Etetrad 2017

La nuova edizione di ETETRAD celebra un anniversario importante: vent’anni di musica tradizionale del Mondo in Valle d’Aosta. A compiere questo rito estivo diventato ormai un appuntamento immancabile per gli appassionati e gli assetati di musica “vera” saranno come sempre i musicisti, i ricercatori, gli sperimentatori, gli artisti che agitano le nostre coscienze rimettendo ordine nella confusione in cui riversa la nostra quotidiana sottomissione alle musiche di matrice consumistica. Alziamo verso di loro gli occhi e lasciamoci guidare dalla magia di suoni ancestrali e di storie mitiche, riappropriamoci di quel senso di comunità che ha fatto grande la nostra storia, abbandoniamo fosse solo per il tempo di una danza, l’ossessiva esaltazione dell’individualità e facciamo scorrere dentro di noi la musica.

L’edizione 2017 inizia con un grande evento inaugurale ai piedi del maestoso teatro romano di Aosta, dove si costruirà un ponte immaginario che collega le Alpi (Folkestra & Folkoro feat. Gigi Biolcati one man orchestra) con l’Africa (Odwalla con Baba Sissoko), e termina con lo stesso spirito di aggregazione culturale tra occidente e oriente (Carte blanche à Fawzy Al-Aiedy et Vincent Boniface). Nel frattempo a Charvensod, luogo di forte matrice multiculturale (raccontata dalla musica dei Tarant’AO) si potrà ballare sulle musiche delle migliori formazioni europee, seguire gli sviluppi degli artisti “faro” che da decenni creano la nuova musica tradizionale e verificare di persona quanto le nuove generazioni sappiano garantire a questa musica un futuro ricco di ispirazione e di luminosità.

Ma le scoperte non finiscono qui: per conoscere le peculiarità della Valle d’Aosta, l’area “Extra Festival” di ETETRAD vi condurrà per mano lungo i sentieri dell’archeologia, dell’artigianato, della gastronomia e della letteratura di questa terra, pronta ad accogliervi e a regalarvi un lungo fine settimana di cultura e di festa. Buon compleanno ETETRAD!

 

Etetrad 2017 Etetrad 2017




Torna su