Collocamento mirato L. 68/99

Il Centro per il Diritto al Lavoro dei Disabili e degli Svantaggiati, promuove l’inserimento e l’integrazione lavorativa delle persone disabili e appartenenti alle cosiddette “categorie protette” nel mondo del lavoro attraverso servizi di sostegno e di collocamento mirato.

In particolare il servizio si rivolge a:

I lavoratori disabili sono:

  • Persone in possesso di un certificato di invalidità civile con riduzione capacità lavorativa superiore al 45%;
  • Persone invalide del lavoro con invalidità superiore al 33%;
  • Persone non vedenti o sordomute;
  • Persone invalide per servizio, invalide di guerra o invalide civili di guerra con minorazioni comprese tra la prima e l’ottava categoria descritte nelle tabelle annesse al “Testo unico delle norme in materia di pensioni di guerra” (DPR n. 915 del 23/12/1978).

Appartengono alle categorie protette:

  • Orfani e coniugi superstiti dei deceduti per causa di lavoro, di guerra, di servizio oppure in conseguenza dell’aggravarsi dell’invalidità riportata per tali cause;
  • coniugi e figli dei soggetti riconosciuti grandi invalidi per causa di guerra, di servizio e di lavoro;
  • profughi italiani rimpatriati;
  • figli e coniugi superstiti delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata.

Cosa fa il centro: gli operatori garantiscono alle persone iscritte al collocamento mirato

  • colloqui di approfondimento finalizzati a valutare le caratteristiche professionali e l’eventuale fabbisogno orientativo/formativo;
  • l’attivazione di percorsi individualizzati di avvicinamento al lavoro attraverso tirocini di orientamento, formazione o pre-inserimento;
  • un servizio di incontro domanda/offerta;
  • interventi di monitoraggio post-assunzione finalizzati a prevenire/gestire eventuali criticità dell’inserimento lavorativo;

 e pubblicano

  • l’elenco delle aziende tenute ad assumere persone disabili o appartenenti alle categorie protette con scoperture 
  • le offerte di lavoro  
  • le chiamate pubbliche su presenza riservate agli iscritti al collocamento mirato 

Per iscriversi al collocamento mirato, le persone disoccupate alla ricerca di un’occupazione devono recarsi personalmente al Centro per l’Impiego territorialmente competente sulla base del proprio domicilio con alcuni documenti:

se appartieni alla categoria disabile scarica qui l'elenco dei documenti necessari per l'iscrizione al collocamento mirato

 

 

 

 

se appartieni ad una categoria protetta, scarica qui l'elenco dei documenti necessari per l'iscrizione al collocamento mirato

 

 

In Valle d’Aosta la commissione competente per l’accertamento dell’invalidità civile e la Commissione Medica Integrata per l’Accertamento delle Condizioni di Disabilità per l’Inserimento e l’Integrazione Lavorativa fanno  riferimento all’Assessorato Regionale alla Sanità Salute e Politiche Sociali - Struttura Invalidità Civile 

 



Torna su