Regolamento

CRITERI E MODALITA’ PER L’APPLICAZIONE DELLA GRATUITA’ PER L’UTILIZZO DEI MEZZI DI TRASPORTO PUBBLICO IN VALLE D’AOSTA

(LEGGE REGIONALE 1° settembre 1997, n. 29 – Art. 24, comma 4 )

  1.      Soggetti beneficiari

Beneficiano della gratuità di cui al presente documento i soggetti residenti in Valle d’Aosta che rientrano nelle seguenti categorie:

  1. i decorati con medaglia d’oro e d’argento al valor militare e civile;
  2. le persone prive della vista con cecità assoluta o con residuo visivo non superiore a un decimo in entrambi gli occhi con eventuale correzione e loro eventuali accompagnatori;
  3. i sordomuti e loro eventuali accompagnatori;
  4. gli inabili, invalidi di guerra, civili e del lavoro, portatori di handicap, con invalidità legalmente riconosciuta almeno pari all’ottanta per cento, nonché i loro accompagnatori, se ne è riconosciuto il diritto;
  5. le persone a partire dall’età di sessantacinque anni compiuti.

2.      Benefici

I soggetti di cui al punto 1. possono viaggiare gratuitamente su tutta la rete di trasporto pubblico locale della Regione Valle d’Aosta, composta dalle linee di autobus che sono state aggiudicate in concessione dalla Regione, da quelle ferroviarie sulla tratta Torino-Pré-Saint-Didier e dagli impianti a fune con valenza di trasporto pubblico locale.

 

 3. Modalità di erogazione dell’agevolazione 

Ad ognuno dei soggetti di cui al punto 1. è consegnata una carta VDA TRANSPORTS, carta elettronica dedicata specificatamente al Trasporto Pubblico Locale della Regione Valle d’Aosta. La carta non ha limiti di validità nel tempo ed è personale e non cedibile. Siccome la carta è un documento recante dati personali e dà diritto ad un’agevolazione, l’uso improprio costituisce violazione di legge.

La carta VdA Transports è un bene di proprietà dell’Amministrazione regionale e deve essere conservata con l’opportuna cura. Pertanto, in caso di furto o smarrimento della Carta VdA Transports, il titolare dovrà comunicarlo tempestivamente al Servizio della Regione competente in materia di trasporti allegando copia della denuncia alle autorità competenti o, in caso di smarrimento, presentando un’autocertificazione.

La struttura regionale rilascerà un duplicato della carta al costo di euro 5,70, necessari a coprire la spesa di acquisto e personalizzazione della stessa. L’ufficio provvederà quindi alla disattivazione della carta rubata o smarrita.

In caso di danneggiamento potrà essere richiesto un duplicato della carta stessa al medesimo costo di euro 5,70.

3.1. Per l’effettuazione di un viaggio sugli autobus della rete di trasporto pubblico locale della Regione Valle d’Aosta, i soggetti beneficiari della gratuità sono tenuti ad utilizzare la carta con le modalità di seguito riportate.

La convalida della carta avviene mediante semplice avvicinamento della stessa al lettore posto su tutti i mezzi, senza alcuna operazione di inserimento nella macchina obliteratrice.

Per i percorsi URBANI la lettura DEVE essere effettuata SOLO all’atto della SALITA.

Per i percorsi EXTRAURBANI la convalida DEVE essere effettuata sia IN SALITA sia IN DISCESA, allo scopo di determinare l’esatta percorrenza effettuata e il corrispondente costo che l’amministrazione regionale deve riconoscere alle aziende esercenti il servizio per i viaggi gratuiti.

Nei percorsi extraurbani l’utilizzo non corretto della carta determinerebbe il pagamento, da parte dell’Amministrazione regionale, dell’intera tratta compresa tra il punto di obliterazione e il capolinea, comportando quindi costi aggiuntivi per l’amministrazione stessa non giustificati. Ne consegue che all’utente nei confronti del quale si sia riscontrato un uso non corretto della carta, viene addebitato l’intero importo relativo alla corsa non correttamente effettuata. Operativamente, la mancanza di una delle due convalide determina il blocco automatico della carta che potrà essere riattivata all’atto del viaggio successivo, mediante pagamento, da parte dell’utente all’autista, dell’intero importo relativo alla corsa effettuata non correttamente.

3.2.   Per l’effettuazione dei viaggi su treno e impianti funiviari con valenza di trasporto pubblico locale, la carta VDA TRANSPORTS ha esclusivamente valore di tessera di riconoscimento.

Limitatamente agli impianti funiviari il viaggio gratuito può essere effettuato solo esibendo anche il buono viaggio cartaceo, consegnato contestualmente alla carta VDA Transports, debitamente compilato e firmato.

4. Invalidi con accompagnatore

Alle persone invalide che hanno diritto, ai sensi di legge, ad ottenere la gratuità anche a favore di un accompagnatore è consegnata una seconda carta VdA Transports recante il nominativo del titolare invalido e, al posto della fotografia, una lettera “A” (accompagnatore), utilizzabile esclusivamente in concomitanza con il titolare invalido. Sarà cura del Servizio della Regione competente in materia di Trasporti effettuare le opportune verifiche sul corretto funzionamento delle carte stesse.

In caso di utilizzo improprio della carta per l’accompagnatore, il Servizio regionale sospenderà la validità della stessa e richiederà all’utente invalido il pagamento delle somme relative ai viaggi effettuati impropriamente.

Anche le carte per l’accompagnatore devono essere convalidate con le stesse modalità descritte al punto 3.

 

Trasporti



Torna su