Edilizia Convenzionata

La legge regionale 28 febbraio 2003 n. 5,áprevede la concessione di contributi in conto capitale in favore di coloro (persone fisiche o giuridiche) che costruiscono o recuperano alloggi da affittare ad un canone convenzionato per un periodo minimoádi 10 anni (recupero) o 15 anni (nuova costruzione).

á Per presentare domanda i richiedenti devono sottoscrivere una convenzione con il Comune territorialmente competente per impegnarsi ad affittare gli alloggi a canone convenzionato. Alla domanda dovrÓ essere allegato la predetta convenzione, la concessioneáedilizia, iláprogetto approvato, nonchÚ tutta la documentazione elencata nel modulo di domanda.

Gli alloggi oggetto di convenzione devono essere affittati a nuclei familiari che hanno i seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o di uno Stato dell'Unione europea; i cittadini non appartenenti all'Unione europea devono essere regolarmente soggiornanti nel territorio dello Stato;
  • nonáessere titolari di diritti di proprietÓ, usufrutto, uso e abitazione:áá

su di un alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare, ai sensi dell'articolo 2 della l.r. 39/1995, nel territorio regionale;

su due o pi¨ alloggi, o quote di titolaritÓ la cui somma Ŕ pari o superiore a due unitÓ, ubicati in qualsiasi localitÓ;

  • non essere assegnatari di un alloggio di edilizia residenziale pubblica;
  • non essere stati dichiarati decaduti negli ultimi dieci anni dall'assegnazione di un alloggio di edilizia residenziale pubblica;
  • avereáunáIndicatore della Situazione Economica (ISE) inferiore alálimite stabilito con deliberazione della Giunta regionale (atto in corso di predisposizione).

á á

Si comunica che per l'anno 2012 non sono ancora stati fissati i terminiáper la presentazione delle domande. á

á

 



Torna su