Europa-Regioni:M5S-Verdi-Tsipras Pe,Torino-Lione non si farÓ

Beghin, folle impegno Renzi e Hollande per questa opera inutile
13:48 - 28/02/2015 


(ANSA) - BRUXELLES, 25 FEB - M5S, Verdi e lista Tsipras al Parlamento europeo tornano alla carica contro la Torino-Lione in una conferenza stampa congiunta, all'indomani dell'incontro Renzi-Hollande a Parigi per il lancio della grande infrastruttura, e alla vigilia della scadenza del bando della Commissione Ue sulle infrastrutture dei trasporti.

"Renzi ed Hollande hanno rinnovato il loro folle impegno per questa opera inutile" denuncia il capo delegazione di M5S Tiziana Beghin, "Ŕ un assegno in bianco che pagheranno i nostri figli - dichiara -. Un centimetro di Tav costa 1500 euro" e per finanziarlo "sarÓ difficilissimo trovare aiuti dall'Europa, soprattutto dopo il taglio di due miliardi di euro ai fondi per il trasporto imposti dalla Commissione Juncker per finanziare il suo piano di investimento, di cui 700milioni per il 2015".

Daniela Aiuto (M5S) definisce l'opera "insostenibile sul piano ambientale, della salute, e finanziario", mentre il suo collega di partito Marco Valli ricorda l'indagine in corso dell'Ufficio Antifrode europeo (Olaf).

La Verde francese MichŔle Rivasi ricorda i motivi che l'hanno spinta, assieme a Karima Delli, a presentare il dossier all'Olaf affinchŔ si facessero accertamenti sull'opera, dai presunti "collegamenti con le mafie, all'utilizzo improprio dei fondi Ue, al conflitto di interessi".

Quello annunciato da Renzi "Ŕ un colossale bluff" dichiara Curzio Maltese (lista Tsipras) che paragona l'opera al ponte sullo Stretto. "Non si farÓ - spiega - perchŔ non ci sono soldi per finanziarla, non ha una ragione economica e non raccoglie consenso in Europa". Ad esprimere "ferma contrarietÓ" anche Eleonora Forenza (lista Tsipras) e il tedesco Fabio De Masi (die Linke). (ANSA).


Notizie del giorno



Torna su