Progetto di gestione del Centro per le famiglie per il triennio 2020-2022

Con deliberazione di Giunta regionale n. 1282 del 20.09.2019 è stato approvato l’avvio di una procedura di co-progettazione, ai sensi dell’art. 55 del codice del Terzo settore, per la realizzazione del progetto di gestione del Centro per le famiglie per il triennio 2020-2022. 

L’ente interessato a partecipare alla co-progettazione deve presentare la propria candidatura redatta sul modulo, pubblicato, predisposto dalla Struttura Servizi alla persona e alla famiglia dell’Assessorato sanità, salute, politiche sociali, corredata da tutti gli allegati richiesti.

Possono candidarsi per partecipare alla co-progettazione e gestione del progetto, ai sensi dell’art. 55 del Codice del Terzo settore, gli enti del Terzo settore, come definiti all’art. 4, comma 1 del Codice stesso: “Sono enti del Terzo settore le organizzazioni di volontariato, le associazioni di promozione sociale, gli enti filantropici, le imprese sociali, incluse le cooperative sociali, le reti associative, le società di mutuo soccorso, le associazioni, riconosciute o non riconosciute, le fondazioni e gli altri enti di carattere privato diversi dalle società costituiti per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civilistiche, solidaristiche e di utilità sociale mediante lo svolgimento, in via esclusiva o principale, di una o più attività di interesse generale in forma di azione volontaria o di erogazione gratuita di denaro, beni o servizi, o di mutualità o di produzione o scambio di beni o servizi, ed iscritti nel registro unico nazionale del Terzo settore.”.

Il termine di ricevimento delle candidature da parte della Struttura Servizi alla persona e alla famiglia è fissato per le ore 14.00 del giorno 21 ottobre 2019.

Per informazioni contattare la Struttura Servizi alla persona e alla famiglia dell’Assessorato sanità, salute e politiche sociali (tel. 0165/527125).

 



Torna su