Rifugi - Bivacchi

CONTRIBUTI PER GARANTIRE L'AGIBILITA' DEI RIFUGI ALPINI
 DI CUI ALLA L.R. 4/2004

 

 

Di che cosa si tratta?

La Regione, al fine di garantire la diffusione e la pratica delle attività legate alla frequentazione degli ambienti montani e alla percorrenza dei sentieri pedestri, concede dei contributi in conto capitale per le iniziative necessarie a garantire l'egibilità dei rifugi alpini.

Chi può beneficiare del contributo ?

possono fruire delle agevolazioni esclusivamente i proprietari dei rifugi alpini ubicati sul territorio della regione Valle d'Aosta.

Quali sono le iniziative ammesse al contributo?

con la legge di stabilità 2018/2020 è stata riattivata l’applicazione delle agevolazioni di cui alla l.r. 4/2004 limitatamente alle seguenti iniziative : ampliamento, arredamento, ristrutturazione, adeguamento normativo, tecnico o funzionale, e manutenzione straordinaria di strutture esistenti, con riferimento alle sole spese di cui all'articolo 3, comma 3, lettere a), d) e f) :

a) lavori, opere edili, impianti tecnici e connesso trasporto di materiali e beni, anche mediante elicottero;

d) spese relative alla messa in sicurezza di strutture esistenti derivanti da accertate situazioni di dissesto o pericolo per rischio idrogeologico;

f)  progettazione, direzione lavori e collaudo, nonché spese relative all'adempimento degli obblighi concernenti la sicurezza sui luoghi di lavoro.

le disposizioni applicative per la concessione dei contributi in argomento sono contenute nell’ Allegato A alla deliberazione della Giunta regionale n. 1534 in data 30 novembre 2018 ( vedasi sez. normativa)

 

 

Informazioni :

Assessorato turismo, sport, commercio, agricoltura e beni culturali

Struttura enti e professioni del turismo

Località Autoporto, 32 – 11020  Pollein

tel. +39 – 0165.527722 / 527627

e.mail:r.cattin@regione.vda.it - m.letey@regione.vda.it

 

Qual è la misura del contributo ?

le agevolazioni sono concesse nei seguenti limiti percentuali :

-    per le spese di cui alla lettera a):

     1) per le strutture poste sopra i 2.500 metri s.l.m, raggiungibili esclusivamente con mulattiere, sentieri, morene e ghiacciai, 70 per cento della spesa ritenuta ammissibile;

     2) per le altre strutture, 40 per cento della spesa ritenuta ammissibile;

-    per le spese di cui alla lettera d), 95 per cento della spesa ritenuta ammissibile;

-    per le spese di cui alla lettera f), 40 per cento dell’importo delle medesime spese;


i soggetti richiedenti la concessione dei contributi di cui alla l.r. 4/2004 sono tenuti a presentare le relative domande, a pena di decadenza, entro il 31 gennaio 2021 alla Struttura enti e professioni del turismo dell’Assessorato beni culturali, turismo, sport e commercio della Regione autonoma Valle d’Aosta, località Autoporto, 32 – 11020 Pollein;

le domande devono essere redatte utilizzando l'apposito Modulo di domanda e devono essere corredate dalla documentazione di cui all'articolo 5, comma 2 della DGR 1534 del 30 novembre 2018.

La domanda può essere presentata mediante:

a) invio con Posta Certificata (PEC) all'indirizzo turismo@pec.regione.vda.it tramite la propria personale casella PEC;

b) spedizione a mezzo raccomandata A/R;

c) consegna a mano, dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 14,00.

 

Nel caso di invio tramite posta la data di presentazione delle domande è determinata dalla data di spedizione; in questo caso la domanda si intende prodotta in tempo utile se pervenuta entro i 5 giorni successivi alla scadenza del termine di cui sopra.

L’Amministrazione declina ogni responsabilità per la dispersione delle domande di ammissione al contributo dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente, oppure per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatto di terzi, caso fortuito o forza maggiore.

 

INFORMATIVA RELATIVA ALLA PROCEDURA PER IL PAGAMENTO DELL'IMPOSTA DI BOLLO VIRTUALE, CON MODALITA' TELEMATICA

 

nORMATIVA:

 

MODULISTICA

 




Torna su