Rifugi - Bivacchi

CONTRIBUTI STRAORDINARI PER I RIFUGI ALPINI 
PER FRONTEGGIARE EMERGENZA COVID-19
DI CUI ALL'ART. 54 DELLA L.R. 8/2020

 

In cosa consiste il contributo ?

si tratta di un contributo a fondo perduto, una tantum e non ripetibile, per il finanziamento dei costi sostenuti, dal 9 marzo 2020 al 31 ottobre 2020, per assicurare il rispetto delle misure di sicurezza per il contenimento e il contrasto della diffusione del virus COVID-19 e per il sostegno dei costi diretti alla graduale ripresa delle attività dei rifugi alpini;

 

Chi può beneficiare del contributo ?

possono fruire delle agevolazioni esclusivamente i proprietari o i gestori dei rifugi alpini ubicati sul territorio della Valle d'Aosta. Per le iniziative che comportano lavori ed opere edili o interventi impiantistici, i contributi possono essere concessi al gestore del rifugio, previa acquisizione di autorizzazione del proprietario;

 

Qual è la misura del contributo ?

il contributo è concesso nella misura del 50 per cento della spesa ammissibile;

 

Quali sono le iniziative ammesse al contributo?

sono ammissibili a contributo sia le spese d’investimento, sia quelle correnti sostenute per le seguenti iniziative:

a)  acquisizione di dispositivi di protezione individuale, con esclusione, ove consentito dalla vigente normativa, di guanti e mascherine monouso, di beni (nel caso di bicchieri, posate e stoviglie monouso unicamente in materiale biodegradabile e compostabile), nonché di altri di servizi e di attrezzature funzionali a garantire la sicurezza per i titolari, gli addetti e la clientela;

b) effettuazione di interventi di sanificazione degli ambienti di lavoro e dei beni strumentali all’esercizio dell’attività;

c)  realizzazione di opere, anche provvisionali, finalizzate all’adeguamento degli ambienti di lavoro, funzionali a garantirne la sicurezza per i titolari, gli addetti e la clientela;

d) effettuazione di investimenti, materiali e immateriali, finalizzati allo sviluppo della digitalizzazione e di soluzioni di commercio elettronico, nonché alla partecipazione a circuiti di monete complementari;

e)  studi, progettazioni e consulenza per il marketing e la riorganizzazione aziendale, compresi i servizi di consulenza in materia di igiene degli alimenti e degli ambienti di lavoro;

 

A quanto ammonta il contributo?

il contributo minimo è pari ad euro 250, quello massimo è pari a 23.000 euro al netto degli oneri fiscali se recuperabili, corrispondente al 50 per cento della spesa ammissibile;

 

Fino a quando sarà possibile presentare le domande?

le domande di contributo devono essere presentate entro il 16 novembre 2020;

il contributo è concesso sulla base degli importi autodichiarati nella domanda, comprovabili da idonea documentazione fiscale attestante l’effettuazione e la tracciabilità delle spese e il relativo pagamento entro il 31 ottobre 2020.

 

 

 

CONTRIBUTI AI SENSI DELLA L.R. 4/2004
PER GARANTIRE L'AGIBILITA' DEI RIFUGI ALPINI

 

 

Si comunica che sarà possibile presentare richiesta di contributo, entro il 31 gennaio 2020, ai sensi della Legge Regionale 20 aprile 2004, n. 4: “Interventi per lo sviluppo alpinistico ed escursionistico e disciplina della professione di gestore di rifugio alpino”, per tutte le iniziative ammissibili previste dall’art. 3 della D.G.R. 1534 del 30.11.2018.

 

 

Informativa relativa alla procedura per il pagamento dell’imposta di bollo virtuale, con modalità telematica

 




Torna su