Riorganizzazione della raccolta dei rifiuti urbani in VdA

Dal 1° giugno 2015, la raccolta dei rifiuti urbani sarà riorganizzata in 5 distinti flussi: vetro, CARTA, multimateriale, organico E INDIFFERENZIATO.

 

Esigenze di carattere normativo e di tipo tecnico-operativo obbligano la Regione Valle d'Aosta a modificare parzialmente i flussi di raccolta dei rifiuti urbani. 

Le ragioni normative risiedono nell’obbligo di adattare il sistema delle raccolte in modo tale da assicurare non solo il raggiungimento di obiettivi quantitativi di raccolta differenziata, ma anche di assicurare una buona qualità dei rifiuti raccolti in forma differenziata in modo da assicurare una sempre maggiore recupero come materia o per la produzione di energia, dei rifiuti valorizzabili.

Altra motivazione normativa è rappresentata dalla necessità di adottare tutte le misure volte a ridurre il più possibile la presenza di rifiuto biodegradabile all’interno dei rifiuti urbani indifferenziati destinati allo smaltimento in discarica.

Le esigenze di carattere tecnico, invece, sono quelle connesse con l’applicazione dell’Accordo ANCI-CONAI, in vigore dal mese di aprile 2015, a seguito del quale è necessario raccogliere alcune tipologie di rifiuti in modo tale che possano essere avviate direttamente al recupero senza trattamenti intermedi.

L’insieme delle diverse esigenze ha fatto sì che la Regione programmasse una revisione delle modalità di raccolta di talune tipologie di rifiuti in modo da rispettare le prescrizioni normative e tecnico-operative per semplificare la gestione a carico degli utenti.

In particolare, fermo restando le diverse modalità di raccolta adottate ad oggi dai Sub-Ato (raccolta stradale, porta-a-porta, cassoni interrati, centri comunali di conferimento), gli utenti dovranno conferire al servizio pubblico i propri rifiuti urbani rispettando i seguenti nuovi flussi:

  • CARTA (targa di riconoscimento di colore BLU) – flusso monomateriale;
  • VETRO (targa di riconoscimento di colore VERDE) – flusso monomateriale;
  • MULTIMATERIALE A BASE PLASTICO (contenitore o targa di riconoscimento di colore GIALLO) – flusso misto;
  • ORGANICO (contenitore o targa di riconoscimento di colore MARRON) – flusso monomateriale – questa raccolta sarà attivata in modo progressivo partendo dal Comune di Aosta e dalla Comunità montana Mont Rose, fino a estendersi su tutto il territorio regionale entro la fine del 2016;
  • INDIFFERENZIATO (contenitore o targa di riconoscimento di colore GRIGIO) – flusso misto residuale.

Rimangono invece invariate le raccolte differenziate delle altre tipologie di rifiuti, quali Cartone, Ingombranti, Ferrosi, RAEE (rifiuti elettrici ed elettronici) e Rifiuti urbani pericolosi (pile e batterie d’uso domestico, farmaci, oli esausti minerali, residui di prodotti fitosanitari, ecc.), le cui raccolte sono assicurate generalmente presso i centri comunali di conferimento o isole ecologiche.

 

In considerazione delle novità relative alle modalità di gestione dei rifiuti urbani in Valle d'Aosta, l'Assessorato Territorio e Ambiente ha predisposto la seguente brochure al fine di fornire ai cittadini informazioni semplici e schematiche circa la destinazione che ogni tipologia di rifiuto dovrà avere a partire dal 1° giugno 2015.

 

 

 

 

                                                                          Differenziare

                                                                         Video Differenziare sarà più semplice

 

  carta Multimateriale  Organico Indifferenziato

 

 

 _____________________________________________________________________________________________________

Assessorato territorio e ambiente - Attività estrattive e Rifiuti

Loc. Grand Chemin, 34 - Saint-Christophe

0165-272111

 



Torna su