ENERGIA. METANO BIO E SELF-SERVICE CRESCE, "NON C'╚ SOLO L'ELETTRICO" -3-

13:19 - 22/09/2021 


(DIRE) Bologna, 22 set. - Intanto, le vetture a metano aumentano ancora. Ad oggi si contano 24.300 auto a metano immatricolate nel periodo gennaio-agosto 2021 rispetto alle 23.000 dello stesso periodo del 2019 (+5,4%). A marzo, in particolare, Ŕ stato registrato un +59,2% rispetto allo stesso mese del 2019. Lo spiega Enrico Franciosi, responsabile del comparto Costruttori di Federmetano: "C'Ŕ un aumento costante di veicoli a metano e della rete distributiva in un paese, l'Italia, che resta quello con pi¨ distributori d'Europa. Con il decreto Semplificazioni, adesso, abbiamo una grande occasione di cui discuteremo tra qualche settimana, confidiamo, con il ministero dei Trasporti. Cogliendo le opportunitÓ dei regolamenti internazionali, l'obiettivo- puntualizza il dirigente Federmetano- Ŕ far sý che l'utente finale sia il pi¨ possibile facilitato nell'accesso alla mobilitÓ a metano, anche dal punto di vista economico. Nel settore la rete di distribuzione sta crescendo molto ma i veicoli- rimarca Franciosi- potrebbero farlo molto di pi¨. Ad autoritÓ e ministeri, quindi, come Federmetano chiederemo incentivi per l'acquisto di questi veicoli, tenendo presente appunto che oggi abbiamo il biometano: una fonte rinnovabile, non pi¨ fossile".

Lo conferma Claudio Piazza, presidente nazional e del settore gpl-metano per autotrazione di Confartigianato, un po' preoccupato per i ritardi che ci sono stati in questi anni a livello ministeriale: "Stiamo lavorando con i ministeri per parificare, da due a quattro anni, la revisione e quindi la riqualificazione dei serbatoi Cng4 per il metano. Collaboriamo da vicino con Federmetano in questo percorso. Nella transizione ecologica, ovviamente, un ruolo lo ricoprono l'elettrico e l'ibrido, ma possiamo continuare a sfruttare ancora un carburante a basso costo come il metano". (SEGUE)


Notizie del giorno



Torna su