Cecconi(Cgil),mancano percorsi cura ex manicomi giudiziari

17:08 - 21/11/2013 


(ANSA) - ROMA, 21 NOV - "Gli Ospedali psichiatrici giudiziari vanno chiusi e aboliti perchÚ sono una risposta sbagliata e incivile, come lo erano i manicomi". A chiederlo Ŕ il responsabile Salute della Cgil Nazionale e membro del comitato 'Stop Opg', Stefano Cecconi, intervenuto oggi, al Senato, all'incontro organizzato in occasione della tappa romana del viaggio di Marco Cavallo, il cavallo in cartapesta che quaranta anni fa sfond˛ il muro di cinta del manicomio di Trieste, diventando simbolo della rivoluzione basagliana. Mancano per˛, afferma, percorsi di cura alternativi.

"Il viaggio di Marco Cavallo lancia una allarme, sul fatto che non si stanno organizzando percorsi di cura individuale per gli internati, ma solo costruendo strutture che dovrebbero internare cittadini invece che inserirli in servizi sul territorio", ha aggiunto a margine Cecconi in riferimento a quelli che il comitato chiama 'mini-opg' o 'manicomi regionali', la cui realizzazione, secondo quanto disposto dalla legge che prevede la chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari, Ŕ in capo alle Regioni. Partito da Trieste, e passato per Torino, Genova, Quarto, Livorno, Palermo, Barcellona Pozzo di Gotto, Napoli e Aversa, il cavallo azzurro riparte oggi verso l'Aquila. Seguiranno tappe a Montelupo, Firenze, Reggio Emilia, Castiglione delle Stiviere, Limbiate e Milano. ConcluderÓ il suo viaggio tornando a Roma, prima della relazione annuale sul processo di superamento degli Opg, che il Ministero della Salute Ŕ tenuto a presentare al Parlamento entro il prossimo 30 novembre.(ANSA).


Notizie del giorno



Torna su