Dipartimento soprintendenza per i beni e le attivitÓ culturali

Palais Lostan - Piazza Severino Caveri - 11100 Aosta
@: c.delapierre@regione.vda.itá
Posta certificata soprintendenza: soprintendenza_beni_culturali@pec.regione.vda.it
Posta certificata istituzionale: soprintendenza_beni_culturali@regione.vda.it
Posta certificata coordinatore: cultura@pec.regione.vda.it
Posta istituzionale coordinatore: cultura@regione.vda.it
Soprintendente: Cristina DE LA PIERRE

  1. attua tutte le forme di collaborazione interna all’Amministrazione al fine di garantire l’unitarietà e la coerenza dell’azione amministrativa
  2. cura i raccordi con i Ministeri, le istituzioni nazionali e internazionali, le organizzazioni e i soggetti esterni con riferimento alle competenze del dipartimento
  3. formula le proposte alla Giunta regionale al fine dell’elaborazione di programmi, direttive, progetti di legge o altri atti di competenza dell’Amministrazione
  4. garantisce l’attuazione dei programmi definiti dai competenti organi regionali e delle norme e disposizioni di riferimento per l’attività del dipartimento
  5. coordina e, ove necessario, gestisce i procedimenti amministrativi nell’ambito del dipartimento
  6. pianifica, programma, ove necessario gestisce, e monitora lo svolgimento delle attività, compresi i progetti specifici, ai fini del raggiungimento degli obiettivi del dipartimento
  7. programma, ove necessario gestisce, e monitora il corretto utilizzo delle risorse umane, finanziarie e strumentali al fine del corretto svolgimento delle attività del dipartimento
  8. sovrintende alla gestione generale del dipartimento (segreteria, protocollo, contabilità, sistemi informativi, amministrazione del personale)
  9. verifica il raggiungimento degli obiettivi e delle competenze ordinarie assegnate ai dirigenti del dipartimento
  10. è individuato, ai sensi del D.lgs. n. 81/2008, quale datore di lavoro del personale assegnato alle strutture dirigenziali di competenza e sottordinate

 

  1. garantisce le attività relative alla tutela, alla conservazione, alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, provvedendo al rilascio delle autorizzazioni e dei pareri, ai sensi del D.Lgs. 42/2004 - Codice dei beni culturali e del paesaggio;
  2. assolve ai compiti di Soprintendente per i beni e le attività culturali nelle materie attribuite dalla normativa vigente alla Soprintendenza per i beni e le attività culturali;
  3. coordina le attività di progettazione museale, manutenzione e gestione dei castelli, siti archeologici ed altri siti di interesse culturale aperti al pubblico di proprietà regionale, promuovendone la valorizzazione, anche in collaborazione con altri enti del territorio, e coordinandone la comunicazione;
  4. coordina e sovrintende alla programmazione, progettazione, esecuzione e gestione dei lavori e servizi inerenti la ricerca, la conservazione, il restauro, la valorizzazione, la comunicazione, la fruizione e la gestione scientifica del patrimonio architettonico e storico-artistico;
  5. coordina le pubblicazioni di carattere scientifico e didattico divulgativo, tra cui il Bollettino della Soprintendenza;
  6. cura i procedimenti per la concessione e l’erogazione dei contributi a sostegno della conservazione e valorizzazione dei beni di competenza, fornendo anche le opportune direttive scientifiche e verificando la corretta esecuzione degli interventi;
  7. assicura le attività inerenti il catalogo regionale dei beni culturali, la ricerca sul patrimonio storico di architettura minore e la relativa divulgazione, implementazione e gestione del materiale documentario di settore e della biblioteca interna del dipartimento;
  8. assolve ai compiti di responsabile del procedimento (coordinatore del ciclo dei lavori pubblici) negli interventi di restauro monumentale aventi particolare complessità e rilevanza;
  9. assicura la collaborazione delle strutture e degli uffici del Dipartimento, con riferimento alle materie di competenza, con altre strutture regionali che si occupano di promozione culturale e turistica del territorio regionale,
  10. cura l’attuazione e il controllo di azioni nell’ambito dei programmi a cofinanziamento europeo e statale;
  11. cura i rapporti con l’Associazione Forte di Bard e la Film Commission, partecipando ai consigli di amministrazione.




Torna su