Osservatorio dei contratti pubblici

L''Osservatorio dei contratti pubblici per la Valle d'Aosta, nell'ambito della propria autonomia organizzativa ha promosso e sviluppato la procedura per l'acquisizione via Internet dei dati informativi dei contratti pubblici. Tale sviluppo si inserisce nel più ampio contesto del progetto di innovazione dei servizi dell'Amministrazione regionale.

La procedura, elaborata in ambito regionale con la collaborazione della Dipartimento innovazione e tecnologia, prevede la trasmissione telematica dei dati, previo accreditamento della stazione appaltante per abilitare gli utenti registrati.
I dati sono richiesti per lavori, servizi e forniture. I dati devono essere trasmessi per contratti nei settori ordinari e speciali, per contratti esclusi e per gli accordi quadro e fattispecie consimili.


  1. Per importi di contratti di lavori, servizi e forniture maggiori a 150.000 Euro sono richieste comunicazioni in relazioni ad eventi significativi del ciclo di realizzazione;
  2. Per importi di contratti di lavori, servizi e forniture di importo compreso tra 40.000 e 150.000 devono essere comunicati l'avvio e la conclusione del contratto;
  3. Per i contratti di lavori di importo sino a 150.000 Euro, aggiudicati o affidati fino a dicembre 2010 rimane l'obbligo dell'invio dell'elenco trimestrale con le precedenti modalità;
  4. Per i contratti di lavori, servizi e forniture, nei settori ordinari e speciali, di importo superiore ai 150.000 euro, rientranti nelle particolari casistiche di cui agli articoli 19, 20, 21, 22, 23, 24 e 26 del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, per i quali si è pervenuti all'aggiudicazione o all'affidamento a far data dal 1° gennaio 2011;
  5. Per gli accordi quadro, i contratti attivati da Centrali di committenza, le convenzioni e le fattispecie consimili, per le quali si è pervenuti all'affidamento a far data dal 1° gennaio 2011 e per i contratti d'appalto di lavori, servizi e forniture, nei settori ordinari e speciali, discendenti da accordi quadro, da contratti attivati da Centrali di committenza, da convenzioni e fattispecie consimili.
Utilizzando le procedure regionali i responsabili unici del procedimento assolvono l'obbligo di invio dei dati informativi all'Autorità Nazionale Anticorruzione (art. 213, c. 9, d.lgs. 50/2016).
Segue la tabella di riepilogo degli obblighi informativi. 



Retour en haut