Donazione sangue

 

 

 

 

Le Associazioni/Federazioni di donatori volontari svolgono un ruolo fondamentale consentendo, con la donazione periodica e rigorosamente controllata, di fare fronte alle necessità dell'intero sistema trasfusionale regionale e di contribuire all'autosufficienza nazionale attraverso la solidarietà nei confronti delle Regioni carenti. La Regione valorizza le Associazioni di donatori di sangue coinvolgendole nella definizione dei principi generali, nella pianificazione e nella gestione della raccolta secondo i criteri condivisi e nelle attività di promozione della donazione.  

Per favorire l'espletamento dei compiti sopra descritti, i rappresentanti delle Associazioni partecipano attivamente alle attività del Comitato Ospedaliero per il Buon Uso del Sangue (C.O.B.U.S.) e della Commissione regionale tecnico-consultiva per le attività di raccolta, conservazione e distribuzione del sangue umano.

I rapporti tra Regione e Associazioni sono regolati da convenzioni che vengono rinnovate adeguandole ai nuovi bisogni e ai nuovi indirizzi legislativi.

 

 

Nell'ambito dei rapporti tra Regione e Volontariato per continuare a garantire la piena risposta al fabbisogno regionale, per il raggiungimento degli obiettivi fissati e per il concorso all'autosufficienza nazionale oltre che per momenti critici, come il periodo estivo, la Regione finanzia e realizza nel paritetico rapporto con il volontariato apposite campagne regionali.  

La Regione si impegna nella Conferenza Stato Regioni a promuovere accordi nazionali per mantenere aggiornati e adeguati i rimborsi alle associazioni per le attività di loro competenza.

 

 



Torna su