Tour de l'Archet

Tour de l'Archet

Nucleo centrale del castello è l’imponente torre a base quadrata, che domina l’abitato di Morgex: si tratta di una straordinaria costruzione di nove metri di lato, attribuita da alcuni all’epoca romana, con muri spessi oltre due metri e mezzo realizzati con blocchi di pietra regolari e perfettamente squadrati.

Solo in epoca successiva, tra il XII e il XIII secolo, furono edificati gli altri fabbricati che compongono il castello, che fu a lungo proprietà della famiglia de l’Archet, così chiamata perché aveva stabilito la propria residenza all’interno dell’Arco di Augusto, alle porte di Aosta. La dimora di Morgex ospitava inoltre il Conte di Savoia in occasione delle udienze generali, durante le quali i sudditi erano chiamati a prestare omaggio feudale. Restaurata recentemente, è ora sede della Fondazione Natalino Sapegno, dedicata al grande storico della letteratura, aostano di nascita.


Castelli



Torna su