Smart specialisation strategy

 

La Smart Specialisation Strategy RIS3 si configura come una strategia d’innovazione flessibile e dinamica per il sostegno ad una nuova fase di sviluppo, che passi attraverso la ridefinizione e la trasformazione del tessuto economico e produttivo. Essa rappresenta la nuova strategia per la ricerca e l’innovazione concepita a livello regionale - valutata e armonizzata a livello nazionale - con l’obiettivo di mettere a sistema le politiche di ricerca e innovazione, ottimizzare gli interventi, evitando quindi la loro frammentazione e sovrapposizione.

Lanciata dalla Commissione europea e sostenuta da una piattaforma dedicata (S3Platform) che fa capo al Joint Research Center - Institute for Prospective Technological Studies (IPTS) di Siviglia, la strategia è volta a sviluppare sistemi d’innovazione regionali che valorizzino gli ambiti produttivi di eccellenza, tenendo conto del posizionamento strategico territoriale e delle prospettive di sviluppo nel quadro economico nazionale e comunitario.

Le Regioni sono pertanto chiamate a definire un documento che delinei, a partire degli asset di cui dispongono, la propria Smart Specialisation Strategy, al fine di valorizzare i vantaggi competitivi e il potenziale di innovazione, riunendo le risorse e i soggetti coinvolti attorno a una visione del futuro basata sull’eccellenza, in un’ottica di sistema.

Essa è definita come una traiettoria di sviluppo del territorio, focalizzata su un numero limitato di priorità in termini di settori produttivi e/o di ambiti tecnologici su cui concentrare i propri investimenti. La strategia deve essere dunque orientata a costruire un vantaggio competitivo durevole, basato sulla capacità di diversificazione e sulla specializzazione tecnologica, al fine di consentire l’adattamento dei sistemi produttivi territoriali al rapido e costante mutamento delle condizioni del sistema economico e del mercato.

L’obiettivo generale della Smart Specialisation Strategy risiede in sintesi nella valorizzazione delle eccellenze locali, che si traduce, a livello operativo, nel potenziamento dei settori e/o delle nicchie di mercato dove i territori dispongono di chiari vantaggi competitivi o di determinate potenzialità di sviluppo imprenditoriale.

La finalità e quella di costituire il documento guida per il supporto degli investimenti secondo indirizzi chiave:

  • rafforzamento della ricerca, dello sviluppo tecnologico e dell'innovazione quali driver per la crescita;
  • accesso e diffusione delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione,
  • trasferimento e adozione a livello multisettoriale delle ICT ad elevato valore qualitativo.

 

La Ris3 nel quadro nazionale ed europeo

La politica di coesione 2014-2020 dell’Unione Europea contribuisce in misura significativa all’attuazione della Strategia Europa 2020 che punta, nel prossimo decennio, a sostenere i territori nel processo di superamento della crisi economica, individuando come priorità a lungo termine una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, in particolare attraverso l’incremento degli investimenti nella ricerca e nell’innovazione.

A tal fine, la Commissione Europea ha richiesto come condizionalità ex ante della programmazione 2014-2020 che le autorità nazionali e regionali mettano a punto strategie di ricerca e innovazione per la specializzazione intelligente, così da consentire un utilizzo più efficiente dei Fondi Strutturali (FESR, FEASR, FSE) e un incremento delle sinergie tra le differenti politiche dell’Unione Europea, nazionali e regionali.

Per questo è stata attivata la Smart Specialisation Platform (S3 Platform) di Siviglia, cui tutte le regioni sono chiamate a fare riferimento durante il processo di valutazione e validazione delle strategie stesse. La piattaforma promuove altresì la collaborazione tra autorità regionali e nazionali, ricercatori ed esperti dell’Unione europea e collabora con organismi internazionali quali Ocse e Banca Mondiale.

 

La Smart Specialisation Strategy per la Regione Valle d’Aosta

La Regione Valle d’Aosta ha avviato il processo per la definizione della propria Strategia regionale di ricerca e innovazione, al fine di identificare quei vantaggi competitivi e quelle specializzazioni tecnologiche più coerenti con il potenziale di innovazione regionale.

A livello operativo, è stato attivato con deliberazione della Giunta regionale n. 2080 in data 13 dicembre 2013, un gruppo di lavoro interassessorile - coordinato dal Dipartimento industria, artigianato ed energia - che partecipa alla costruzione della Strategia. Questa discenderà da un processo partecipato, a cui sono chiamati a prendere parte - oltre alle istituzioni pubbliche e private - il mondo dell’impresa e della ricerca, l’università, le associazioni di categoria nonché i rappresentanti della domanda, per l’implementazione delle traiettorie di sviluppo future e per la governance delle stesse in risposta alle eventuali nuove domande del mercato.

Per ulteriori informazioni: 

Smart Specialisation Platform
Guida alla Smart Specialisation Strategy (eng)
Documento di sintesi della Smart Specialisation Strategy (ita)
Politica di coesione 2014 - 2020

 



 

Il percorso di costruzione della RIS3 Valle d’Aosta

 

Il portale RESEARCHITALY per la comunicazione di eventi e news e la raccolta documentale

Nell’ambito del portale RESEARCHITALY sono attivi strumenti di comunicazione e aree dedicate alla raccolta della documentazione di progetto per garantire la più ampia circolazione tra le amministrazioni coinvolte e promuovere la diffusione dei prodotti realizzati.

Sono alimentate le seguenti sezioni dedicate a:

  • notizie ed eventi relativi all’attuazione del progetto e ad altre iniziative condotte sul tema della Smart Specialisation Strategy;
  • raccolta e diffusione della documentazione di progetto e di altro materiale.

Visita il portale RESEARCHITALY

 

 

INCONTRO INFORMATIVO - 19 maggio 2014

Si è tenuto lunedì 19 maggio 2014 presso la Biblioteca Regionale di Aosta, il primo incontro informativo dedicato alla Smart Specialisation Strategy - RIS3 per la Valle d’Aosta. All’incontro sono intervenuti l'Assessore Attività produttive, energia e politiche del lavoro Pierluigi Marquis, il coordinatore del Dipartimento industria, artigianato ed energia Tamara Cappellari e i consulenti dell'assessorato Massimo Lévêque e Francesco Yoccoz, che hanno  illustrato contenuti e finalità dell'iniziativa e il percorso da intraprendere per la redazione del documento.

Si è trattato del primo momento di confronto tra le istituzioni e gli attori locali, le rappresentanze del mondo produttivo, della ricerca e della società civile, che proseguirà nella successiva fase di partecipazione e contribuzione,  nell’ambito dei Focus group e nelle altre iniziative previste nel percorso di costruzione partecipata della Strategia.

L’incontro ha raccolto una buona adesione da parte dei soggetti invitati che, intervenuti nella successiva fase di dibattito, hanno manifestato il loro interesse, indicato le loro aspettative e proposto la loro lettura del contesto rispetto alla Smart Specialisation Strategy  della Valle d’Aosta, fornendo già i primi contributi concreti utili alla costruzione del documento.

 


 

 

FOCUS GROUP - 3-6 giugno 2014

 

Nell’ottica di giungere ad un’elaborazione della Strategia di ricerca e innovazione basata su bisogni reali, capacità e condizioni connesse al territorio regionale, è stata realizzata una serie di incontri/approfondimenti in forma di Focus Group. Lo strumento adottato, nel caso specifico, è risultato utile sia per sondare e verificare ipotesi e interrogativi che permanevano a valle di una prima stesura dell’analisi SWOT, sia per meglio orientare l’elaborazione della strategia nel suo complesso, segnatamente per ciò che concerne gli aspetti legati alla visione prospettica d'insieme e gli ambiti più operativi di indirizzo e di sistema.

L'organizzazione dei Focus Group ha previsto la realizzazione di cinque momenti di incontro, dedicati al mondo dell'impresa (3 incontri), ai Centri di Eccellenza, ricerca e formazione (1 incontro) e alle Associazioni di categoria (1 incontro). Il numero di attori coinvolti, variabile per ciascuna sessione (compreso tra 14 e 25), ha permesso di avviare proficuamente una fase di consultazione del territorio che contribuisce fattivamente al percorso partecipato di costruzione della RIS3 regionale.

Gli incontri si sono svolti tra il 3 e il 6 giugno 2014, presso la  Pépinière d'Entreprises Espace Aosta.

L'elaborazione dei contenuti dei Focus Group fornirà ulteriori elementi per definire le fasi successive di costruzione.

della Strategia, suggerendo le priorità di intervento e contribuendo a disegnare il quadro di azioni costituente l’architettura operativa della RIS3 per la Valle d'Aosta. Le risultanze di questa fase partecipativa saranno condivise nell'ambito di un seminario di presentazione che si svolgerà nella prima settimana del mese di luglio.

 


 


WORKSHOP "VERSO LA SMART SPECIALISATION STRATEGY PER LA VALLE D'AOSTA" - 2 luglio 2014

 

“Verso la Smart Specialisation Strategy per la Valle d’Aosta”, questo il titolo del workshop che si è tenuto mercoledì 2 luglio dalle 14.30 alle 18.00 presso la Sala Cogne della Pépinière d’Entreprise Espace Aosta, a cura dell’Assessorato Attività produttive, energia e politiche del lavoro.

Durante l’incontro è stato presentato al partenariato, già coinvolto nelle attività di open governement, lo stato di avanzamento dei lavori della Strategia di specializzazione intelligente, giunto ormai alla sua fase conclusiva, che precede l’approvazione in sede di Giunta Regionale e il successivo iter di negoziazione e validazione a livello nazionale e comunitario.

La prima parte del workshop, dopo l’introduzione dell’Assessore Pierluigi Marquis e l’intervento del dott. Nicola Pirina consulente di Invitalia che, con il DPS  (Dipartimento per le Politiche di Sviluppo e Coesione Economica del MISE), svolge il progetto “Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy)”, è stata dedicata all’illustrazione del percorso fin qui realizzato. I consulenti incaricati di supportare l’Assessorato nella redazione della Strategia, Francesco Yoccoz e Massimo Lévêque, hanno presentato i risultati della fase di consultazione del partenariato economico e sociale, il quadro delle azioni che costituiscono il livello operativo della Strategia, delineato il sistema di governance della RIS3 regionale, una volta che essa sarà a regime e il sistema degli indicatori che verrà adottato per il monitoraggio della strategia.

La seconda parte del workshop ha lasciato spazio all’intervento dei partecipanti, che si sono confrontati sui temi proposti e hanno contribuito con osservazioni e suggerimenti operativi e circostanziati alla validazione del quadro complessivo della Strategia, sottolineando gli elementi considerati prioritari per il  miglioramento della competitività del sistema produttivo, il rafforzamento del sistema dell'innovazione e la crescita economica e occupazionale. 

 


 

Portale imprese



Torna su