Nuova legge sulla flora

Legge regionale 7 dicembre 2009, n. 45 "Disposizioni per la tutela e la conservazione della flora alpina"

Con la legge regionale n. 45 del 7 dicembre 2009, che sostituisce la legge regionale n. 17 del 31 dicembre 1997, la Regione autonoma Valle d'Aosta detta le "Disposizioni per la tutela e la conservazione della flora alpina".

Nel territorio regionale sono soggette a tutela le specie di flora spontanea autoctona e le specie di felci, muschi e licheni, la cui riproduzione e diffusione avvengono per via naturale.

- Allegati alla legge regionale 45/2009

Nella legge regionale 45/2009 sono presenti 6 allegati (A, B, C, D, E, F) che prendono in considerazione le specie vegetali suddivise a seconda del grado di tutela a cui sono soggette.

Per maggiori chiarimenti ci si pu˛ rivolgere alle Stazioni forestali di competenza territoriale.

- Allegato A - Protezione rigorosa

sono vietati la raccolta, il danneggiamento e l'eradicazione delle specie di flora spontanea autoctona e delle specie di felci, muschi e licheni

- Allegato B - Raccolta regolamentata

Ŕ consentita la raccolta delle specie di flora spontanea autoctona e delle specie di felci per un massimo di sei steli fiorieri o fronde, a persona e per singola specie. Per gruppi composti da pi¨ di tre persone, il quantitativo globale massimo raccoglibile non pu˛ superare i ventiquattro steli per ogni specie

- Allegato C - Frutti di bosco

La raccolta dei frutti di bosco Ŕ consentita nel quantitativo giornaliero massimo previsto per persona. Non sono obbligati al rispetto del quantitativo giornaliero massimo i proprietari, i titolari e il personale di godimento dei fondi (terreni) su cui sussistono tali specie.

- Allegato D - Specie per uso officinale

╚ consentita la raccolta ad uso familiare delle specie di flora spontanea autoctona e delle specie di licheni per uso officinale nel quantitativo giornaliero massimo previsto per persona. La raccolta Ŕ subordinata a specifica autorizzazione personale

- Allegato D - Specie senza limitazioni

╚ consentita la raccolta ad uso familiare, commestibile od officinale delle specie di flora spontanea autoctona. L'eventuale raccolta ad uso commerciale Ŕ subordinata a specifica autorizzazione

- Allegato F - Specie alloctone

╚ vietata l'introduzione di specie vegetali alloctone o aliene negli ambienti naturali. In caso di operazioni di rimboschimento di particolare complessitÓ in materia di foreste o da privati autorizzati. Pu˛ essere ammessa l'introduzione di specie forestali alloctone o aliene. Per le specie elencate in questo allegato Ŕ prevista la possibilitÓ, da parte della Giunta regionale, di adottare eventuali misure incentivanti il contenimento o l'eradicazione.

* * *

Per le specie non elencate negli allegati A, B, C, D, E, F Ŕ consentita la raccolta nel quantitativo giornaliero massimo di venti steli fioriferi a persona. Per gruppi di pi¨ di tre persone il quantitativo globale massimo raccoglibile non pu˛ superare gli ottanta steli fioriferi per ogni specie.

 



Torna su