Convenzione Piemonte

 

Il Centro Regionale di Coordinamento e Compensazione dell'Azienda Unitŗ Sanitaria Locale della Valle d'Aosta, necessario per garantire un coordinamento intraregionale ed interregionale dei flussi di scambio e di compensazione in emocomponenti anche al fine di contribuire al raggiungimento dell'autosufficienza nazionale in emocomponenti ed emoderivati, trova un oggettivo limite all'espletamento delle sue funzioni nel fatto che l'azione di coordinamento e compensazione Ť limitata all'unica struttura trasfusionale della Regione, coincidente con il C.R.C.C. medesimo: da tale situazione fra l'altro deriva che la Regione Autonoma Valle d'Aosta trova difficoltoso collocare fuori Regione emocomponenti in eccesso, non potendo quindi contribuire all'autosufficienza nazionale in modo conforme alle proprie reali possibilitŗ di raccolta, e che in casi di momentanea ed imprevedibile carenza di emocomponenti trova difficoltoso approvvigionarsene, non potendo contare su una rete integrata di strutture trasfusionali regionali.

Per superare queste difficoltŗ si Ť stipulata una convenzione fra la Regione Piemonte e la Regione Autonoma Valle d'Aosta per il collegamento funzionale dei centri regionali di coordinamento e compensazione, finalizzato all'interscambio di emocomponenti, attivando un'integrazione funzionale con particolare riferimento alle aree della compensazione in emocomponenti e dell'informatizzazione.

 



Torna su