Bandi attivi - Politiche giovanili

 

L'Assessorato istruzione, università, politiche giovanili, affari europei e Partecipate ha approvato il seguente nuovo bando per le politiche giovanili di competenza della Struttura politiche educative:

 

TITOLO SCADENZA DESTINATARI

RAGACIAK PER REAGIRE!    

Edizione 2021

15 OTTOBRE

ORE 17:00

Giovani tra i 14 e i 29 anni residenti o domiciliati in Valle d'Aosta

 AVVISO PUBBLICO

2-2021

16 NOVEMBRE

ORE 17:00 

 Avviso pubblico rivolto ai 

Soggetti proponenti del progetto i soggetti di diritto privato, senza fini di lucro, con sede legale e/o operativa in Valle d’Aosta, che rientrano nell’ambito delle seguenti tipologie:

  • Associazioni giovanili ricomprese nell’elenco delle associazioni giovanili operanti nel territorio regionale, di cui all’art. 8 della l.r. 12/2013;
  • Altre Associazioni (riconosciute e non riconosciute);
  • Fondazioni;
  • Organizzazioni di volontariato e Associazioni di promozione sociale (che risultano iscritte, nelle more dell’operatività del Registro unico nazionale del Terzo Settore, rispettivamente nel registro delle ODV e nel registro delle APS della Regione autonoma Valle d’Aosta).

 -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

RAGACIAK...PER REAGIRE! - EDIZIONE 2021

 

VIDEOCONTEST SUL DISAGIO GIOVANILE E SULLE NUOVE DIPENDENZE

 

L'Assessorato regionale istruzione, università, politiche giovanili, affari europei e partecipate ha approvato, con deliberazione della Giunta regionale n. 196 del 1° marzo 2021, l'organizzazione del videocontest “RagaCiak…per reagire! – edizione 2021”rivolto ai giovani valdostani tra i 14 e i 29 anni, affinché realizzino dei videoclip/videomessaggi originali, riflessivi e proattivi contro il disagio giovanile e le nuove dipendenze.

L’indizione del videocontest “RagaCiak…per reagire! – edizione 2021” nasce con lo spirito di permettere ai nostri giovani di esprimere, grazie al loro linguaggio creativo e moderno, il loro pensiero, i loro stati d’animo e come affrontano il disagio giovanile e le nuove dipendenze, temi sempre attuali tra le nuove generazioni nella società odierna.

I giovani partecipanti al videocontest potranno con la loro immaginazione, creatività, positività e capacità di confronto realizzare un videoclip/videomessaggio, attraverso una riflessione su questi delicati temi:

  • disagio giovanile come, ad esempio, il bullismo e cyberbullismo;
  • nuove dipendenze che riguardano le giovani generazioni.

I temi sopraesposti rientrano tra le aree di intervento della proposta progettuale intitolata “GIOVANIamoci: giovani talenti in movimento”, adottata con DGR n. 872 in data 4 settembre 2020.

 

QUI DI SEGUITO LE PRINCIPALI INFORMAZIONI CHE TROVATE TRA LA DOCUMENTAZIONE ALLEGATA

Art. 1 – Modalità generali di svolgimento del videocontest

È indetto un videocontest rivolto ai giovani valdostani tra i 14 e i 29 anni, affinché realizzino un videoclip/videomessaggio sul disagio giovanile e sulle nuove dipendenze che riguardano le nuove generazioni. Il videoclip/videomessaggio può essere realizzato con qualsiasi mezzo di ripresa (anche con il proprio smartphone/tablet).

La scena del videoclip/videomessaggio deve essere preferibilmente compresa tra tre e quattro minuti e può riguardare uno dei temi indicati nella premessa, a scelta, o entrambi. I giovani partecipanti al Videocontest, nella realizzazione dei videoclip/videomessaggi, possono decidere di riprendere loro stessi, di coinvolgere altre persone e di inserire particolari immagini.

 

Articolo 2 – Destinatari del videocontest

E' rivolto a tutti i giovani tra i 14 e i 29 anni compresi, compiuti entro la scadenza del presente videocontest, nonché domiciliati e/o residenti in Valle d’Aosta.

I giovani interessati devono compilare il modulo di partecipazione al videocontest, allegato al presente regolamento. Possono partecipare al videocontest singolarmente o in gruppo, costituito da un massimo di cinque persone l’uno.

Per la partecipazione dei giovani minorenni è necessario il consenso di chi ne esercita la potestà genitoriale o di chi ne fa le veci, secondo il modello allegato al presente regolamento.

  

Art. 3 – Modalità e procedure di presentazione delle domande.

Il videoclip/videomessaggio deve essere consegnato a mano presso l’ufficio Politiche giovanili della Struttura Politiche educative dell’Assessorato Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate sito in via Saint-Martin-de-Corléans 250 – 11100 AOSTA ENTRO E NON OLTRE le ore 17.00 del giorno 15 ottobre 2021 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 14.00 (ESCLUSIVAMENTE SU APPUNTAMENTO contattando l’ufficio politiche giovanili ai recapiti 0165/275854 e 0165/275855) in busta chiusa contenente:

-          il modulo di partecipazione al videocontest debitamente compilato dall’autore del videoclip/videomessagio o dagli autori, se realizzato in gruppo;

-          la copia fotostatica del documento d’identità dell’autore del videoclip/videomessaggio o degli autori se realizzato in gruppo;

-          la liberatoria firmata allegata al presente regolamento (nel caso di minorenni la stessa deve essere firmata da chi ne esercita la potestà genitoriale o da chi ne fa le veci);

-          il supporto informatico sul quale è salvato il videoclip/videomessaggio presentato (cd-rom, dvd, pennetta usb).

 

Art. 4 – Contenuti

I videoclip/videomessaggi devono contenere le seguenti caratteristiche tecniche:

-   il titolo;

-   la scena decisa dai giovani partecipanti;

-   il formato File video in formato Mp3 o Mp4 (con dimensione max 1 GB) compatibile con qualsiasi apparecchiatura di riproduzione.

 

Art. 7 – Modalità di assegnazione del sostegno finanziario

Il videocontest è un concorso di idee che prevede l’assegnazione di un sostegno finanziario a favore dei migliori dieci videoclip/videomessaggi realizzati dai giovani valdostani tra i 14 e 29 anni, selezionati dall’apposita Commissioni di valutazione.

Il sostegno finanziario consiste in un contributo a fondo perduto per un importo unitario omnicomprensivo di 1.000,00 euro da assegnare ai partecipanti al videocontest, i cui videoclip/videomessaggi sono stati selezionati tra i migliori dieci dalla citata Commissione di valutazione. Qualora il videoclip/videomessaggio selezionato tra i migliori dieci dalla Commissione di valutazione sia stato realizzato da più di un partecipante/autore, l’agevolazione spettante verrà tra loro divisa equamente, come previsto all’art. 2.

 

Art. 9 – Serata evento

I dieci videoclip/videomessaggi ammessi dalla Commissione di valutazione verranno presentati e proiettati al pubblico nel corso di una serata evento, che si svolgerà nel mese di novembre 2021, a partire dalle ore 18.00 presso il teatro della Cittadella di Aosta, con relativa proclamazione. I dieci videoclip/videomessaggi ammessi potranno essere utilizzati, integralmente o a seguito di modifiche e/o adattamenti tecnici, in campagne di sensibilizzazione o in trasmissioni televisive anche patrocinate da Enti, Ministeri ed Associazioni.

 

Art. 17 - Richiesta di informazioni

Per informazioni è possibile rivolgersi ai funzionari dell’ufficio politiche giovanili dott. Enrico Vettorato (tel. ufficio: 0165/275854 - mail: e.vettorato@regione.vda.it) e dott.ssa Luisa Cossard (tel. ufficio 0165/275855 - mail: l.cossard@regione.vda.it). Le richieste di chiarimenti o approfondimenti dovranno essere inviate entro e non oltre il termine del 8 ottobre 2021, alle ore 14.00, all’indirizzo mail sopra citato e le risposte ai quesiti saranno pubblicate sul sito internet della Struttura all’indirizzo www.regione.vda.it.

LA DGR 195/2021, IL REGOLAMENTO E LA RELATIVA DOCUMENTAZIONE (SCHEDA DI PARTECIPAZIONE E ALLEGATO)SONO QUI SOTTO PUBBLICATI:

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

-----------------------------------------------------------------------

AVVISO PUBBLICO “2-2021”

PER IL FINANZIAMENTO DI INIZIATIVE E PROGETTI

IN FAVORE DELLE GIOVANI GENERAZIONI

 

L’Assessorato Istruzione, università, politiche giovanili, affari europei e partecipate della Regione autonoma Valle d’Aosta ha indetto l'Avviso pubblico "2-2021" per favorire progetti ed iniziative a carattere locale e/o regionale capaci di generare nuove possibilità e soluzioni a problemi e priorità che impattano sulle giovani generazioni, a valere sulle risorse del Fondo per le politiche giovanili, istituito con la legge regionale 15 aprile 2013, n. 12.

 

Qui di seguito vengono riportati i principali articoli del summenzionato Avviso pubblico:

Art. 1 – Obiettivi generali

L’Avviso rappresenta una misura che intende offrire un sostegno finanziario ad iniziative rivolte ai giovani e incoraggiare, in particolare, le associazioni giovanili ad attivare progetti tematici e territoriali, anche sperimentali.

In un’ottica di applicazione e sviluppo del principio costituzionale di “sussidiarietà orizzontale”, si intendono attivare sinergie operative con gli enti senza scopo di lucro presenti sul territorio regionale volte al soddisfacimento mirato dei bisogni emergenti locali e  dell’interesse generale.

 

Art. 2 – Aree tematiche

Le aree tematiche del presente Avviso, ai sensi dell’art. 9 comma 3 della l. r. 12/2013 e coerentemente con gli obiettivi e gli interventi previsti dalla stessa legge, per le quali possono essere presentate le proposte progettuali, sono:

a)      l'inserimento, l'inclusione sociale e la partecipazione attiva dei giovani alla vita civile della comunità di appartenenza;

b)      l'aggregazione, l'associazionismo, la cooperazione, gli scambi socio-culturali tra i giovani a livello regionale e l'attività ludico-sportiva nazionale e internazionale;

d)     la comunicazione, l'informazione, la socializzazione della conoscenza tra i giovani e la condivisione di pratiche;

f)       gli scambi e gli incontri tra amministratori locali a livello regionale, nazionale e internazionale impegnati nell'ambito delle politiche giovanili;

h)      l’accompagnamento e la valorizzazione del passaggio alla maggiore età, attraverso l’organizzazione di eventi e iniziative dedicate;

i)        la creazione e la gestione di spazi dedicati, anche di e-community, e la creazione di una comunità digitale in cui i giovani possano essere protagonisti.

Le iniziative proposte devono comprendere:

-     la diffusione delle relative informazioni con strumenti di comunicazione adeguati ai giovani;

-     produzioni multimediali volte a documentare le attività realizzate, ai fini della disseminazione dei risultati ottenuti, da poter pubblicare eventualmente sul sito istituzionale dell’Assessorato Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate o da presentare in occasione di un possibile evento conclusivo del progetto.

 

Art. 3 - Destinatari delle iniziative

Le azioni progettuali, a pena di esclusione, devono avere come destinatari diretti ESCLUSIVAMENTE GIOVANI DI ETÀ COMPRESA TRA I 14 E I 29 ANNI compiuti entro la scadenza del presente Avviso, residenti o domiciliati nel territorio regionale. Il target di riferimento deve essere precisamente definito nella proposta progettuale.

 

Art. 4 – Risorse finanziarie programmate e importo del finanziamento concesso

Le risorse finanziarie disponibili per la realizzazione degli obiettivi oggetto del presente Avviso ammontano complessivamente a euro 138.000,00.

Tenuto conto del budget disponibile e con l’obiettivo di massimizzare l’impatto delle attività, il finanziamento regionale complessivo richiesto per ciascuna iniziativa o progetto, pena l’esclusione, non potrà essere inferiore a euro 3.000,00 (tremila/00), né superare l’importo di euro 15.000,00 (quindicimila/00).L’agevolazione si configura come contributo a fondo perduto.

E’ facoltà del soggetto proponente prevedere eventuali ulteriori finanziamenti diversi da quello regionale da assegnare per la realizzazione dell’iniziativa progettuale e, in tal caso, dovrà darne evidenzia nel Piano finanziario (modulo D) se previsti entro la scadenza dei termini per presentazione del progetto o nella rendicontazione finale a progetto concluso. 

Art. 5 - Durata dei progetti

I progetti, a pena di inammissibilità, non possono essere avviati prima della presentazione della domanda di contributo e devono concludersi entro il 15 luglio 2022. Non è imposta una durata minima delle iniziative.

 

Nei casi in cui il soggetto proponente avvii l’intervento dopo la presentazione della domanda di contributo, ma prima della data del provvedimento amministrativo di concessione del contributo, lo fa a proprio rischio. Potrebbe, infatti, accadere che la proposta presentata non sia finanziata oppure lo sia solo in parte. L’inizio anticipato del progetto è quindi una facoltà del soggetto proponente.

 

Il termine previsto per la conclusione delle attività può essere prorogato per una sola volta, e per massimo 30 giorni, su richiesta motivata da presentare almeno 10 giorni prima della scadenza del termine del 15 luglio 2022.

 

Art. 6 - Soggetti proponenti

Il proponente è il soggetto che presenta il progetto ed è il responsabile della sua corretta realizzazione.

Possono essere soggetti proponenti i soggetti di diritto privato, senza fini di lucro e con sede operativa o legale in Valle d’Aosta, che rientrano nell’ambito delle seguenti tipologie:

  • Associazioni giovanili ricomprese nell’elenco delle associazioni giovanili operanti nel territorio regionale, di cui all’art. 8 della l.r. 12/2013;
  • Altre Associazioni (riconosciute e non riconosciute);
  • Fondazioni;
  • Organizzazioni di volontariato e Associazioni di promozione sociale (che risultano iscritte, nelle more dell’operatività del Registro unico nazionale del Terzo Settore, rispettivamente nel registro delle ODV e nel registro delle APS della Regione autonoma Valle d’Aosta).

Il requisito dell’iscrizione all’elenco delle Associazioni giovanili e al registro delle ODV e delle APS della Regione autonoma Valle d’Aosta dovrà essere posseduto alla data di pubblicazione dell’Avviso.

Alle proposte progettuali presentate dalle Associazioni giovanili di cui sopra sarà attribuito un punteggio aggiuntivo a titolo di premialità. 

Ciascun soggetto, a pena di inammissibilità delle domande, può partecipare al presente Avviso esclusivamente in forma singola.

 

Art. 7 - Collaborazioni

La realizzazione delle iniziative e dei progetti potrà realizzarsi con il coinvolgimento di soggetti diversi dai proponenti, prevedendo l’attivazione di collaborazioni con enti pubblici (compresi gli enti locali e le istituzioni scolastiche) o privati. Tali collaborazioni devono essere a titolo gratuito e bisogna fornirne prova attraverso l’attestazione di cui al Modulo B.

Gli enti che collaborano non possono essere destinatari di quote di finanziamento, ma possono cofinanziare attraverso un apporto monetario (da specificarsi nel Piano Finanziario).

In caso di collaborazione, il soggetto proponente dovrà altresì specificare, all’interno della proposta progettuale, le attività che il partner intende svolgere.

Anche in caso di attivazione di collaborazioni con enti pubblici o soggetti privati, la responsabilità del progetto rimane comunque in capo al soggetto proponente.

 

Art. 9 - Modalità e termini di presentazione della domanda.

I soggetti proponenti dovranno presentare, a pena di esclusione, apposita domanda di ammissione al finanziamento, utilizzando il Modulo A.

La domanda deve essere corredata, a pena di esclusione, della seguente documentazione:

-     Modulo A-1 – Dichiarazione requisito di ammissibilità (eventuale);

-     Modulo B – Dichiarazione di collaborazione (eventuale);

-     Modulo C – Scheda di progetto;

-     Modulo D – Piano finanziario;

-     Copia dell’atto costitutivo e dello statuto vigente del soggetto proponente;

-     Copia di un valido documento di identità del sottoscrittore.

Il soggetto proponente dovrà utilizzare, a pena di esclusione, esclusivamente i modelli previsti dall’Amministrazione.

La domanda di ammissione al finanziamento, corredata degli allegati necessari, va presentata, nel rispetto delle disposizioni vigenti in materia fiscale, alla Struttura politiche educative – Ufficio politiche giovanili dell’Assessorato Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate della Regione autonoma Valle d’Aosta, sita in via Saint-Martin-de-Corléans, 250 – 11100 AOSTA DOVRÀ PERVENIRE ENTRO E NON OLTRE LE ORE 17:00 DEL GIORNO 12 NOVEMBRE 2021, A PENA DI INAMMISSIBILITÀ.

Essa può essere presentata mediante:

a)    consegna a mano ESCLUSIVAMENTE dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 14.00, SU APPUNTAMENTO contattando l’ufficio politiche giovanili ai recapiti 0165/275854 e 0165/275855;

b)   spedizione a mezzo posta raccomandata;

c)    invio da casella di posta elettronica certificata, all’indirizzo istruzione@pec.regione.vda.it

 

Art. 11 - Il processo di valutazione

Tutti i progetti presentati sono oggetto di valutazione di ammissibilità formale e tecnica da parte di un’apposita Commissione di valutazione.

In relazione al termine di presentazione delle domande di finanziamento da parte dei soggetti proponenti, il Dirigente della Struttura politiche educative costituisce una Commissione di valutazione nominandone i tre membri, sulla base dell’esperienza e competenza sulle materie oggetto della valutazione.

 

Art. 12 - Approvazione delle graduatorie, assegnazione e avvio dei progetti.

Il Dirigente della Struttura politiche educative approva con proprio provvedimento l’esito della valutazione dei progetti effettuata dalla Commissione di valutazione.

L’esito complessivo della valutazione dei progetti è oggetto di pubblicazione sul canale tematico “Politiche giovanili” del sito internet istituzionale della Regione autonoma Valle d’Aosta (www.regione.vda.it) e sul portale web “QuiJeunes VDA” curato dall’Ufficio politiche giovanili (giovani.regione.vda.it).

 

Art. 19 Utilizzo dei loghi e pubblicità

Dall’assegnazione del finanziamento discende l’obbligo per il soggetto beneficiario di utilizzare i loghi ufficiali dell’Assessorato Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate della Regione sui materiali di promozione del progetto. I predetti loghi saranno forniti dalla Struttura politiche educative.

 

Art. 26 - Richiesta di informazioni

Per informazioni è possibile rivolgersi ai funzionari dell’Ufficio politiche giovanili dott. Enrico Vettorato (tel. ufficio: 0165/275854 - mail: e.vettorato@regione.vda.it) e dott.ssa Luisa Cossard (tel. ufficio 0165/275855 - mail: l.cossard@regione.vda.it) o all’email u-polgiovanili@regione.vda.it.

Le richieste di chiarimenti o approfondimenti dovranno essere inviate entro e non oltre il termine del giorno 11 novembre 2021, alle ore 12.00, all’indirizzo mail sopracitato e le risposte ai quesiti saranno pubblicate sul canale tematico “Politiche giovanili” del sito internet istituzionale della Regione autonoma Valle d’Aosta (www.regione.vda.it) e sul portale web “QuiJeunes VDA” curato dall’Ufficio politiche giovanili (giovani.regione.vda.it).

 

Si pubblicano di seguito gli allegati al presente Avviso pubblico:

Modulo A) – Domanda di ammissione a finanziamento;

Modulo A-1) – Dichiarazione requisito di ammissibilità (eventuale);

Modulo B) – Dichiarazione di collaborazione (eventuale);

Modulo C) – Scheda di progetto;

Modulo D) – Piano finanziario;

 

 

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

ASSESSORATO ISTRUZIONE, UNIVERSITA', POLITICHE GIOVANILI, AFFARI EUROPEI E PARTECIPATE

DIPARTIMENTO SOVRAINTENTENDENZA AGLI STUDI

STRUTTURA POLITICHE EDUCATIVE - UFFICIO POLITICHE GIOVANILI

Via Saint-Martin-de-Corléans n. 250 - 11100 AOSTA

 

REFERENTI:

Enrico VETTORATO - funzionario dell'ufficio politiche giovanili 0165/275854 e.vettorato@regione.vda.it

Luisa COSSARD - funzionario dell'ufficio politiche giovanili 0165/275855 l.cossard@regione.vda.it

 



Torna su