I chirotteri

I chirotteri, meglio conosciuti come “pipistrelli”, sono gli unici mammiferi capaci di volare.
In Italia ne sono segnalate 34 specie. Sono animali che si nutrono di insetti e altri invertebrati, con un ruolo importante nella conservazione degli equilibri ecosistemici, ma fortemente sensibili ai cambiamenti apportati all'ambiente dall'uomo. La Direttiva europea 92/43/CEE (attuata in Italia dal D.P.R. 357/1997 e s.m.i.) classifica i chirotteri tra le specie di interesse comunitario e per questo il loro stato di conservazione č monitorato in modo continuo. Sono animali protetti anche ai sensi delle Convenzioni internazionali di Berna (L. 503/1981) e Bonn (L. 42/1983), dell' “Accordo sulla conservazione delle popolazioni dei chirotteri” (L. 104/2005), della L. 157/1992 e delle corrispondenti leggi regionali. Anche in Valle d'Aosta i chirotteri sono monitorati in maniera continuativa. Da anni la Regione si occupa attivamente delle popolazioni presenti sul proprio territorio attraverso indagini affidate ad esperti del settore e iniziative di tutela. L'illuminazione degli edifici monumentali, spesso utilizzati come rifugi da importi colonie di chirotteri, puō provocarne l'abbandono e contribuire alla rarefazione di specie minacciate d'estinzione. Per questo la Regione Valle d'Aosta ha aderito al progetto “Bats and lighting of monumental buildings”, promosso da UNEP/Eurobats nell'intento di informare della problematica e agevolare la tutela integrata dei beni ambientali e culturali.

 

 

 

I documenti allegati vi aiuteranno a conoscere i pipistrelli, a rispettarli senza averne timore e ad aiutarci nella loro conservazione.

 



Torna su