Inclusione attiva e sostegno al reddito

AZIONI D’INCLUSIONE  ATTIVA E  SOSTEGNO AL REDDITO - Legge regionale 18 del 10 novembre 2015

inclusione  

In cosa consiste

E' un intervento monetario di  importi variabili da 450 a  550 erogato mensilmente da Finaosta S.p.A fino ad un massimo di  €. 4.400 € dato alle famiglie per superare le condizioni di difficoltà.

Per ottenere il beneficio ogni componente del nucleo familiare deve sottoscrivere un Patto di inclusione, che consiste in una serie di azioni volte all’inserimento lavorativo, come la ricerca del lavoro, l’adesione a progetti formativi, la frequenza scolastica, ecc...

La misura può essere concessa per massimo 5 mesi,  eventualmente prorogabili di ulteriori tre mesi, dopo una sospensione di almeno un mese, nel caso in cui il patto di inclusione, avviato con esito positivo, necessiti di un ulteriore periodo di tempo per la sua completa realizzazione 

A chi è rivolto

ai  nuclei familiari anche se composti da una sola persona

chi può accedere:

I requisiti devono essere  riferiti al richiedente e posseduti alla data di presentazione della domanda

  1. 30 anni di età compiuti;
  2. reddito ISEE, ordinario o corrente, in corso di validità, non superiore a 6.000 €;
  3. cittadinanza italiana o di uno degli Stati dell'Unione europea regolarmente soggiornanti in Italia, o cittadini extracomunitari titolari di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (D.lgs 8/1/2007, n. 3);
  4. residenza senza interruzione  da non meno di 24 mesi in Valle d’Aosta;
  5. avere rilasciato la dichiarazione di immediata disponibilità (DID) allo svolgimento dell’attività lavorativa e aver sottoscritto il patto di servizio con uno dei Centri per l’Impiego presente sul territorio regionale, oppure, in alternativa, avere una partita IVA attiva;
  6. aver prestato attività lavorativa subordinata , parasubordinata, autonoma o accessoria o aver avuto una partita IVA attiva per un periodo minimo di 1 anno, anche in periodi non continuativi, nei cinque anni precedenti la data di presentazione della domanda; (questo requisito può essere posseduto o dal richiedente o da un altro componente il nucleo familiare);
  7. non aver maturato i requisiti per la pensione;
  8. non essere titolari di trattamenti di natura previdenziale, compresi i trattamenti di cassa integrazione (ordinaria, straordinaria e in deroga) di indennità di mobilità, di indennità di disoccupazione  (NASpI/DIS-COLL) o di assegno di disoccupazione (ASDI), di assegno di ricollocazione o degli assegni previsti dai fondi di solidarietà;
  9. non risultare beneficiari di trattamenti di natura assistenziale erogati dallo Stato o dalla Regione, quali ad esempio il “minimo vitale”, ad esclusione  di: 
  • contributi per il canone di locazione (legge regionale 3/2013),
  • contributi per le spese del riscaldamento domestico (legge regionale 43/2009).

Eventuali esenzioni o agevolazioni per il pagamento di tributi, le riduzioni nella compartecipazione al costo dei servizi nonché le erogazioni di buoni servizio o voucher che svolgono la funzione di sostituzione di servizi, gli assegni, premi o sussidi per fini di studio o di addestramento professionale ovvero altre analoghe misure di sostegno non sono considerati trattamenti assistenziali.

Come ottenere il beneficio

E' necessario presentare domanda da un componente del nucleo familiare presso il Centro per l’impiego oppure  presso uno Sportello sociale competenti rispetto al luogo di residenza

 

Quando presentare domanda

tra il 22 febbraio e il 31 marzo 2016

Documenti da allegare alla domanda 

la copia dell’attestazione ISEE o, per le sole domande presentate dopo il 15/3/16,  la Dichiarazione Sostitutiva Unica

Cosa prevede la domanda

  • firma del Patto di inclusione, che consiste nell'impegno a seguire una serie di azioni volte all’inserimento lavorativo, come la ricerca del lavoro, l’adesione a progetti formativi, la frequenza scolastica.
  • l'impegno affinché i componenti del nucleo familiare si rendano disponibili ad aderire, se previsto dal patto di inclusione, a un percorso concordato per superare le condizioni di difficoltà della famiglia,
  • la comunicazione tempestiva di ogni variazione rispetto a quanto dichiarato nella domanda.
 

Scarica il testo coordinato della legge a questo link

scarica qui la delibera attuativa

 

Dove chiedere informazioni E PRESENTARE LA DOMANDA

La domanda deve essere presentata presso  il Centro per l’impiego oppure  lo Sportello sociale competenti per residenza:

Cliccare qui per conoscere il CPI competente in base al comune di residenza

Centri per l'impiego regionali:

Tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00    martedì dalle 15 alle 17,00

C.P.I. Aosta, Via Colonnello Alessi, 4 - Tel. 0165 27 13 11 - Fax. 0165 31 334 email: cpi-aosta@regione.vda.it,

C.P.I. Morgex Piazza della Repubblica 1 - Tel. e Fax. 0165  80 96 81 email: cpi-morgex@regione.vda.it,

C.P.I.  Verrès Via caduti della Libertà, 1  - Tel. 0125 92 94 43 Fax. 0125 92 04 79  email: cpi-verres@regione.vda.it  

 

Sportello Sociale:

MORGEX

Poliambulatorio - Viale del Convento  2

n. verde: 800.585.588

e-mail: morgex@sportellosociale.vda.it

orari : Martedì 14:00-16:30 - Giovedì 09:00-14:00 -         Venerdì 09:00-13:30

CHÂTILLON

Comune Via Emile Chanoux 13

n. verde: 800.585.588

e-mail: chatillon@sportellosociale.vda.it

orari : Lunedì 08:30-13:00 - Mercoledì 08:30-11:30 - Giovedì 14:30-16:30 - Venerdì 08:30-11:00

VILLENEUVE

Unité des Communes valdôtaines G. Paradis - Edificio scuole medie di Villeneuve, località Champagne 53

n. verde: 800.585.588

e-mail: villeneuve@sportellosociale.vda.it

orari: Lunedì 08:30-12:30 - 14:30-16:00 - Martedì 08:30-12:30 - Mercoledì 11:00-13:30

VERRÈS

Unité des Communes valdôtaines Evançon

Via delle Murasse 1/D

n. verde: 800.585.588

e-mail: verres@sportellosociale.vda.it

orari : Lunedì 08:30-12:00; 14:00-16:00 -

Giovedì 08:30-12:00; 13:30-16:30

GIGNOD

Unité des Communes valdôtaines G. Combin Fraz.Chez Roncoz 29/i

n. verde: 800.585.588

e-mail: gignod@sportellosociale.vda.it

orari: Lunedì 11:00-12:30; 14:00-15:30 -                      

martedì e mercoledì 08:30-12:00 - Giovedì 13:30-15:30

PONT-SAINT-MARTIN

Unité des Communes valdôtaines Mt Rose

Via Perloz 44

n. verde: 800.585.588

e-mail: psm@sportellosociale.vda.it

orari :Martedì 09:00-12:30 - Mercoledì 09:00-12:00 - 14:00-16:00 - Venerdì 09:00-12:30

QUART

Unité des Communes valdôtaines Mt Emilius  Località Champeille  8

n. verde: 800.585.588

e-mail: quart@sportellosociale.vda.it

orari : Lunedì e Giovedì 14:00-16:30 - Mercoledì 09:00-12:00 - Venerdì 09:00-13:00

AOSTA

Comune di Aosta  Piazza Chanoux 1

numero verde: 800.585.588

eail: aosta@sportellosociale.vda.it

orari : Lunedì, Mercoledì e Venerdì 08:30-13:30   -  Martedì 08:30-14:00 - Giovedì 08:30-16:00

 

 

 

Lavoro e Fondo Sociale Europeo



Torna su