Contributi per attività teatrale

Disposizioni a favore dell’attività teatrale locale ai sensi della
Legge regionale 19 dicembre 1997, n. 45.
 

La Regione riconosce nelle attività teatrali una componente importante del processo di creazione e diffusione della cultura e ne favorisce lo sviluppo attraverso finanziamenti annuali non cumulabili con altri contributi regionali di analoga finalità. 

Possono beneficiare dei contributi regionali a sostegno della loro attività:

a)     Le compagnie professionali con produzione che abbiano almeno tre anni di attività nella regione, con sede legale in Valle d’Aosta;

b)     Le compagnie professionali con produzione che abbiano almeno tre anni di attività nella regione, con sede legale in un paese francofono dell’Unione europea;

c)     Le compagnie ed i gruppi amatoriali operanti nella regione;

d)     Le associazioni con finalità culturali che organizzano, nell’ambito della regione, corsi di formazione e avviamento al teatro;

e)     Le compagnie professionali con produzione nate dalla fusione di due o più compagnie professionali con almeno tre anni di attività nella regione. 

Modalità e termini di presentazione della domanda

La domanda di contributo per l’annualità 2020 dovrà essere presentata, a pena di inammissibilità,
entro venerdì 28 febbraio 2020.
 

I soggetti proponenti dovranno presentare la domanda di contributo utilizzando l’apposito modulo. 

La domanda deve essere corredata della seguente documentazione:

-     Modulo A-1 – Dichiarazione requisito di ammissibilità (eventuale);

-     Modulo B – Scheda di progetto teatrale annuale – progetto di formazione e avviamento al teatro;

-     Modulo C – Piano finanziario progettuale;

-     Modulo D – Relazione sull’attività svolta nel triennio precedente (annualità 2017-2018-2019);

-     Certificati di agibilità Enpals / Permessi Siae (eventuale);

-     Copia dell’atto costitutivo e dello statuto vigente del soggetto proponente (eventuale);

-     Copia di un valido documento di identità del sottoscrittore. 

Il soggetto proponente dovrà utilizzare esclusivamente i modelli previsti dall’Amministrazione. 

La domanda di ammissione al finanziamento corredata degli allegati necessari, va presentata, nel rispetto delle disposizioni vigenti in materia fiscale, alla Struttura attività culturali dell’Assessorato del Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni della Regione autonoma Valle d’Aosta, Piazza Deffeyes, 1 – 11100 AOSTA. 

La domanda può essere presentata mediante:

a)   consegna a mano, nell’orario di seguito indicato: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00;

b)   spedizione a mezzo posta raccomandata;

c)   invio da casella di posta elettronica certificata, all’indirizzo di posta elettronica certificata cultura@pec.regione.vda.it. 

Nel caso di consegna a mano o spedizione a mezzo posta raccomandata, la domanda di contributo, corredata della documentazione necessaria, dovrà essere inserita in un plico chiuso, siglato sui lembi.

Ai fini del corretto ricevimento della domanda sull’esterno del plico chiuso dovrà essere indicato il MITTENTE e indicata la dicitura: “DOMANDA DI CONTRIBUTO A SOSTEGNO DELL’ATTIVITÀ TEATRALE LOCALE – ANNO 2020”.

In caso di consegna a mano sarà rilasciata idonea ricevuta.

Nel caso di invio tramite lettera raccomandata con ricevuta di ritorno la data di presentazione delle domande è determinata dalla data di spedizione. 

Nel caso di spedizione a mezzo PEC: la domanda dovrà essere inviata da indirizzo PEC del soggetto proponente, all’indirizzo cultura@pec.regione.vda.it. La trasmissione dovrà avvenire in modo conforme alla normativa vigente. Nell’oggetto della PEC dovrà essere indicato: il MITTENTE e indicata la dicitura: “DOMANDA DI CONTRIBUTO A SOSTEGNO DELL’ATTIVITÀ TEATRALE LOCALE – ANNO 2020”. Tutti i documenti allegati al messaggio PEC devono essere in formato PDF e sottoscritti mediante firma digitale o firma autografa dal legale rappresentante del soggetto proponente con annesso valido documento d’identità.  La data di invio a mezzo PEC è comprovata dall’attestazione della ricevuta di avvenuta consegna da parte della medesima casella dipartimentale.
 

L’Amministrazione declina ogni responsabilità per la dispersione delle domande di ammissione al finanziamento dipendenti da inesatta indicazione del recapito, oppure per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatto di terzi, caso fortuito o forza maggiore.

COMUNICAZIONE DI AVVIO DEL PROCEDIMENTO

 

Di seguito sono indicati gli elementi e i contenuti della comunicazione di avvio del procedimento:

  • Amministrazione competente: Regione autonoma Valle d’Aosta – Assessorato del Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali – Struttura attività culturali.
  • Oggetto del procedimento: Presentazione della domanda di contributo per l’annualità 2020 a favore dell’attività teatrale locale.
  • Il responsabile del procedimento è il dott. Desaymonet Raphaël Alexandre in qualità di responsabile della Struttura attività culturali.
  • I responsabili dell’istruttoria sono il Sig. Andrea Andruet e la Sig.ra Isabelle Godecharles.
  • Ai sensi dell’art. 8 della l.r. 45/1997, la Giunta regionale approva, entro 180 giorni dalla data di scadenza del termine di presentazione delle domande, il piano di riparto dei contributi.
  • In caso di inerzia dell’Amministrazione si informa che è possibile proporre ricorso al TAR fintanto che perdura l’inadempimento e, comunque, non oltre un anno dalla scadenza del termine per la conclusione del procedimento.
  • L’Ufficio in cui si può prendere visione degli atti: Struttura attività culturali.

Dove e a chi rivolgersi

Assessorato del Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali

Struttura attività culturali

Piazza Deffeyes, n. 1 - 11100 AOSTA

Tel. +39 – 0165.273246 / 3413

Fax. +39 –  0165.273396

cultura@pec.regione.vda.it

 

 



Torna su