Programmazione 2007/2013

Il periodo di programmazione 2007/2013 si è appena concluso. Una nuova generazione di programmi è stata messa in campo per il periodo 2014/2020. Puoi accedere al nuovo Fondo Sociale Europeo dal menù a lato Programmazione 2014/20.

 

Le azioni sostenute dal Programma operativo regionale Occupazione 2007/13 avevano l'obiettivo di supportare l’innovazione strutturale della Valle d’Aosta attraverso lo sviluppo sostenibile della sua capacità economica ed il rafforzamento della coesione e della sicurezza sociale, favorendo la piena occupazione; qualificando l’impresa, il lavoro e l’uso delle risorse ambientali; perseguendo le pari opportunità fra uomini e donne; estendendo il diritto di accesso all’apprendimento lungo il corso della vita come condizione di inclusione sociale. Tale obiettivo si articola in cinque assi prioritari di intervento:

ASSE A- ADATTABILITÀ
Accrescere l’adattabilità dei lavoratori, delle imprese e degli imprenditori, anticipando ed accompagnando le politiche economiche, i mutamenti del sistema competitivo e l’innovazioneorganizzativa.

ASSE B - OCCUPABILITÀ
Migliorare l’accesso ed accrescere la partecipazione al mercato del lavoro, creare occupazione aggiuntiva sostenibile e di qualità, contrastare la precarietà e prevenire la disoccupazione

ASSE C - INCLUSIONE SOCIALE
Potenziare l’inclusione sociale delle persone svantaggiate e combattere le discriminazioninell’accesso all’apprendimento ed al mercato del lavoro.

ASSE D - CAPITALE UMANO
Creare le condizioni per un maggior ritorno degli investimenti in conoscenza, attraverso la riforma e la qualificazione dei sistemi di istruzione e formazione e la loro più stretta integrazione con i dispositivi produttivi.

ASSE E - TRANSNAZIONALITÀ ED INTERREGIONALITÀ
Promuovere la Valle d’Aosta come spazio comune di apprendimento nei confronti delle altre regioni italiane ed europee, attraverso lo sviluppo di relazioni strutturate rivolte alla riforma ed alla qualificazione dei sistemi educativi, formativi, di mercato del lavoro e della mobilità geografica.

DOCUMENTAZIONE

 



Torna su