NASCE BRACCIO OPERATIVO EUROREGIONE ALPI-MEDITERRANEO

(NOTIZIARIO ECONOMIA E LAVORO VALLE D'AOSTA)
01:01 - 21/10/2008 


(ANSA) - AOSTA, 21 OTT - Prende sempre pi¨ forma e sostanza l'Euroregione Alpi-Mediterraneo, alla quale la Valle d'Aosta partecipa insieme a Liguria, Piemonte, Provences Alpes Cote d'Azur e Rhone Alpes, per un totale di 17 milioni di abitanti. Il progetto, iniziato lo scorso anno al Forte di Bard, nella bassa Valle d'Aosta, ha raggiunto un'importante tappa con l'approvazione della convenzione e dello statuto del Gruppo europeo di cooperazione territoriale (Gect).

L'Euroregione ha quindi finalmente un braccio giuridico operativo comune per agevolare e promuovere la cooperazione transfrontaliera, transnazionale e interregionale tra i suoi membri. Il presidente Augusto Rollandin ha sottolineato l'importanza del Gect quale "strumento centrale per una rinnovata collaborazione tra le regioni membri dell'Euroregione", ricordando la lunga storia di collaborazione fra Valle d'Aosta e Francia.

Le prioritÓ per la Valle d'Aosta all'interno dell'area, indicate da Rollandin, sono: viabilitÓ, trasporti, montagna. "Il progetto ha anche valore - ha detto il presidente - nel costruire in senso federalista il futuro dell'Unione Europea". Con il Gect l'Euroregione avrÓ una propria personalitÓ giuridica, caratteristica fondamentale per poter assumere delle decisioni formali e per avere un proprio budget.

Lo statuto condiviso dalle parti coinvolte si baserÓ su strumenti giuridici francesi, perchÚ in Francia esiste giÓ la legge nazionale di recepimento del regolamento europeo. L'organismo avrÓ quindi sede in Francia, anche se il luogo della collaborazione effettiva sarÓ il Palazzo di Bruxelles dove giÓ si trovano riunite quattro delle cinque regioni. (ANSA).


Notizie del giorno



Torna su