VDA. BERTSCHY: PROGETTO 5.000GENOMI@VDA ╚ CHANCE DI SVILUPPO ECONOMICO

"NO INIZIATIVA SPOT, OBIETTIVO ╚ STABILIZZARLO AL 2024"
13:49 - 19/01/2023 


(DIRE) Aosta, 19 gen. - Da un lato favorire "l'insediamento di nuove start-up innovative"; dall'altro fare in modo che il progetto 5000genomi@VdA, che ha fatto nascere ad Aosta un centro di medicina personalizzata, preventiva e predittiva (Cmp3Vda), "non diventi un progetto spot legato al periodo dei fondi finanziamento ma un punto di partenza per un vero sviluppo della nostra economia", con "l'obiettivo Ŕ di stabilizzarlo al 2024". Lo spiega Luigi Bertschy, assessore allo Sviluppo economico della Regione Valle d'Aosta, aprendo il convegno "2029. Verso la societÓ del futuro con l'IA e la genomica", tappa del meeting scientifico annuale dell'Istituto italiano di tecnologia, che si Ŕ tenuto nella tarda mattinata di oggi a Palazzo regionale.

L'assessore ha spiegato le potenzialitÓ del progetto e del centro di ricerca valdostano, che vuole sequenziare 5.000 genomi di valdostani per sviluppare diagnosi precoci e terapie personalizzate. "L'obiettivo Ŕ guardare avanti con una visione del futuro che permette lo sviluppo di un nuovo progetto per la sanitÓ valdostana legato alla medicina preventiva e predittiva, ma anche fare un ragionamento interessante e di prospettiva per lo sviluppo economico della nostra regione", spiega Bertschy. Che aggiunge: "Abbiamo numerose aziende in Valle che possono cogliere l'occasione per sviluppare intorno al centro dei progetti di ricerca". Per Bertschy, "con la medicina predittiva Ŕ possibile analizzare l'invecchiamento demografico" e avere un centro all'avanguardia "pu˛ permettere ai giovani di venire a vivere in Valle d'Aosta e combattere la denatalitÓ".


Notizie del giorno



Torna su