cism, e dal generale Rinaldo Sestili, capo della delegazione italiana al Cism. Per entrambi l'organizzazione Ŕ stata "un esempio di efficienza e di partecipazione che ha dimostrato come la Valle d'Aosta abbia tutte le potenzialitÓ per ospitare manifestazioni sportive di livello internazionale".

Ai Giochi mondiali militari hanno partecipato circa 600 atleti-militari in rappresentanza di 42 nazioni. "Uno sforzo organizzativo - ha commentato il presidente della Regione, Augusto Rollandin - reso possibile dall'impegno di tutti gli enti locali e da centinaia di volontari". Uno spiegamento di forze, come ha detto il presidente del comitato organizzatore, Luigi Roth, "che rappresenta un investimento per puntare alla candidatura di altri eventi sportivi invernali".

Soddisfazione per l'andamento dei Giochi Ŕ stata espressa anche dall'assessore regionale allo Sport e Turismo, Aurelio Marguerettaz,: "L'evento ha generato ricadute positive sul territorio e ha permesso alla Valle d'Aosta di confrontarsi con organizzatori di esperienze internazionale. I Giochi hanno dimostrato che la Valle d'Aosta pu˛ vincere sul piano turistico solo se si presenta sul mercato unita e con un marchio univoco". (ANSA).


Notizie del giorno



Torna su