Voucher per formazione e aggiornamento di figure regolamentate

ESEMPI DI PROFESSIONI REGOLAMENTATE

COS’E’ UNA FIGURA REGOLAMENTATA?
Le professioni regolamentate sono così definite perché l’accesso all’esercizio dell’attività professionale ad esse relativa è condizionato da specifici requisiti previsti dalla legge nazionale e dalla disciplina regionale che possono essere inerenti sia la formazione sia l’esperienza pregressa.
Nei casi di alcune professioni regolamentate, l’attestazione pubblica è l’unica che permette l’accesso all’esercizio dell’attività professionale in forma autonoma. Ne sono un esempio professioni quali: estetista, acconciatore, operatore socio sanitario, agente e rappresentante di commercio.

COS’E’ UNA FIGURA REGOLAMENTATA?

Le professioni regolamentate sono così definite perché l’accesso all’esercizio dell’attività professionale ad esse relativa è condizionato da specifici requisiti previsti dalla legge nazionale e dalla disciplina regionale che possono essere inerenti sia la formazione sia l’esperienza pregressa. Nei casi di alcune professioni regolamentate, l’attestazione pubblica è l’unica che permette l’accesso all’esercizio dell’attività professionale in forma autonoma. Ne sono un esempio professioni quali: estetista, acconciatore, operatore socio sanitario, agente e rappresentante di commercio, e così via (consulta l'elenco completo cliccando qui).


La Regione Autonoma Valle d'Aosta intende sostenere l'accesso a politiche attive del lavoro tramite l'assegnazione, su richiesta dei cittadini, di un finanziamento pubblico (voucher) che agevola:

  • la formazione obbligatoria per l'esercizio di attività professionali oggetto di regolamentazione, elencate nell'allegato 1;
  • i percorsi formativi obbligatori di qualificazione finalizzati all'assolvimento del requisito professionale richiesto per l'esercizio in forma autonoma o di impresa delle professioni regolamentate elencate nell'allegato 1.

 

BENEFICIARI
- Il beneficiario del voucher è il soggetto a cui è rivolto l'intervento.
- Possono beneficiare del voucher coloro che al momento della presentazione della domanda possiedono i seguenti requisiti: 
  • Residenza nella Regione autonoma Valle d'Aosta

  • Cittadinanza italiana o dei paesi dell'Unione Europea

  • Maggiore età

- I cittadini occupati con rapporto di lavoro subordinato possono accedere al voucher esclusivamente a titolo personale, non configurandosi, tale iniziativa, quale formazione aziendale. L'attività formativa deve pertanto essere svolta in orario extra-lavorativo.
- I cittadini soci o titolari di attività di impresa e i liberi professionisti possono accedere al voucher per la frequenza di iniziative formative solo se non connesse e/o non complementari all'attività dell'impresa stessa o all'attività svolta in libera professione.
CARATTERISTICHE DEL VOUCHER
- Il voucher è finalizzato al conseguimento e all'aggiornamento delle qualificazioni per l'esercizio di attività professionali oggetto di regolamentazione. Se il percorso formativo è articolato su più anni, la richiesta del voucher si riferisce all'intero percorso che termina con il rilascio della qualificazione abilitante all'esercizio della professione o all'assolvimento del requisito professionale per lo svolgimento dell'attività in forma autonoma o di impresa. 
- Il voucher è concesso solo per i percorsi per cui non ci sono, sul territorio regionale, delle edizioni con le stesse finalità già programmate, co-finanziate e in fase di avvio.
- Nel caso in cui il percorso formativo sia articolato in annualità / moduli, il beneficiario è tenuto ad inviare alla Struttura regionale competente, con cadenza semestrale e tramite posta elettronica, il cronoprogramma aggiornato delle attività.

IMPORTO DEL VOUCHER
- Il voucher è concesso per un valore pari all'80% del costo complessivo dell'iscrizione al percorso formativo scelto e dell'eventuale costo di frequenza determinato dall'organismo di formazione. Il contributo non può comunque superare l'importo di euro 5.000,00 al loro di eventuali oneri di legge a carico del beneficiario.
- Ciascun richiedente può beneficiare di più voucher per percorsi formativi diversi, fino alla concorrenza massima di euro 5.000,00 al lordo di eventuali oneri di legge a carico del beneficiario. Ad ogni voucher deve corrispondere apposita domanda.
- I voucher sono finanziati secondo l'ordine cronologico di arrivo delle domande di ammissione. 
- Il voucher è erogato direttamente al beneficiario. L'organismo di formazione non percepisce, pertanto, alcuna erogazione diretta da parte dell'Amministrazione.
- L'importo del voucher è calcolato sulla quota di iscrizione dell'intero percorso formativo scelto e dell'eventuale costo di frequenza determinato dall'organismo di formazione, oppure sulla somma delle quote di iscrizione dei singoli moduli che compongono il percorso.
PERCORSI FORMATIVI

- I percorsi formativi oggetto della presente azione devono essere avviati nel periodo intercorrente tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022. Per i percorsi articolati su più moduli o su più annualità, la data di avvio è quella dell'inizio del primo modulo/anno.
- Le iniziative formative devono essere erogate da organismi di formazione o altri soggetti titolati, operanti sul territorio nazionale. 
- I corsi devono essere oggetto di riconoscimento da parte della Regione/Provincia Autonoma presso la quale ha sede l'ente che eroga il corso o da parte di altro soggetto titolato al riconoscimento della formazione.
- L'Amministrazione rimane terza ed estranea ai rapporti instaurati tra l'organismo di formazione e il beneficiario del voucher.
TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
- Le domande possono essere presentate fino al 22 novembre 2021.
- Per presentare domanda si può utilizzare esclusivamente il modello preposto inserito in fondo alla pagina ed inviarlo tramite posta elettronica a uno dei seguenti indirizzi:

L'oggetto della mail deve contenere i seguenti dati:

Cognome e Nome del beneficiario - Voucher professioni regolamentate 2021

Esempio: Rossi Mario -  Voucher professioni regolamentate 2021

- Non sono accettate domande consegnate con modalità diverse da quella indicata.

- L'istanza è assoggettata all'imposta di bollo per un importo pari a 16 euro, da assolversi in modalità virtuale accedendo alla piattaforma regionale dei pagamenti (clicca qui per accedervi) nella sezione "Pagamenti Online" e selezionando la tipologia "Imposta di bollo su istanza". La causale da inserire al momento del pagamento è : "Istanza voucher professioni regolamentate 2021".

- L'istanza deve essere compilata in ogni sua parte, debitamente firmata e corredata dei seguenti allegati:

  1. copia del documento d'identità in corso di validità del sottoscrittore, per le sole domande non firmate digitalmente;
  2. preventivo rilasciato dall'organismo di formazione comprensivo di quota di iscrizione e di eventuali costi di frequenza;
  3. ricevuta rilasciata dall'organismo di formazione dell'avvenuta iscrizione;
  4. documento attestante l'avvenuto pagamento dell'intera quota di iscrizione o dell'eventuale acconto;
  5. dichiarazione attestante il riconoscimento del percorso formativo da parte della Regione / Provincia autonoma presso la quale ha sede l'ente erogatore o da parte di altro soggetto avente competenza nel riconoscimento della formazione;
  6. copia della quietanza di avvenuto pagamento dell'imposta di bollo;
  7. modulo di richiesta per le detrazioni d'imposta per l'anno 2021 debitamente compilato e presente in fondo alla pagina

Se l'istanza è relativa a percorsi formativi già conclusi costituisce rendicontazione e deve essere corredata, oltre che dai documenti precedenti,  anche da :

  • copia della fattura (o documento equipollente) intestata al beneficiario del voucher, comprensiva del dettaglio della spesa effettivamente sostenuta redatta dall'organismo di formazione;
  • documento attestante la qualificazione per l'esercizio di attività professionali oggetto di regolamentazione o dichiarazione di esito positivo rilasciata dall'organismo di formazione.
  • MODALITÀ DI EROGAZIONE DEL VOUCHER
    A seguito di esito positivo dell'istruttoria, la Struttura regionale competente provvede all'erogazione di un acconto pari al 50% del voucher spettante mediante accredito su conto corrente intestato o cointestato al beneficiario del contributo.
    A conclusione, con esito positivo, del percorso formativo previsto, il beneficiario, entro 60 giorni dal conseguimento della qualificazione, deve consegnare alla Struttura regionale competente la seguente documentazione:
    - copia della fattura (o documento equipollente) intestata al beneficiario del voucher, comprensiva del dettaglio della spesa effettivamente sostenuta redatta dall'organismo di formazione;
    - documento attestante la qualificazione per l'esercizio di attività professionali oggetto di regolamentazione o dichiarazione di esito positivo rilasciata dall'organismo di formazione.
    Nel caso in cui l'istanza sia presentata per percorsi già conclusi non si applica il termine di 60 giorni.
    Se la documentazione non viene consegnata entro 60 giorni dal conseguimento del titolo o la stessa risulti incompleta e non integrata entro 7 giorni consecutivi dalla richiesta della Struttura competente, è disposta la decadenza dal beneficio e il conseguente recupero della somma erogata a titolo di acconto. Il costo del corso rimarrà in tal caso a totale carico del beneficiario del voucher.
    REVOCA E DECADENZA DEL VOUCHER
    Il Dirigente della Struttura regionale competente provvede, con proprio atto, a disporre la revoca ovvero la decadenza del contributo concesso e la conseguente restituzione della somma percepita a titolo di acconto nel caso di :
  • rinuncia al corso da parte del beneficiario. Il beneficiario che rinuncia al corso è tenuto a darne tempestiva comunicazione scritta, tramite posta elettronica, alla Struttura regionale competente;
  • mancato conseguimento del titolo in esito al percorso formativo oggetto del voucher entro il 31 dicembre 2025;
  • presentazione di false dichiarazioni e/o di falsa documentazione;
  • mancata integrazione della documentazione richiesta.
  • STRUTTURA REGIONALE COMPETENTE E RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
    Ai sensi della legge regionale 19/2007, la Struttura regionale competente preposta alla gestione della presente azione è:
    Regione Autonoma Valle d'Aosta
    Assessorato Sviluppo economico, Formazione e Lavoro
    Dipartimento Politiche del lavoro e della formazione
    Struttura Politiche della formazione
    Piazza della Repubblica n. 15
    11100 Aosta
     

    ATTEZIONE: a seguito dell’approvazione delle deliberazioni della Giunta regionale n. 1001 del 9 agosto 2021 e nn.1110 e 1111 del  6 settembre 2021 è stato aggiornato il file con l’“Elenco delle professioni regolamentate”. Le modifiche apportate sono evidenziate  e riguardano le figure professionali dell’assistente di studio odontoiatrico (ASO), del tinto lavandiere e del responsabile tecnico delle attività di carrozziere e gommista.

     


    ELENCO DELLE PROFESSIONI REGOLAMENTATE OGGETTO DI VOUCHER

    Corsi disponibili solo fuori regione Priorità ai corsi presenti in regione, con possibilità, se non disponibili, di frequenza fuori regione Corsi da effettuare obbligatoriamente in Valle d'Aosta
    Acconciatore Assistente bagnante Mediatore interculturale
    Addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo nei luoghi pubblici Assistente di studio odontoiatrico Tata familiare
    Conduttore di impianti termici Manutentore del verde Maestro di mountain bike
    Insegnanti e istruttori di autoscuola Operatore socio sanitario Maestro di sci
    Responsabile tecnico di operazioni di revisione periodica dei veicoli a motore Somministrazione alimenti e bevande Accompagnatore di turismo equestre
    Tecnico competente in acustica ambientale Tecnico installatore e manutentore straordinario di tecnologie energetiche alimentate da fonti rinnovabili Guida alpina
    Tecnico del restauro dei beni culturali Tecnico meccatronico delle riparazioni, meccatronico Operatore agrituristico
    Tinto lavanderie Agente e rappresentante di commercio
    Estetista Agente di affari in mediazione, agente di commercio
    Centralinisti non vedenti Addetto alla rimozione e smaltimento dell'amianto e bonifica
    Micologo
    Ottico Operatore e istruttore forestale
    Titolare di istituto di investigazioni private Vendita, acquisto, impiego prodotti fitosanitari in agricoltura
    Amministratore di condominio
    Massofisioterapia
    Tecnico meccatronico delle autoriparazioni, gommista e carrozziere
     



    Torna su