Si.Ce.Ant. - Sistema certificazione antimafia - Banca dati nazionale antimafia

Procedura di accreditamento per le stazioni appaltanti al Sistema Centrale Antimafia

La vigente normativa antimafia (art. 83 del Codice Antimafia - D.Lgs. 159/2011) prevede che le Pubbliche Amministrazioni, gli Enti pubblici, gli Enti e le aziende vigilati dallo Stato o da altro ente pubblico e le società o imprese comunque controllate dallo Stato o da altro ente pubblico nonché i concessionari di opere pubbliche, prima di stipulare, approvare o autorizzare i contratti e subcontratti relativi a lavori, servizi e forniture pubblici, debbano acquisire la documentazione antimafia (art. 84 cit. D.Lgs.).

Si.Ce.Ant (Sistema Certificazione Antimafia) è il sistema che si propone di rendere maggiormente efficiente l'azione dello Stato contro la criminalità organizzata semplificando il processo di rilascio di tale documentazione. Tale sistema - che riguarda al momento esclusivamente la richiesta ed il successivo rilascio delle comunicazioni antimafia (art. 87, comma 1, del D.Lgs. n. 159/2011) consentirà ai soggetti di cui all'articolo 97, comma 1 del Codice, debitamente autorizzati,  di ottenere il rilascio in tempo reale di tali certificazioni, mettendo in grado direttamente l'Ente richiedente, attraverso una semplice modalità di inserimento, di ridurre enormemente i tempi di rilascio delle liberatorie.

Le cd "Stazioni Appaltanti" presenti nella Regione Valle d’Aosta possono richiedere all'Ufficio Antimafia della Questura gli accrediti per l'accesso alla piattaforma Si.Ce.Ant. attraverso la modulistica apposita, da trasmettere all'indirizzo anticrimine.quest.ao@pecps.poliziadistato.it.

 

Accreditamento Stazioni Appaltanti

La richiesta di accreditamento dovrà essere effettuata inviando i modelli predisposti (Modelli 1 e 2) esclusivamente via Posta Elettronica Certificata dell'Ente all'indirizzo P.E.C. della Questura di Aosta - Divisione Anticrimine: anticrimine.quest.ao@pecps.poliziadistato.it, indicando nell'oggetto "Richiesta accreditamento Si.Ce.Ant".

Successivamente, espletati gli accertamenti necessari, la Questura provvederà alla registrazione delle utenze.

A tal proposito si fa presente che per ogni utente dovrà necessariamente essere indicato il relativo numero di cellulare in sede di richiesta di accreditamento (Modello 1).

Ogni operatore della Stazione appaltante verrà dotato di credenziali di accesso "nome utente" e "password".

La prima password di accesso sarà inviata direttamente alla casella di posta corporate personale dell'utente indicata nel Modello 2.

Per quanto riguarda il "nome utente", verrà consegnato personalmente al singolo operatore, che sarà invitato a presentarsi presso la Questura di Aosta, Ufficio Antimafia, sito in Corso Battaglione Aosta n. 169, per la conferma di identificazione mediante un documento di identità in corso di validità.

Si sottolinea che tale documento di identità dovrà corrispondere a quello precedentemente inviato (in copia) in fase di richiesta iniziale delle credenziali.

Successivamente alla ricezione delle credenziali, le Stazioni Appaltanti dovranno provvedere alla certificazione dei computer dai quali dovranno accedere al sistema i singoli utenti operatori (si vedano le Istruzioni operative per l'accesso alla macchina virtuale - Stazioni Appaltanti e Prefetture sotto riportate). 

 



Torna su