Manifestazioni estive dell'artigianato di tradizione

Racines – Eventi e protagonisti della storia valdostana
Forte di Bard, 15 luglio – 16 settembre 2018

 

La mostra Racines, eventi e protagonisti della storia valdostana presenta dal 15 luglio al 16 settembre 2018 nelle sale dell’Opera Mortai del Forte di Bard, 25 straordinari pannelli scolpiti su legno di cirmolo firmati dall’artista valdostano Giovanni Thoux, uno dei più originali interpreti della scultura di tradizione della Valle d’Aosta.

L’esposizione, nata da un’iniziativa dell’Assessorato delle attività produttive, è stata realizzata dal Forte di Bard.

Le opere illustrano tutti i passaggi salienti della storia locale, dall’insediamento di Saint-Martin-de-Corléans alla conquista romana all’epoca medievale, sino ad arrivare ai tempi moderni, alla lotta di liberazione dai nazifascisti e alla conquista dell’autonomia, che ha permesso alla comunità locale di riappropriarsi della sua identità. Un modo per avvicinarsi alla storia valdostana attraverso una serie di istantanee dalla forte efficacia iconografica.

Tra i temi toccati anche le trasformazioni della città di Aosta, la religiosità e i santi locali - Grato, Bernardo, Anselmo - la cui fama ha varcato i confini della regione e Sant’Orso, personaggio cardine della tradizione cui è dedicata anche la millenaria Fiera del Legno. Il lavoro attento di Thoux non trascura il mondo della scuola e la vita sociale ed economica delle comunità locali, con particolare riguardo ai miglioramenti nell’agricoltura e alla progressiva industrializzazione.

Le opere sono commentate da testi a cura di Omar Borettaz, della Biblioteca regionale di Aosta.



Giovanni Thoux
Biografia

Nato a nel 1935 a Verrès, Giovanni Thoux eredita dal padre falegname la passione per la lavorazione del legno. Terminati gli studi professionali a Torino, nel 1957 si reca in Giappone, dove intraprende un lungo percorso di studio e di lavoro come disegnatore industriale. Nel 1971 Giovanni Thoux rientra in Valle d’Aosta e riscopre la passione per il legno: affianca i fratelli nell’atelier di ebanisteria fondato dai nonni, si dedica alla scultura e partecipa alla millenaria Fiera dell’artigianato di Sant’Orso e alle Mostre-concorso che si tengono nella regione distinguendosi per la sua personalissima cifra stilistica conquistando numerosi riconoscimenti e premi. Realizza bassorilievi in legno policromi utilizzando colori ad acqua, che fissa con vernici speciali trasparenti in modo da lasciare intravedere le venature del legno. Le sue opere delineano raffigurazioni che appartengono alla tradizione della Valle d’Aosta grazie all’accurata indagine che ha condotto sulla storia, sugli usi e costumi.


Info / Renseignements

Associazione Forte di Bard
T. + 39 0125 833811
info@fortedibard.it

Orari

Martedì-domenica 11.00-18.00 - Chiuso il lunedì
Aperto tutti i giorni dal 23 luglio al 2 settembre - Ingresso gratuito


 

65ª Mostra-Concorso dell’artigianato di tradizione
Dal 21 al 29 luglio 2018, dalle ore 10 alle ore 22.30
Aosta, Piazza Chanoux

Alla Mostra-Concorso partecipano tutte le categorie dell’artigianato valdostano di tradizione e di quello equiparato quali l'intaglio, la scultura, la tornitura, gli oggetti agricoli e le lavorazioni in ceramica, rame, vetro, oro e argento.

Viene proposto un tema per ogni categoria, permettendo ai partecipanti di misurarsi nella produzione di uno specifico oggetto. Ogni artigiano presenta la propria opera attraverso la personale ricerca interpretativa del soggetto proposto.

Programma

In questa edizione, l’artigianato incontra i sapori della nostra tradizione enogastronomica e rinnova l’appuntamento con le dimostrazioni, in cui gli artigiani svelano la loro arte. Nel corso dell’esposizione sono previsti anche piacevoli momenti di intrattenimento musicale.

SABATO 21 LUGLIO

ore 10,00 Inaugurazione della 65a Mostra Concorso

ore 18,00 Dimostrazione di tornitura del legno con Rudy Mehr in compagnia di Carlo Benvenuto

ore 21,00 “L’uomo che voleva volare” tre racconti musicati, tre storie intessute della nostra terra, una voce narrante e due virtuosi musicisti a cucirne le trame: Bobo Pernettaz, Alberto Faccini, Roberto Contardo

DOMENICA 22 LUGLIO

ore 18,00 Dimostrazione di tornitura del legno con Sergio Ferrol in compagnia di Carlo Benvenuto

ore 21,00 Dimostrazione di Sergio Ferrol accompagnato da David Cerquetti, musicista e compositore

LUNEDI 23 LUGLIO

ore 18,00 Dimostrazione di lavorazioni in pelle e cuoio con Bruno e Ivan Gerbore

MARTEDI 24 LUGLIO

ore 18,00 Dimostrazione di vannerie con Aldo Bollon

MERCOLEDI 25 LUGLIO

ore 18,00 Dimostrazione di lavorazioni in pelle e cuoio con Anna Maria Malavolti – Minel

GIOVEDI 26 LUGLIO

ore 18,00 Dimostrazione di scultura tradizionale con Sabina Marquet

ore 21,00 La scultrice Sabina Marquet in compagnia del gruppo musicale Halfplugged

VENERDI 27 LUGLIO

ore 18,00 Dimostrazione di scultura tradizionale con Enrico Massetto accompagnato dal gruppo musicale Halfplugged

ore 21,00 Enrico Massetto e il compositore David Cerquetti per unire la musica all’artigianato di tradizione

SABATO 28 LUGLIO

ore 18,00 Dimostrazione dello scultore Simone Allione accompagnato da Carlo Benvenuto

ore 21,00 Simone Allione e le note musicali di Maura Susanna

DOMENICA 29 LUGLIO

ore 18,00 Dimostrazione di Les Dentellières de Cogne con i loro preziosi e raffinati merletti in compagnia della musica di Carlo Benvenuto

 


Mostra: Le Sommet de l’Artisanat de tradition
Forte di Bard - Scuderie
30 settembre – 4 novembre 2018, dalle 11.00 alle 18.00

Le opere vincitrici della 65ª Mostra Concorso dell’artigianato valdostano di tradizione verranno esposte nella prestigiosa cornice del Forte di Bard, dal 30 settembre al 4 novembre.

L’evento, alla sua terza edizione, prevede l’esposizione dei manufatti che la Giuria ha valutato essere i migliori per ogni categoria, al fine di valorizzare la produzione di qualità dell’artigianato valdostano di tradizione.

 


 

 

Mostra biennale dell'IVAT
MAIN – Maison de l’Artisanat International, Gignod
Apertura, dal 22 luglio al 31 ottobre 2018

Sabato 21 luglio 2018, alle ore 17.30 presso il MAIN – Maison de l’Artisanat International, di Gignod Frazione Caravex Gignod, avrà luogo l’inaugurazione della nuova mostra biennale: Bâton Amis curata e gestita dall’IVAT - Institut Valdôtain de l'Artisanat de Tradition.

La mostra visitabile da domenica 22 luglio si pone l’obiettivo di fungere da input per dare nuovo slancio a oggetti che lentamente stanno scomparendo dal nostro artigianato di tradizione. L’oggetto viene analizzato in un’ottica di sviluppo e rinnovamento e nel  corso del biennio dell’esposizione i patrimoni saranno via via implementati da nuove acquisizioni proponendo un’offerta culturale in continua evoluzione.

L’esposizione tematica vede il bastone quale oggetto d’interesse, manufatto che nella nostra contemporaneità sta lentamente perdendo il suo valore simbolico e ruolo sociale. Il bastone infatti può rappresentare, in base alla sua funzione d’uso, alla cultura ed epoca di riferimento, da un semplice ramo utile al passeggio in montagna, a complesso simbolo di potere, di guerra e di vittoria.

La mostra sarà arricchita da un’importante attività culturale con la rassegna musicale Bastoni Sonori curata da Selene Framarin che propone, tutti i sabati dell’estate dalle 17.30, concerti in cui il bastone si anima attraverso le note. La rassegna vedrà la presenza, tra gli altri, di importanti figure nel panorama musicale quali Alessandro Maiorino, Gilbert Impérial, Lorenzo Barbera (programma).

Nel mese di agosto sono previste poi due pièce teatrali proposte dall’attore Andrea Damarco che in collaborazione con figure di rilievo rappresenterà e dialogherà sul tema “bastone e sesso” e “bastone e follia”.

Una serie di incontri-conferenza daranno infine voce alla passione dei collezionisti, raccoglitori e proprietari delle opere esposte, e a studiosi che hanno riflettuto sul ruolo e sul simbolo dell’oggetto bastone.

 

 

Atelier des Métiers
Dal 2 al 5 agosto 2018, dalle ore 10 alle ore 22 (5 agosto dalle 10 alle 21)
Aosta, Piazza Chanoux

L’Atelier des Métiersè l’occasione per le imprese valdostane di mostrare il livello qualitativo della loro produzione. Sono esposti e messi in vendita oggetti e opere appartenenti a tutte le categorie tradizionali riconosciute.

Elenco delle imprese partecipanti.

 

 

50° Foire d'Eté
4 agosto 2018 - Dalle ore 10 alle ore 21
Aosta, Centro storico

L'universo della produzione artigianale valdostana, oltre 500 espositori lungo le vie del centro storico. I produttori animano la città con gli oggetti realizzati nelle diverse tecniche di produzione tradizionale, equiparato e non tradizionale.

Programma

Dalle ore 10.00 alle ore 21.00

Centro storico di Aosta

Esposizione delle produzioni di oltre 600 artigiani

Alle ore 10.00

Piazza Chanoux

Inaugurazione ufficiale della Fiera con la partecipazione della Banda municipale di Aosta

Dalle ore 10.00 alle ore 17.30

Piazza Giovanni XXIII

Dimostrazioni lavorazioni di artigianato e riconoscimento di essenze lignee, in collaborazione con il Dipartimento Corpo Forestale della Valle d’Aosta e Risorse naturali

Dalle ore 10.00 alle ore 17.30

Piazza Chanoux

Dimostrazioni degli antichi saperi, a cura del gruppo etnografico “Travai d’in co” di Arnad

Dalle ore 10.00 alle ore 18.00

Hotel des Etats - saletta conferenze - Piazza Chanoux

Colleziona il tuo ricordo filatelico. Annullo filatelico speciale 50° Foire d’été,

Dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 18.00

Piazza Roncas

“Tra legno e ferro” Spazio dedicato ai più piccoli, con la partecipazione dell’attore Maurice Mondello, i laboratori del MAV e gli artigiani Mauro Savin e Sergio Ferrol

Dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle 16.00 alle ore 18.00

Arco d’Augusto, Porta Praetoria, Piazza Chanoux, Piazza Giovanni XXIII, Place des Franchises, via De Tillier e via Aubert

Animazione musicale a cura di cori e gruppi folkloristici itineranti

Dalle ore 16.30 alle ore 17.00

da Piazza della Repubblica ad Arco d’Augusto e ritorno fino a Piazza Chanoux

Sfilata degli “Antichi Mestieri”, a cura del gruppo etnografico “Travai d’in co” di Arnad, accompagnati dagli equipaggi che parteciperanno alla Gara delle Botti

Alle ore 18.30

Avenue Conseil des Commis

Gara delle botti. Alla corsa parteciperanno equipaggi rappresentativi delle categorie degli artigiani (scultori - intagliatori ecc)

Alle ore 19.30

Piazza Chanoux

Per concludere la Fiera in allegria e per la premiazione della gara delle botti, due note musicali con il Gruppo musicale “SKARLETT quando lo SKA fa l'occhiolino al PUNK!!!”

Alle ore 22.00

Piazza Arco d’Augusto

Per festeggiare il 50esimo della Foire d’été: concerto finale con il gruppo musicale l'Orage

4 agosto - dalle ore 10.00 alle ore 21.00 / 5 agosto - dalle ore 10.00 alle ore 18.00

Piazza Chanoux

Mercatino di prodotti agricoli Campagna Amica “lo tsavèn”, a cura di Coldiretti Valle d’Aosta

 

Il ciondolo “Lou fiourì” della 50° Foire d’étéè stato realizzato, su scelta dell’Assessorato, in tela di canapa tessuta. Il telo utilizzato nei lavori agricoli per raccogliere e trasportare il fieno o in autunno per la raccolta delle foglie, era in tela di canapa tessuta con un filato più spesso, grossolano ma robusto. Il ciondolo prescelto è stato realizzato dalla Società Cooperativa Lou Dzeut di Champorcher. L’immagine coordinata è stata ideata da Tullio Macioce e la stampa del materiale è realizzata da Musumeci SpA.

 

 

Mostre permanenti delle lavorazioni tradizionali valdostane
Cogne, Valgrisenche, Champorcher, Ayas, Gressoney-Saint-Jean

DENTELLES DE COGNE
Pizzi al Tombolo
Cogne - Maison di Pitz
tel: 0165 749282
Orari: 9-12.30 / 15-19.30
www.regione.vda.it/artigianato
DRAP DE VALGRISENCHE
Tessuti di lana
Valgrisenche - loc. Capoluogo, 3
tel: 0165 97163
Orari: 9-12 / 14.30-18.30
luglio/agosto/settembre
Chiuso il lunedì
www.lestisserands.it
CHANVRE DE CHAMPORCHER
Tessuti di canapa
Champorcher - loc. Chardoney, 42
tel: 0125 37327 - 329 36 64 967
Orari: 9-12 / 14-18
Chiuso il lunedì
agosto aperto
www.lodzeut.com
 SABOTS D’AYAS
Calzature tradizionali in legno
Ayas - Fraz. Antagnod
tel: 333 21 94 964
Orari: 9-12 / 14-18.30
Chiuso la domenica
www.sabotayas.com
 SOCK PIOUN DE GRESSONEY
Calzature tradizionali della Valle del Lys
Gressoney-Saint-Jean
tel: 0125 355054 - 340 74 50 327
Orari: 9-12.30 / 15.30-19.30
Chiuso il mercoledì - luglio/agosto aperto
www.dsocka.com
 

 



 

 

 

 

 

 

 



Torna su