Lavori di utilità sociale

I lavori di utilità sociale (LUS) sostengono l’inserimento lavorativo e il riavvicinamento al mercato del lavoro dei disoccupati gravemente a rischio di esclusione sociale e lavorativa.

I Progetti LUS sono gestiti in partenariato tra un titolare (Ente Locale), un attuatore (cooperativa sociale) ed uno o più partner (servizi socio-sanitari territoriali, il Ser.D. dell’Azienda USL della Valle d’Aosta, la Casa Circondariale di Aosta).

L' Amministrazione regionale eroga un contributo alle comunità montane che presentano progetti di Utilità sociale nelle misura del 100% a copertura delle seguenti voci di spesa:

  • costo del lavoro lordo aziendale dei lavoratori coinvolti e dei capi-squadra;
  • azioni di supporto e di accompagnamento al lavoro in favore dei lavoratori;
  • interventi volti a promuovere e garantire la prevenzione e la sicurezza sul luogo di lavoro nonché la salute dei lavoratori.

Gli stanziamenti iscritti nel bilancio della Regione ed assegnati al Dipartimento Politiche del lavoro e della formazione per la realizzazione dei Lavori di Utilità Sociale sono concessi ai soggetti titolari in base all’ordine di graduatoria, derivante dal punteggio attribuito in fase di valutazione, sino all’esaurimento dei fondi disponibili ed in misura massima di euro 100.000,00 per ciascun progetto.

Ciascun titolare potrà presentare un massimo di 2 progetti, per la realizzazione dei quali il finanziamento richiesto non dovrà superare complessivamente euro 160.000,00. Nel caso di presentazione di due progetti, il limite massimo di euro 100.000 (centomila) per ciascun progetto può avere una tolleranza del 10% in presenza di motivate esigenze indicate nel progetto stesso.

Scarica qui la nuova modulistica

Con deliberazione della Giunta regionale n. 110 del 29/01/2015 sono state modificate le istruzioni per la misura

 

Lavoro e Fondo Sociale Europeo



Torna su