PITEM CLIP – Progetto "Circuito – Competitività, Imprese e Innovazione"

Il PITEM CLIP è un Piano integrato tematico, finanziato dal Programma europeo Interreg Italia-Francia Alcotra 2014-2020, con l'obiettivo di sostenere la capacità di innovazione, la competitività e la sostenibilità dei comparti più strategici dell'area transfrontaliera (imprese con focus sull'economia circolare, e-salute ed e-trasporti), favorendo interoperabilità e buone pratiche di scambio e trasferimento tecnologico, incrementando e mettendo a sistema progetti innovativi esistenti ed ideando nuovi servizi a livello transfrontaliero.

Clip, che ha come capofila la Regione Liguria, nasce dal lavoro di concertazione e confronto tra gli otto partner dell’area transfrontaliera ALCOTRA e dal confronto degli stessi con i portatori di interesse e si sviluppa in quattro progetti tematici, tra cui il Progetto "Circuito - competitività, imprese e innovazione", che si è avviato il 31 ottobre 2018 ed avrà termine il 2 giugno 2022.

Nel contesto del PITEM CLIP, Circuito affronta particolarmente il tema dell’innovazione nelle imprese, puntando alla sperimentazione di servizi innovativi per incrementarne i livelli nelle micro imprese e nelle PMI. In linea con l’Obiettivo Specifico 1.1 del Programma ALCOTRA, una particolare attenzione viene rivolta al tema della “circolarità” e del rafforzamento della sostenibilità delle produzioni.

La Regione Valle d'Aosta ha aderito alla proposta di costituzione del Piano Integrato Tematico "Clip - Cooperazione per l'innovazione applicata", nell'ambito del Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia-Francia "Alcotra" 2014/20 (FESR), e più precisamente al Progetto "Circuito - competitività, imprese e innovazione", che ha come obiettivi:

  • l'aumento della competitività del sistema economico transfrontaliero al fine di ridurre gli ostacoli alla cooperazione attraverso la creazione di un ecosistema d’innovazione transfrontaliero;
  • il supporto ai processi di innovazione su temi particolarmente rilevanti a livello europeo, come l’economia circolare;
  • la riduzione del divario tra le imprese e il mondo della ricerca incoraggiando lo sviluppo di soluzioni innovative dei processi produttivi.

Enti attuatori

 

La Regione Valle d'Aosta si avvale, per la realizzazione del progetto, del supporto dei seguenti enti attuatori:

  1. Camera valdostana delle imprese e delle professioni, la cui missione riguarda il sostegno alle imprese nei settori dell'internazionalizzazione, dell'innovazione, dell'ambiente e dell'energia, dei finanziamenti alle aziende e dell'analisi economica, e che parteciperà, attraverso lo sportello SPIN2, servizio associato tra la Chambre Valdôtaine e Unioncamere Piemonte:
    • all'analisi della collaborazione transfrontaliera in ambito di R&I, del livello di attuazione dell’economia circolare e delle relative barriere normative, interrogando diversi attori pubblici e privati valdostani;
    • all'identificazione delle potenzialità e criticità territoriali riguardanti l'innovazione;
    • all'organizzazione di eventi, missioni e incontri di sensibilizzazione con le imprese, nelle aree pilota transfrontaliere al fine di presentare le opportunità identificate durante il progetto in materia di economia circolare e i suoi effetti sulla competitività delle imprese;
    • all'alimentazione di una piattaforma dedicata con notizie e progetti innovativi e collaborativi e che raggrupperà i TL/SLC (tiers lieux, spazi di lavoro creativiti, laboratori, incubatori, fablab, spazi di coworking) del territorio transfrontaliero, rafforzando la conoscenza e la messa in rete dei cosiddetti TL/SLC. In questo contesto la Camera valdostana organizzerà missioni di imprenditori e professionisti per i TL/SLC di accelerazione transfrontaliera e poli di innovazione;
    • all'elaborazione di un Piano strategico transfrontaliero a supporto dell’innovazione nelle imprese con il fine di accompagnare e favorire l’effettiva realizzazione di un ecosistema transfrontaliero dell’innovazione a lungo termine, creando maggiori sinergie tra le singole programmazioni regionali in materia di innovazione;
  2. Institut Agricole Régional, le cui missioni sono l'attività di istruzione tecnica e professionale e di formazione professionale, nonché di ricerca e sperimentazione nell’ambito dell'agricoltura e dell'ambiente, e che parteciperà:
    • all'accompagnamento allo sviluppo di un modello di economia circolare attraverso la progettazione, realizzazione e sperimentazione a scala reale di un sistema integrato per valutare il soddisfacimento delle esigenze idriche delle piante e riconoscere le condizioni predisponenti le avversità biotiche nel vigneto e per guidare le idonee pratiche colturali.

 

Attività in corso


L’attività progettuale che l’Assessorato sviluppo economico, formazione e lavoro intende realizzare all’interno del progetto consiste nell’implementazione di un laboratorio prototipale condiviso il cui obiettivo è lo sviluppo di progetti di ricerca e sperimentazione nel campo della manifattura avanzata, applicata alle aree industriali e ai settori tecnologici di specializzazione della Regione. Sarà un centro di consulenza, assistenza, sviluppo progetti e prototipi indirizzati a PMI, professionisti e privati. Le attrezzature e le competenze specialistiche, presenti all’interno del laboratorio, favoriranno la sperimentazione di soluzioni manifatturiere smart e innovative. 

A tale scopo è stata aperta una gara d'appalto, che si è conclusa con l'affidamento del servizio di gestione di un fablab in Aosta alla società Kotuko srl. 

Con il Fablab, gestito dalla software house e web agency Kotuko srl, si possono sviluppare concretamente progetti di innovazione e sperimentazione, ed è fondamentale per diffondere la conoscenza della progettazione e sperimentazione nel campo della manifattura avanzata, con l’applicazione di tecnologie di produzione digitale, ad un pubblico il più possibile vasto, anche proveniente dal territorio transfrontaliero, offrendo la possibilità di sperimentarle “dal vivo”, con il supporto di tutor. Il FabLab mette a disposizione uno spazio fisico in cui è possibile usufruire gratuitamente di attrezzature di produzione digitale. 

A partire da marzo 2021 verranno erogati corsi multilingua in modalità webinar durante i quali verranno trattate tematiche di programmazione web e prototipazione 3D. Saranno inoltre organizzati stage formativi transfrontalieri per strutturare “ecosistemi” di accelerazione di innovazione e favorire l’educazione digitale dei partners che operano nei territori coinvolti nel Progetto Circuito.

Il fablab è aperto, previa prenotazione, tutti i giorni feriali in orario 9-13/14-18.

Per maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione e sul calendario corsi si rimanda al sito ufficiale del FabLab https://fablabaosta.it
E’ possibile seguire le iniziative anche attraverso Facebook e Instagram
Contatti: FabLab c/o Kotuko srl
Regione Borgnalle, 12- 11100 Aosta (AO) Italia
+39 0165 765597 info@fablabaosta.it

 

 

Nell'ambito del Progetto transfrontaliero Circuito, la Fondazione Institut Agricole Régional ha firmato il contratto con l’Associazione Temporanea di Imprese Robson srl e Horta srl, a cui è stato aggiudicato l’appalto dei servizi di monitoraggio e di gestione eco-compatibile del vigneto, a fronte di un corrispettivo pari a circa 176.000 euro. 

Il progetto si propone l’obiettivo generale di concepire, realizzare e sperimentare a scala reale un sistema di analisi ambientale e conduzione ecosostenibile del vigneto. Tale sistema integrato innovativo in ambito viticolo costituisce un esempio virtuoso e ripetibile di economia circolare, consentendo il risparmio di risorse naturali, in particolare dell’acqua, mediante tecnologie nell’ambito dell’agricoltura 4.0

Il risultato atteso dall’appalto si configura come un sistema integrato innovativo, che permetterà di:

  • valutare lo stato idrico delle piante nel corso del ciclo vegeto-produttivo;
  • identificare tempestivamente le situazioni di rischio di sviluppo delle principali avversità biotiche mediante il monitoraggio delle condizioni ambientali e l’applicazione in tempo reale di modelli previsionali;
  • realizzare un sistema di supporto alle decisioni (DSS), che consenta di ottimizzare l’irrigazione del vigneto, in funzione degli obiettivi di produzione, e i trattamenti fitosanitari, con interventi mirati ed efficienti sotto il profilo agronomico e ambientale.

La fase di messa a punto del sistema interesserà due dei quattro vigneti condotti dallo IAR, situati nel comune di Aosta, nelle aree definite di Moncenis e di Cossan.

Il servizio terminerà il 2 maggio 2022, salvo diversa indicazione, in coerenza con l’attività di ricerca finanziata.

 

 

Durata

 

Data di avvio progetto Data prevista di fine progetto
3/10/2018 2/06/2022
 

Budget

 


Budget complessivo di cui contributo FESR di cui contributo statale o altra contropartita
Regione Valle d'Aosta € 370.000  € 314.500  € 55.500
Altri partner € 2.505.000 € 2.129.250 € 375.750
Totale € 2.875.000 € 2.443.750 € 431.250
 

Partner

 

 

 

Portale imprese industriali, artigiane e società cooperative



Torna su