HB-beta

 


HORTOBOT

è una start-up innovativa insediata presso la Pépinière di Pont Saint Martin che si occupa di concezione ed ingegnerizzazione di macchinari intelligenti ed autonomi che sfruttando il potenziale della robotica e dell’innovazione tecnologica di ultima generazione, sostenendo la riforma sistemica del settore agricolo, ed in particolare orticolo, garantendo maggiori guadagni ai produttori agricoli, una riduzione dell’impatto ambientale, la protezione naturale dei terreni ed un sistema di etichettatura certa a garanzia della sicurezza alimentare.

 

 

 

PROGETTO HB-beta

Il progetto si è sviluppato con la realizzazione di macchinari per l’orticoltura di precisione, nell’ambito di tecnologie 4.0., e precisamente di quattro prototipi adatti in serra e in campo aperto, che attraverso la programmabilità e l’automazione del lavoro renderanno praticabili tecniche di coltivazione volte all’aumento di produttività e qualità per il settore primario. Le peculiarità che caratterizzano i macchinari HORTOBOT sono:

  • riduzione degli spazi inter-fila e della compattazione del terreno;
  • sovrapposizione parziale dei cicli di produzione al fine di evitare plus-prodotto;
  • produzione di varietà di colture sul medesimo terreno;
  • diserbo meccanico senza ricorso alla chimica e protezione delle colture con metodi naturali;
  • gestione delle informazioni e dei dati in origine dai macchinari che divengono sorgenti attive e sicure per la tracciatura delle attività svolte per la certificazione biologica delle colture e l’etichettatura certa del luogo/metodo di coltivazione e di provenienza.

ASPETTI SIGNIFICATIVI

  • I macchinari HORTOBOT hanno come effetto la razionalizzazione e l’uso efficiente delle risorse primarie (acqua, suolo, energia), in particolare:      
  1. la riduzione di CO2 tramite mezzi ad energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili;     
  2. la riduzione dell’uso di fertilizzanti e fitosanitari chimici sostituiti da tecniche naturali e biologiche che prevengono parassiti/malattie e inquinamento, migliore sofficità del terreno, piante sane e vigorose e resistenti alle avversità.
  • La combinazione attiva dei macchinari HORTOBOT alla riforma del settore sostenuta dall’azienda, garantiscono ampio sviluppo del lavoro agricolo. La riduzione dei lavori di fatica e l’aumento di produzioni/ consociate di qualità sono gli elementi cardine per lo sviluppo di:
  1. imprenditoria femminile nel settore;      
  2. semplificazione amministrativa per lo sviluppo di produzioni biologiche sicure; 
  3. diversificazione delle aziende agricole (settore secondario e terziario, B&B, fattorie didattiche).
  • Le soluzioni HORTOBOT aumentano la produttività, riducono i tempi di conduzione, contraggono i costi di ingresso al mercato agricolo. Gli strumenti proposti dal progetto sono di supporto alla pianificazione, alla stima delle rese e per lo sviluppo dei canali, inoltre caratterizzano l’approccio di sistema per garantire innovazione e sviluppo nei sistemi produttivi, ridurre la variabilità dei risultati economici ed abbattere i fattori discriminanti.
 


Portale imprese industriali, artigiane e società cooperative



Torna su