NATALE. DEBITI PER FARE REGALI O VIAGGI: 18% ITALIANI HA CHIESTO TRA 1.000 E 3.000 EURO -2-

06:15 - 22/12/2022 


(DIRE) Roma, 22 dic. - "Questi dati sono molto allarmanti, perchÚ dimostrano quanta poca cultura finanziaria ci sia oggi nel nostro paese- commenta Gianmario Bertollo, fondatore di Legge3.it, che da anni aiuta imprese e privati cittadini ad uscire da situazioni di sovraindebitamento- Dall'ultimo rapporto sul sovraindebitamento dall'Ufficio studi dell'Associazione Liberi dal debito, in collaborazione con Legge3.it, 1 famiglia su 4 risulta essere a rischio di povertÓ, con quasi il 15% della popolazione che vive in condizioni di povertÓ relativa. ╚ bene ribadire che chi si trova in queste situazioni, non pu˛ pensare di uscirne chiedendo prestiti, che evidentemente non potrÓ restituire, o contraendo debiti pensando che in fondo per Natale ci si pu˛ concedere qualcosa in pi¨. Questo comportamento non farÓ altro che spingerli in un tunnel di debiti e interessi crescenti, dal quale sarÓ poi difficile uscire. Se proprio non si vuole rinunciare ai regali, optate per qualcosa fatto in casa o per acquisti second hand, ma non spendete pi¨ di quanto possiate sostenere, e state alla larga dalle finanziarie".

Sulla questione "vacanza e prestito", Bertollo Ŕ pi¨ volte intervenuto, denunciando questo malcostume che si sta diffondendo sempre di pi¨. Secondo il Rapporto sul sovraindebitamento, il 37% delle famiglie in Italia non pu˛ permettersi una settimana di ferie all'anno, un dato che potrebbe aumentare, dato l'incremento medio dei prezzi per i biglietti degli aerei, anche low cost. Eppure, in estate, come durante le festivitÓ natalizie, sono sempre molte le persone che si mettono in viaggio. "Tutti vorremmo concederci una meritata vacanza, ma la vacanza deve essere anche sostenibile economicamente per le nostre tasche, altrimenti pagheremo un conto ben pi¨ salato di quanto ci aspettiamo" conclude Bertollo.


Notizie del giorno



Torna su