Bassa Via della Valle d'Aosta

BASSA VIA DELLA VALLE D’AOSTA – SENTIERISTICA
Programma “Investimenti per la crescita e l’occupazione 2014/20”(FESR)

 

Il progetto strategico a regia regionale “Bassa Via della Valle d’Aosta” (approvato con DGR n. 1730 in data 27.11.2015), cofinanziato nell’ambito del Programma “Investimenti per la crescita e l’occupazione 2014/20” FESR, ha per obiettivo la creazione di un prodotto turistico nuovo, finalizzato ad uno sviluppo sostenibile delle località di media e bassa quota, in una logica di delocalizzazione e di destagionalizzazione dei flussi.

 

Accanto al progetto strategico sono stati approvati 5 progetti integrati:

- “Bassa Via della Valle d’Aosta – Sentieristica”;

- “Bassa Via della Valle d’Aosta – Pista ciclabile”;

- “Bassa Via della Valle d’Aosta – Tecnologie e servizi innovativi”;

- “Bassa Via della Valle d’Aosta - Promozione”;

- “Bassa Via della Valle d’Aosta - Sostegno ai servizi turistici”.

Il progetto “Bassa Via della Valle d’Aosta - Sentieristica”è stato approvato con DGR n. 1748 in data 27.11.2015 ed è curato dall’Assessorato agricoltura e risorse naturali della Regione autonoma Valle d’Aosta, per il tramite della Struttura Forestazione e sentieristica.

Obiettivo di tale progetto è la realizzazione di un tracciato pedonale ad anello, con alcuni tratti transitabili anche in bici, che permetta di percorrere il territorio valdostano a quote medio-basse, e quindi sfruttabile per buona parte dell’anno. Il tracciato dell’itinerario escursionistico “Bassa Via della Valle d’Aosta”, approvato con DGR n. 707 in data 27.05.2016, ha una lunghezza complessiva di 370 km, suddivisi in 24 tappe, attraversa il territorio di 48 Comuni della nostra Regione e si sviluppa in una quota altimetrica compresa tra i 500 e i 1900 metri s.l.m. circa.

Sono previsti interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria da eseguire su sentieri quasi interamente esistenti. l lavori infrastrutturali consentiranno di intervenire nelle aree di dissesto mediante la realizzazione di opere puntuali (attraversamenti, sistemazione del piano di calpestio, costruzione e rifacimento di piccole murature di sostegno, allargamenti, ecc.), atte a migliorare le condizioni di percorribilità in termini di sicurezza. L'infrastrutturazione integrata della rete sentieristica locale consentirà altresì di migliorare il collegamento tra i punti di interesse dislocati lungo l'itinerario.

Accanto a tali interventi, il progetto prevede la posa di specifica segnaletica e cartellonistica, al fine di individuare adeguatamente il tracciato, a completamento della segnaletica locale. Un primo accordo quadro per la fornitura di segnaletica verticale è stato affidato all’operatore economico Urbania Habitat di Stefano Mattioli & co. s.a.s. con provvedimento n. 3216 in data 23.06.2017.

La numerazione del tracciato consisterà nel numero 3, inserito all’interno di un triangolo capovolto, in contrapposizione al triangolo (con i numeri 1 e 2) utilizzato per contraddistinguere il tracciato dell’Alta Via.

Anche se la segnaletica specifica non è ancora presente, attualmente quasi tutto il percorso risulta già percorribile, ad eccezione di alcuni brevi tratti che presentano delle problematiche puntuali: per questo motivo è necessario munirsi di cartine adeguate per potersi orientare e superare i tratti non percorribili sfruttando vie alternative, anche in attesa del completamento della segnaletica del Bassa Via.

 
Foto di Enrico Romanzi
 

Risorse naturali



Torna su